MAGGIE'S FARM - SITO ITALIANO DI BOB DYLAN

             

           

SITO ITALIANO DEDICATO A BOB DYLAN

2016 Nobel Prize in Literature

created by Michele "Napoleon in rags" Murino                                                              managed by Mr. Tambourine

                                                                                        

                                                                                                                                    

invia le tue e-mail a : spettral@alice.it
il presente sito, amatoriale, non riveste alcun carattere commerciale, ma intende solo onorare l'artista cui è dedicato. I testi delle canzoni e le immagini che appaiono in questo sito sono coperti da copyright © ed appaiono a solo scopo illustrativo e di studio (diritto di citazione), appartenendo ogni titolo di proprietà e di utilizzo ai rispettivi autori ed editori. Gli aventi diritto potranno richiedere la rimozione delle pagine qualora si sentano lesi. Nella nostra personale convinzione che questo sito, come altri simili, non possa che costituire di riflesso un veicolo promozionale. Ove possibile verranno riportate le fonti.

send your e-mail to : spettral@alice.it
this amateur site has no commercial character, but will only honor the artist which is dedicated. The lyrics and images that appear on this site are copyrighted © and are for illustration purposes only and study (right to quote), and belong to each title and use to their respective authors and publishers. Rightholders can request removal of pages if they feel damages or injuried. Is our personal conviction that this site, as similar ones, can only be a reflection of a promotional vehicle. Where possible the sources will be listed.
This is an unofficial fan page and is not affiliated with Bob Dylan

THE BEATEN PATH

THE DYLAN'S PAINTINGS AND THE REAL PLACES

a
Sabato 19 Ottobre 2019

Denver, Colorado - The Mission Ballroom, October 17, 2019

  

1. Things Have Changed (Bob center stage on guitar, Donnie on violin)
2. It Ain't Me, Babe (Bob on piano, Donnie on violin)
3. Highway 61 Revisited (Bob on piano, Donnie on lap steel)
4. Simple Twist Of Fate (Bob on piano then center stage on harp, Donnie on violin)
5. Can't Wait (Bob center stage, Donnie on lap steel
6. When I Paint My Masterpiece (Bob on piano then center stage with harp, Donnie on violin)
7. Honest With Me (Bob on piano, Donnie on violin)
8. Tryin' To Get To Heaven (Bob on piano, Donnie on violin)
9. Make You Feel My Love (Bob center stage, Donnie on violin)
10. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
11. Lenny Bruce (Bob on piano, Donnie on violin)
12. Early Roman Kings (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
13. Girl From the North Country (Bob on piano, Donnie on lap steel, Bob Britt guitar with bottleneck, Tony on standup bass)
-- Band introductions
14. Not Dark Yet (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
15. Thunder On The Mountain (Bob on piano, Donnie on lap steel)
16. Soon After Midnight (Bob on piano, Donnie on lap steel)
17. Gotta Serve Somebody (Bob on piano, Donnie on pedal steel)

(encore)
18. Ballad of a Thin Man (Bob center stage on harp, Donnie on pedal steel)
19. It Takes A Lot To Laugh, It Takes A Train To Cry (Bob on piano, Donnie on pedal steel)

____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10785 - catestef

Ho ascoltato gli shows di Santa Barbara e Irvine. Il batterista nuovo e il chitarrista non sono usciti allo scoperto. Hanno suonato più o meno come voleva Dylan o meglio hanno seguito la strada musicale tracciata da Sexton e Garnier. Nessun individualismo da parte loro. I principali attori sono loro assieme a Dylan che dettano la vecchia strada dell'anno passato e non c'è molto spazio per le novità per gli individualismi. Il bello e che mi sorpende è ,come fanno questi nuovo musicisti ad ambientarsi subito al sound ad entrare subito in sintonia con gli altri della band. Per quando riguarda le songs tutte molto belle ben suonate. Pay in the Blood rifatta, Not dark Yet e Lenny Bruce valgono il biglietto. Ad ogni modo Dylan ha confezionato questo show che ripropone di sera in sera dove tutto è al punto giusto e può andare all'infinito senza cambiamenti. Dal cilindro di Dylan non uscirà nulla di nuovo musicalmente parlando e non so se è un bene o un male. Sicuramente va bene a lui e alla sua età e alle sue corse vocali, non dimentico che ha quasi 80 anni e quello che sta facendo in giro per il mondo vale sempre un grazie a Mr. Dylan senza se e senza ma.
Quello che invece manca è un bel disco di inediti. A quando? Mistero. Avevo letto delle fake new dove si vociferava che Dylan aveva già 8 songs belle e pronte. Io ci credo. Speriamo.
Saluto alla Fattoria

