aaa

MAGGIE'S FARM

      

 

 

sito italiano dedicato a Bob Dylan

 

created by Michele "Napoleon in rags" Murino                                         managed by Mr.Tambourine

                                                                                                                  

                                                                                                                  

invia le tue e-mail a : spettral@alice.it
il presente sito, amatoriale, non riveste alcun carattere commerciale, ma intende solo onorare l'artista cui è dedicato. I testi delle canzoni e le immagini che appaiono in questo sito sono coperti da copyright © ed appaiono a solo scopo illustrativo e di studio (diritto di citazione), appartenendo ogni titolo di proprietà e di utilizzo ai rispettivi autori ed editori. Gli aventi diritto potranno richiedere la rimozione delle pagine qualora si sentano lesi. Nella nostra personale convinzione che questo sito, come altri simili, non possa che costituire di riflesso un veicolo promozionale. Ove possibile verranno riportate le fonti.
Queta è una pagina non ufficiale, e non è affiliata con Bob Dylan

send your e-mail to : spettral@alice.it
this amateur site has no commercial character, but will only honor the artist which is dedicated. The lyrics and images that appear on this site are copyrighted © and are for illustration purposes only and study (right to quote), and belong to each title and use to their respective authors and publishers. Rightholders can request removal of pages if they feel damages or injuried. Is our personal conviction that this site, as similar ones, can only be a reflection of a promotional vehicle. Where possible the sources will be listed.
This is an unofficial fan page, and is not affiliated with Bob Dylan

a
Lunedì 18 Marzo 2019

Farm Aid - Champaign - Illinois, Memorial Stadium on University of Illinois campus, 22/09/1985

Bob Dylan, Tom Petty & The Heartbreakers, The Queens of Rhythm, Willie Nelson

  

1) I'll Remember You (Bob Dylan with Madelyn Quebec)
2) Trust Yourself (Bob Dylan with Madelyn Quebec) - guest Willie Nelson
3) Maggie's Farm - guest Willie Nelson


Personnel:

Bob Dylan (vocal & guitar)
Tom Petty (guitar)
Mike Campbell (guitar)
Benmont Tench (keyboards)
Howie Epstein (bass)
Stan Lynch (drums)
The Quenns of Rhythm: Debra Byrd, Queen Esther Marrow, Madelyn Quebec, Elisecia Wright
Guest: Willie Nelson (acoustic guitar)

I'LL REMEMBER YOU
words and music Bob Dylan

I'll remember you
When I've forgotten all the rest,
You to me were true,
You to me were the best.
When there is no more,
You cut to the core
Quicker than anyone I knew.
When I'm all alone
In the great unknown,
I'll remember you.

I'll remember you
At the end of the trail,
I had so much left to do,
I had so little time to fail.
There's some people that
You don't forget,
Even though you've only seen'm
One time or two.
When the roses fade
And I'm in the shade,
I'll remember you.

Didn't I, didn't I try to love you?
Didn't I, didn't I try to care?
Didn't I sleep, didn't I weep beside you
With the rain blowing in your hair?

I'll remember you
and i know it's hardest too
It was you who came right through,
It was you who understood.
Though I'd never say
That I done it the way
That you'd have liked me to.
In the end,
My dear sweet friend,
I'll remember you.

 

 
Sabato 16 Marzo 2019

Bob Dylan & Clydie King - "Let's Begin"

 

Let's Begin (Jimmy Layne Webb)

Oooh
when the love was lost
How did I ever survive?
Through that dark and lonely midnight
Tell me how did I stay alive?

Oooooh
I'll try to last 'til morning
My new found friend,
let's begin,
let's begin,
there is so much to discover,
let's begin
We got to learn about each other
And in the end
we may find that we are lovers
you know you gotta play to win
let's begin

Oooh
how to count the cost
How did we ever survive?
What the future has in store
Well, it's time to realize
Oooh,
we'll try it all again
My new found friend,
let's begin
let's begin,
Know there's so much to discover,
let's begin
We got to learn about each other
And in the end
we may find that we are lovers
You know you got to play to win,

Let's begin,
there's so much to discover,
let's begin
We got to learn about each other
And in the end
we may find that we are lovers
You know, you got to play to win,
let's begin

 

 
Venerdì 15 Marzo 2019

“Mr. Tambourine Man” dei Byrds, chi suonò?