Ci speriamo tutti e prima o poi arriverà! Per quanto concerne lo show credo che Dylan sia andato oltre lo spettacolo musicale e l'abbia unito a quello teatrale e la scenografia alle spalle con i manichini lo conferma. Forse che Dylan stia lanciando un nuovo "messaggio"? Che siamo tutti manichini in balia di pochi elementi senza scrupoli che ci usano per i loro sporchi scopi? Chi lo sà, finora nessuno dei grandi "dylanisti" si è ancora sbilanciato su questo argomento, anche perchè a tirar fuori giudizi su Dylan c'è sempre il rischio di fare la figura del ciocccolatino! Live long and prosper, Mr.Tambourine, :0)

____________________________________________________________________________________________________________________

Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore                                                            clicca qui

 

 
Venerdì 18 Ottobre 2019

Santa Barbara, California - Santa Barbara Bowl, October 12, 2019

di Nancy Cobb

Cambio nella band

Gli spettacoli del 2019 iniziano con alcuni cambiamenti radicali, cambio del batterista dopo un decennio, di nuovo il gruppo di 6 musicisti, Donnie che suona il violino nella maggior parte delle canzoni, Bob in piedi la maggior parte del tempo, niente piano a coda, Bob alla chitarra elettrica per un nuovo opener, Tony con sempre più responsabilità, e Donnie o Charlie sono in alla pari nelle parti strumentali tranne quando Bob lo indica come ha fatto stasera, “Masterpiece” e Girl fron the north country”. Sono stato sorpreso quando “Beyond here”, un tributo alla memoria di Robert Hunter, ha aperto lo show e mi è piaciuto un sacco. Sembrava che gli piacesse muoversi con quella chitarra. La voce per me era cristallina sia se la musica era veloce o lenta. Sembrava che un intero esercito stesse marciando dietro Bob per riprendere l'oggetto della sua ossessione ... non un solo pazzo che ulula dentro il vento. L'ho adorato ad Hyde Park quando era divertente e lo adoro ancora adesso quando fa cose serie. “Simple Twist” ha alcuni nuovi testi e Bob ha fatto uno dei tanti fantastici assoli di armonica. “Honest with me” è buona ma “Thunder” è in per me migliore. Le prossime 2 canzoni sono le più deboli, sempre secondo me,
(Trying to get to Heaven e Make you feel my love) ... Non sarei dispiaciuto se le sostituisse con, diciamo, Changin of the guard e Series of dreams per esempio. Mi è piaciuto tutto il resto del set. Pay in Blood è così nuova e unica, Lenny è una canzone gospel che narra la storia di un (vero) ebreo, Early roman Kings quasi come John Barrymore che fa un soliloquio shakespeariano, Girl from north country dolce e tenera, Not dark yet sembra una canzone dei vecchi Shadows, Thunder è veloce, selvaggia ed eccitante, e Soon after midnight mostra il talento di Mr. Sexton. Direi che i prossimi 2 (Gotta Serve Somebodye Ballad of a Thin Man) stiano inviando un messaggio ad alcuni Leader attuali e Train to get è un divertente messaggio ottimista per dare il via al resto di quest'anno. Un grande show!

_____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10784 - giacomo_broggi

Ciao Mr. Tambourine, ho appena ascoltato il concerto di Bob a Irvine:

https://www.youtube.com/watch?v=0p-r8Mmh5Rs  (registrazione di ottima qualità)

Oltre secondo me alle ottime esecuzioni del nostro caro vecchio Bob (su tutte Lenny Bruce, veramente bella) sono veramente sorpreso dall’atteggiamento che ha avuto durante il concerto… Ha interagito dopo non so quanto tempo con il pubblico!!! Prima di Girl from the north country si può sentire che ringrazia il pubblico e presenta la band, davvero inaspettato!

Buona giornata e un saluto a tutti i fan di Bob.
 

Tour autunnale iniziato con novità e buoni auspici, speriamo continui così! Live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan: esce l'audiolibro di "Tarantula"                                                                clicca qui

 

 
Giovedì 17 Ottobre 2019

Irvine, California - UC Irvine, Bren Events Center, July 9, 2019

di Laurette Maillet

Irvine, 11 ottobre 2019. Un'occasione per vedere la California di nuovo. Abbiamo aspettato molto tempo per sapere finalmente le date del Tour, chiedendoci se il NET stava finendo o no. Non ancora. A Bob piace la costa orientale! E in particolare il Beacon Theatre. Dopo un viaggio a Malibu, alla ricerca dI Xanadu (invano) .... questo è il momento del primo spettacolo del Tour autunnale. Ormai so che il "piccolo Georgie" non farà parte della band. Triste notizia. Abbi cura di te George Receli. Mi manchi. Prendo un biglietto e entro all'interno del locale per vedere la situazione del palcoscenico. Sono state apportate alcune modifiche, niente più pianoforte a coda, ma un piano verticale al centro della scena. Però il retro del piano blocca la visuale ai posti a destra, ed è meglio essere al centro o sulla sinistra di fronte al palco. Un altro cambiamento è la presenza di due manichini a grandezza naturale sul retro del palco. Strano! Un nuovo batterista (Matt Chamberlain) ed un nuovo chitarrista (Bob Britt) tra Donnie e Tony. La capacità della sede è di 5000 posti ma non è esaurito. Ho un sedile da balcone che non userò. Decido di stare molto indietro sul pavimento, al centro, quindi vedo il palcoscenico e tutti i musicisti.
Iniziano con 15 minuti di ritardo con un'introduzione musicale e una sorta di accordamento degli strumenti tutti insieme. Bob è vestito di nero, senza cappello e una buona quantità di capelli ricci. La prima canzone è una delle mie preferite; "Beyond here lies nothing". Stessa melodia di prima. Bob sorprendentemente suona la chitarra al centro del palco. Quindi un elenco non così "nuovo". Tranne "Lenny Bruce" avevo già sentito tutte le canzoni da questa list. Una strana scelta che esce dal terzo "album gospel"; "Shot of love". Ben fatto da Bob con molta
emozione. Bob era felice di essere qui stasera. Ha detto "grazie" e ha presentato la sua band. La sua voce era chiara come non mai. Ha fatto lo sforzo di essere al centro dell'attenzione, quindi di essere visto dal massimo dei fans. Lato negativo; Non sono rimasta impressionata dal suonare la chitarra di Britt. E’ persino è difficile distinguere tra le due chitarre. Sembra che stanno solo suonando le stesse cose, come un doppione. Forse con le eccezioni di "Pay in Blood" (Il momento clou per stasera) e " Early Roman Kings". Ma Charlie è stato sempre eccezionale in questi pezzi. Per quanto riguarda il "nuovo" batterista. Bene! Lui non mi ha impressionato e stava copiando il drumming di George.
È stato un grande spettacolo per iniziare il tour. E si spera che le chitarre si sistemino meglio in futuro. Niente di sbagliato in Bob. Anche se forse ha fatto errori di testo qui e là. "Thunder" era un po' confusa. Il bis era perfetto. grande scelta. Finalmente ci siamo sbarazzati di BITW. La band ha fatto il suo inchino. Il pubblico era rispettoso. Ero felice di essere qui. Uno spettacolo del genere vale la pena. Grazie Bobby. Ci vediamo a Santa Barbara.
Buona notte Bobby!