La triste notizia della scomparsa di uno dei più apprezzati batteristi degli ultimi 60 anni ha dato, attraverso i diversi articoli e le interviste rilasciate da Hal Blaine, di far definitivamente luce su chi suonò veramente sul mitico 45 giri che vedeva sul lato A “Mr. Tambourine Man” e sul lato B “I Knew I'd Want You”. Hal Blaine, allora batterista dei Wrecking Crew, ha dichiarato che ad eccezione di Roger McGuinn, il resto dei Byrds, Gene Clark, David Crosby, Chris Hillman e Michael Clarke non suonarono i propri strumenti nel disco. Al loro posto lo fecero i membri della “Wrecking Crew”, Hal Blaine stesso alla batteria, Larry Knechtel al basso e Bill Pitman alla chitarra ritmica, ai quali si devono aggiungere i turnisti Jerry Kolbrak alla chitarra ritmica e Leon Russel al piano. Ecco le parole di Hal "Abbiamo registrato Mr. Tambourine Man nel gennaio del 1965 con Roger McGuinn, ma senza il resto dei Byrds. Il Produttore Terry Melcher (Figlio dell’attrice Doris day) ci aveva ingaggiato per le registrazioni. Roger ha sovrapposto sulla traccia da noi registrata la sua Rickenbacker 12 corde e la voce solista, ovviamente gli altri Byrds hanno sovrainciso le loro voci. "Ricordo che il batterista dei Byrds, Michael Clarke, odiava il fatto che io suonassi al suo posto ma probabilmente ho contribuito a rendere il loro primo singolo un successo. Non molto tempo fa, Roger McGuinn era a Nashville quando Larry ed io siamo stati introdotti nella Musicians Hall of Fame. Roger faceva parte della cerimonia di induction per noi ed ha detto alla televisione che i Byrds non sarebbero esistiti se non fosse stato per Larry e me. Nulla di tutto questo porta via qualcosa al valore dei Byrds però. Avevano il loro suono, la loro musica era speciale, cantavano armoniose melodie a più voci e hanno cambiato la direzione del rock. Ma nel 1965, un nuovo singolo doveva essere registrato alla svelta e costare poco, con un ritmo vivace per avere la possibilità di passare alla radio e diventare un successo. Allora il tempo di studio era costoso ed i membri dei Byrds non erano ancora così esperti, per questo motivo fummo chiamati noi ad incidere. Allora, come oggi, i costi avevano un ruolo significativo per registrare un disco.
La cosa non è poi così strana perchè allora era un metodo abbastanza in uso di sostituire i membri dei nuovi gruppi appena giunti alla notorietà con musicisti molto più esperti della sala d’incisione e dei metodi di registrazione.

Hal Blaine   Jerry Kolbrak  William Pitman

   Larry Cole)    Leon Russel)

Il contratto dei Byrds

Ricordiamo l’esempio più eclatante di Ringo Starr che nel primo singolo dei Beatles “Love me do” venne passato al tamburello.
Love Me Do fu registrata dai Beatles in differenti occasioni con tre diversi batteristi: la prima registrazione del 6 giugno 1962 è relativa all'audizione per la EMI agli Abbey Road Studios di Londra con ancora Pete Best alla batteria. A metà agosto, Best venne sostituito da Ringo Starr perchè il produttore George Martin non approvava lo stile di Best, e il 4 settembre venne eseguita una nuova registrazione sempre agli Abbey Road Studios. Una settimana dopo, l'11 settembre, i Beatles tornarono in studio e appresero che George Martin non era soddisfatto neanche della batteria di Ringo Starr per cui eseguirono una terza registrazione con il batterista Andy White e con Ringo al tamburello.
Stessa cosa anche per i neonati Beach Boys, per Simon & Garfunkel, per il singolo delle “Ronettes” "Be My Baby" del 1963, Frank Sinatra, Elvis Presley e Neil Diamond per citare i più conosciuti, che si avvalsero delle capacità di Hal Blaine, che registrò un totale di circa 35.000 registrazioni e 6.000 singoli.

“Mr.Tambourine Man” nella versione dei Byrds raggiunse in poco tempo il primo posto nella Billboard americana e ci rimase per parecchie settimane diventando quasi un inno nazionale e dando vita a quello stile che verrà chiamato folk-rock.

Musicisti in studio:

Russell Bridges (aka Leon Russel)
William Pitman - chitarra
Jerry Kolbrak - chitarra
Laurence W. Knechtel (aka Larry Cole) - basso
Hal Blaine - batteria
Jim “Roger” McGuinn – sovraincisione con la Rickenbacker 12 corde
Gene Clark - coro
David Crosby - coro
Chris Hillman - coro

 

 
Giovedì 14 Marzo 2019

Venerdi: Dante incontra Bob Dylan al Teatro Pazzini di Verucchio                           clicca qui
_____________________________________________________________________________________________________________________



Tolentino: Il concerto "Caro De Andrè"                                                                      clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________________


Jack Savoretti: il nuovo album con una canzone di Bob Dylan                                 clicca qui

 

 
Mercoledì 13 Marzo 2019

Francesco De Gregori / Stefano Bollani - "Come Il Giorno"

  

_________________________________________________________________________________________________________________________________

È morto Hal Blaine, il batterista di “Pet Sounds”                                                     clicca qui

 

 
Martedì 12 Marzo 2019

Il 1969, Woodstock - Di Ivano Bison                                                                    clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________


Mogol, vita e carriera del paroliere milanese                                                    clicca qui

 

 
Lunedì 11 Marzo 2019

Robbie Robertson: La prima volta che ho visto Bob Dylan                                    clicca qui

__________________________________________________________________________________________________________________


Levi Dylan sulle orme di nonno Bob                                                                       clicca qui

__________________________________________________________________________________________________________________


Cantautori, una poetica da studiare                                                                         clicca qui

__________________________________________________________________________________________________________________


È in edicola e online la “Jimi Hendrix Vinyl Collection”                                         clicca qui

 

 
Sabato 9 Marzo 2019

SOLID ROCK

  

Bob Dylan (Guitar)
Fred Tackett (guitar)
Tim Drummond (bass)
Terry Young (keyboards)
Spooner Oldham (keyboards)
Jim Keltner (drums)
Mary Elizabeth Bridget (vocal)
Gwen Evans (vocal)
Clydie King (vocal)
Regina McCrary (vocal)
Mona Lisa Young (vocal)

SOLID ROCK
(Bob Dylan)

Well, I'm hangin' on to a solid rock
Made before the foundation of the world
And I won't let go, and I can't let go, won't let go
And I can't let go, won't let go, and I can't let go no more.

For me He was chastised, for me He was hated,
For me he was rejected by a world that He created.
Nations are angry, cursed are some,
People are expecting a false peace to come.

Well, I'm hangin' on to a solid rock
Made before the foundation of the world
And I won't let go, and I can't let go, won't let go
And I can't let go, won't let go, and I can't let go no more.

It's the ways of the flesh to war against the spirit
Twenty-four hours a day you can feel it and you can hear it
Using all the devices under the sun.
And He never give up 'til the battle's lost or won.

Well, I'm hangin' on to a solid rock
Made before the foundation of the world
And I won't let go, and I can't let go, won't let go
And I can't let go, won't let go, and I can't let go no more.

 

 
Venerdì 8 Marzo 2019

Talkin' 10671 - elvisthepelvis.2001

"Covenant Woman" in questa donna cantata da Dylan ci trovato molti rimandi alla Donna Angelo del Dolce Stil Novo. Un vostro parere? Grazie.

Per prima cosa riporto la traduzione del testo per non far perder tempo ai nostri lettori:

COVENANT WOMAN
da "Saved"

LA DONNA DEL PATTO
parole e musica Bob Dylan

traduzione di Michele Murino

La donna del patto (1) ha un contratto
con il Signore
lassù in alto
la sua ricompensa sarà grande
Donna del patto, che risplendi
come una stella del mattino
io so che posso confidare
nel fatto che resterai dove sei

Ed io devo proprio dirti
che intendo
starti più vicino che
ogni altro amico
Io devo proprio ringraziarti
ancora una volta
per far sì che le tue preghiere
siano conosciute
in cielo per me
ed a te, per sempre,
serberò gratitudine

Mi sono spezzato
frantumato come un bicchiere vuoto
sto solo aspettando il Signore
per essere ricostruito e completato
e so che Egli lo farà perchè
è giusto e sincero
Deve avermi amato molto per mandarmi
qualcuno come te

Ed io devo proprio dirti
che intendo
starti più vicino che
ogni altro amico
Io devo proprio ringraziarti
ancora una volta
per far sì che le tue preghiere
siano conosciute
in cielo per me
ed a te, per sempre,
serberò gratitudine

Donna del patto, intima ragazzina
che conosce quei miei segreti
nascosti al mondo
sai che siamo stranieri in un terra
nella quale siamo di passaggio
Io resterò sempre al tuo fianco
Anch'io ho un contratto

Ed io devo proprio dirti
che intendo
starti più vicino che
ogni altro amico
Io devo proprio ringraziarti
ancora una volta
per far sì che le tue preghiere
siano conosciute
in cielo per me
ed a te, per sempre,
serberò gratitudine

(1) Covenant Woman: letteralmente la donna della promessa, la donna del patto. Colei che si è impegnata. O: la promessa sposa.

Rispondendo alla tua richesta posso dire di essere completamente d’accordo con te, in effetti la “covenant woman” di Dylan sembra essere un’essenza che abita in paradiso con la funzione di essere il tramite per avvicinare l’uomo a Dio.
In particolare la prima strofa sembra descrivere in poche righe quella che potremmo pensare essere la Beatrice dantesca, il prototipo della vera “donna angelicata” esaltata dal nuovo stile letterario che prenderà il nome di “Dolce Stil Novo”.
Questo nuovo movimento letteraio nasce a Bologna ma si svilupperà a Firenze, città d'origine di quasi tutti i componenti del movimento stilnovistico, tra il 1280 ed il 1310, escludendo Cino da Pistoia e lo stesso Guinizzelli. Il manifesto di questa nuova corrente poetica è la canzone di Guinizzelli “Al cor gentil rempaira sempre amore”; in questo componimento egli esplicita le caratteristiche della donna intesa dagli stilnovisti che poi sarà il cardine della poesia stilnovista. La figura femminile evolve verso la figura di una " donna-angelo", intermediaria tra l'uomo e Dio, capace di sublimare il desiderio maschile purché l'uomo dimostri di possedere un cuore gentile e puro, cioè nobile d'animo; amore e cuore gentile finiscono così con l'identificarsi totalmente.
L'origine dell'espressione è da rintracciare nella Divina Commedia di Dante Alighieri (Canto XXIV del Purgatorio): in essa infatti il rimatore guittoniano Bonagiunta Orbicciani da Lucca definisce la canzone dantesca "Donne ch'avete intelletto d'amore" con l'espressione dolce stil novo, distinguendola dalla produzione precedente (come quella del Notaro Jacopo da Lentini, di Guittone e sua), per il modo di penetrare interiormente luminoso e semplice, libero dal nodo dell'eccessivo formalismo stilistico (Guittone d'Arezzo).
«"Ma dì s'i' veggio qui colui che fore
trasse le nove rime, cominciando
Donne ch'avete intelletto d'amore."
E io a lui: "I'mi son un che, quando
Amor mi spira, noto, e a quel modo
ch'è ditta dentro vo significando."
"O frate, issa vegg'io", diss'elli, "il nodo
che 'l Notaro e Guittone e me ritenne
di qua dal dolce stil novo ch'i' odo!"»
(Purg. XXIV, vv. 49-57)


Il tuo accostamento, a mio parere, funge benissimo, dunque complimenti per lo spirito d’ osservazione. Alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

 

 
Giovedì 7 Marzo 2019

DESOLATION ROW

 

 

 
Mercoledì 6 Marzo 2019

Jim Gordon, la triste storia di uno dei miglior batteristi degli anni 60/70

Questa è una delle storie sfortunate del Rock and Roll.

  

Il 3 giugno 1983, Jim Gordon, il batterista dei “Derek & The Dominos” e coautore della canzone "Layla" uccise sua madre con un martello e un coltello da macellaio. Prima di tutto che era Jim. Era un vincitore del Grammy Award e uno dei batteristi di sessions più richiesti alla fine degli anni '60 e '70, registrava album con molti noti musicisti dell'epoca, ed era il batterista di Little Richard e di Delaney & Bonnie.

   

Gordon iniziò la sua carriera nel 1963, all'età di diciassette anni, come batterista dei “The Everly Brothers”, ed è diventato uno dei batteristi più richiesti della zona di Los Angeles per le sessioni di registrazione in studio. Pupillo del leggendario batterista Hal Blaine, Gordon partecipò a molte registrazioni degne di nota negli anni '60, tra cui “Pet Sounds” dei Beach Boys, Gene Clark con i Gosdin Brothers, The Notorious Byrd Brothers per i Byrds ed il successo "Classical Gas " di Mason Williams. Al culmine della sua carriera, Gordon era talmente impegnato come musicista da studio che sarebbe volato a Los Angeles da Las Vegas ogni giorno per fare due o tre sessioni di registrazione, e poi tornare in tempo per suonare lo spettacolo serale al Caesars Palace. Nel 1969 e nel 1970, Gordon fece un tour come parte della band di supporto per il gruppo Delaney & Bonnie, che all'epoca includeva Eric Clapton. Successivamente Clapton ha rilevato la sezione ritmica del gruppo: Gordon, il bassista Carl Radle e il tastierista-cantautore Bobby Whitlock, formando una nuova band che in seguito fu chiamata Derek & The Dominos. Il primo lavoro in studio della band fu quello di essere la house band per il primo album da solista di George Harrison, un set di tre dischi chiamato “All Things Must Pass”.

Gordon ha poi suonato sul doppio album di Derek & The Dominos del 1970, Layla e Other Assorted Love Songs, contribuendo, oltre alle sue percussioni, a suonare il piano per la title track, "Layla", per il quale ha ricevuto il riconoscimento. (Era in studio a suonare la parte di pianoforte per una canzone diversa che stava scrivendo e Eric Clapton e Duane Allman iniziarono a fare jamming integrandolo poi in "Layla". Supnò con la band nei successivi tour negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Il gruppo si sciolse nella primavera del 1971 prima di finire di registrare il loro secondo album.
Nel 1970, Gordon entrò a far parte dei Mad Dogs and Englishmen di Joe Cocker e suonò anche nell'album Alone Together di Dave Mason.

Nel 1971, fece un tour con i Traffic e apparve in due dei loro album.

Nel 1972, Gordon fece parte del tour di "Grand Wazoo" in 20 pezzi di Frank Zappa e della successiva band "Petit Wazoo" in 10 pezzi. Forse la sua registrazione più famosa con Zappa è la title track dell'album Apostrophe (') del 1974, una jam con Zappa e Tony Duran alle chitarre e Jack Bruce al basso, per il quale sia Bruce che Gordon hanno ricevuto un credit scritto.

Sempre nel 1974, Gordon ha suonato sulla maggior parte delle tracce dell'album degli Steely Dan “Pretzel Logic”, incluso il singolo "Rikki Do not Lose That Number". Ha lavorato ancora con Chris Hillman dei Byrds come batterista della Souther-Hillman-Furay Band dal 1973 al 1975. Ha anche suonato la batteria su tre brani dell'album di Alice Cooper del 1976, “Alice Cooper Goes to Hell”. Gordon è stato il batterista dell'album “Bongo Rock” della Incredible Bongo Band, pubblicato nel 1972, ed io suo assolo di batteria nella versione LP di "Apache" è stata spesso campionata da artisti di musica rap. Gordon fu infine vittima della schizofrenia e cominciò a sentire voci, comprese quelle di sua madre, che lo costrinsero quasi a morire di fame ed impedirgli di dormire, rilassarsi o suonare la batteria. Nel 1983 attaccò sua madre con un martello prima di accoltellarla mortalmente. Sebbene al processo la corte accettasse che Gordon avesse una schizofrenia acuta, non gli fu permesso di usare una difesa della follia a causa delle modifiche alla legge californiana a causa della legge sulla riforma della difesa contro la follia. Il 10 luglio 1984 Gordon fu condannato a 16 anni di reclusione in prigione. Secondo il sito web del Dipartimento di Correzioni e Riabilitazione della California, a marzo 2013, James Beck Gordon, prigioniero n. C89262, 67 anni, data di ammissione il 13 luglio 1984, sta ancora scontando la pena presso il California Medical Facility, una prigione medica e psichiatrica specializzata a Vacaville, in California. Jim è stato recentemente chiamato per un'audizione sulla parola ma non si è fatto vivo. Ha detto di essere ormai "istituzionalizzato" e non aver alcun desiderio di uscire.
 

_________________________________________________________________________________________________________________________________

Londra: sulle tracce delle leggende della musica                                                    clicca qui

 

 
Lunedì 4 Marzo 2019

Dylan prende e porta a casa - di Leonardo Tondelli                                               clicca qui

________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10671 - Vaninafri73

Oggetto: date italiane 2019

Ciao Tambourine, ancora niente su possibile date italiane? Ciao, Vanina.

Purtroppo al momento ancora nessuna novità, tranquilla che quando saranno comunicate (sempre che l'Italia sia inclusa nel Tour 2019) ne darò notizia. Stay tuned, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

 

 
Sabato 2 Marzo 2019

Tour 2019: Nuova data in Danimarca

03 Luglio 2019 - Roskilde, Denmark - Roskilde Festival

Ecco l'elenco completo delle date aggiornato ad oggi:

31 Marzo 2019 - Dusseldorf, Germany - Mitsubishi Electric Halle

02 Aprile 2019 - Würzburg, Germany - s.Oliver Arena
04 Aprile 2019 - Berlin, Germany - Mercedes-Benz Arena
05 Aprile 2019 - Magdeburg, Germany - GETEC Arena
07 Aprile 2019 - Prague, Czech Republic - Lucerna Palace - Great Hall
08 Aprile 2019 - Prague, Czech Republic - Lucerna Palace - Great Hall
09 Aprile 2019 - Prague - Czech Republic - Lucerna Palace - Great Hall
11 Aprile 2019 - Paris, France - Grand Rex
12 Aprile 2019 - Paris, France - Grand Rex
13 Aprile 2019 - Paris, France - Grand Rex
16 Aprile 2019 - Vienna, Austria - Konzerthaus
17 Aprile 2019 - Vienna, Austria - Konzerthaus
19 Aprile 2019 - Innsbruck, Austria - Olympiahalle
20 Aprile 2019 - Augsburg, Germany - Schwabenhalle
22 Aprile 2019 - Locarno, Switzerland - Palexpo Locarno
25 Aprile 2019 - Pamplona, Spain - Navarra Arena
26 Aprile 2019 - Bilbao, Spain - Bilbao Exhibition Centre
28 Aprile 2019 - Gijón, Spain - Sports Palace President Adolfo Suárez
29 Aprile 2019 - Santiago de Compostela, Spain - Pavillón Multiusos Fontes do Sar

01 Maggio 2019 - Porto, Portugal - Coliseu do Porto
03 Maggio 2019 - Seville, Spain - Fibes Auditorium
04 Maggio 2019 - Malaga, Spain - Marenostrum Castle Park
05 Maggio 2019 - Murcia, Spain - Plaza de Toros
07 Maggio 2019 - Valencia, Spain - Plaza de Toros de Valencia

21 Giugno 2019 - Bergen, Norway - Koengen
24 Giugno 2019 - Helsinki, Finland - Hartwall Arena
26 Giugno 2019 - Stockholm, Sweden - Ericsson Globe
28 Giugno 2019 - Gothenberg, Sweden - Scandinavium
29 Giugno 2019 - Oslo, Norway - Spektrum

03 Luglio 2019 - Roskilde, Denmark - Roskilde Festival
05 Luglio 2019 - Hamburg, Germany - Barclaycard Arena
06 Luglio 2019 - Braunschweig, Germany - Volkswagen Halle
07 Luglio 2019 - Mainz, Germany - Volkspark
09 Luglio 2019 - Erfurt, Germany - Messehalle
10 Luglio 2019 - Stuttgart, Germany - Jazzopen
12 Luglio 2019 - London, England - BST Hyde Park
14 Luglio 2019 - Kilkenny, Ireland - Nowlan Park


_________________________________________________________________________________________________________________

De Gregori: "Le quote radio? Una fesseria".                                                          clicca qui

 

 
Venerdì 1 Marzo 2019

Manfred Mann - Mighty Quinn 1967

  

_________________________________________________________________________________________________________________________________

Brian Jones, la rockstar che diede vita ai Rolling Stones                                        clicca qui

 

PREVIOUS PAGE - PAGINA PRECEDENTE

MOTORE DI RICERCA INTERNO

cerca in maggiesfarm.eu

ARCHIVIO NEWS