______________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10783 - paolo.manclossi

Un grande ritorno con una spettacolare imterpretazione (Lenny Bruce).

https://youtu.be/i3-eq8EEK7o

Qui riscrive "Not Darl Yet"

https://youtu.be/wU9cnKOXMv4

Bellissimi davvero, grazie per la segnalazione, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

 

 
Mercoledì 16 Ottobre 2019

Palo Alto, California - Stanford University, Laurence Frost Amphitheater (Frost Amphitheater), October 14, 2019

   

1. Beyond Here Lies Nothin' (Bob center stage on guitar, Donnie on violin)
2. It Ain't Me, Babe (Bob on piano, Donnie on violin)
3. Highway 61 Revisited (Bob on piano, Donnie on lap steel)
4. Simple Twist Of Fate (Bob on piano then center stage on harp, Donnie on violin)
5. Can't Wait (Bob center stage, Donnie on lap steel)
6. When I Paint My Masterpiece (Bob on piano, Donnie on violin)
7. Honest With Me (Bob on piano, Donnie on violin)
8. Tryin' To Get To Heaven (Bob on piano, Donnie on violin)
9. Make You Feel My Love (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
10. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on lap steel)
11. Lenny Bruce (Bob on piano, Donnie on violin)
12. Early Roman Kings (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
13. Girl From the North Country (Bob on piano, Donnie on violin, Tony on standup bass)
14. Not Dark Yet (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
15. Thunder On The Mountain (Bob on piano, Donnie on lap steel)
16. Soon After Midnight (Bob on piano, Donnie on lap steel)
17. Gotta Serve Somebody (Bob on piano, Donnie on pedal steel)

(encore)
18. Ballad of a Thin Man (Bob center stage on harp, Donnie on lap steel)
19. It Takes A Lot To Laugh, It Takes A Train To Cry (Bob on piano, Donnie on lap steel)

____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10782 - sebastiano.giulia

Ciao a tutti. Ecco il concerto per intero

https://youtu.be/0p-r8Mmh5Rs

Riccardo

Grazie per la segnalazione, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10781 - streetoffire

Carissimo Mr Tambourine,
un pò per gioco un pò per passione (Dylaniana), provo a rispondere al quiz sui manichini apparsi misteriosamente nei concerti di Dylan ma, sia ben chiaro, è solo per fare due chiacchiere su una news dylaniana, tutto qui.
Tre le mie ipotesi.

Ipotesi 1 (Teoria del Complotto e/o della Vendetta Sarcastica)
E’ una coincidenza la sostituzione di alcuni membri del gruppo e l’attuale presenza dei manichini sul palco? Auspico di sì, altrimenti, supponendo che i “dimissionari” lo siano per loro scelta, un vendicativo Bob avrebbe aggiunto i manichini dietro di sé per chiarire che lui è Bob Dylan e tutto il resto è contorno, e si possono mettere anche dei manichini al posto di chi se ne va che tanto non cambia niente. Teoria crudele e insensibile, che mancherebbe di rispetto anche ai nuovi arrivati nella Band. Dopo attento ragionamento, la escluderei.

Ipotesi 2 (Teoria Ironico-Critica)
Non escludo possa essere in qualche modo una sorta di sottile ironia nei confronti di chi lo critica, considerati alla stregua di manichini freddi, insensibili e grotteschi, che Lui si deve sempre portar dietro nel NET e nella Vita, qualunque cosa faccia.

Ipotesi 3 (Teoria della supermarionetta teatrale)
E se… Dylan si ispirasse a Kantor ed ai suoi manichini de “La classe morta”?

Se così fosse, allora quei manichini sarebbero “simboli del passato che torna, come un fardello che pesa, che piega il corpo. Un passato dal quale non si può prescindere.”
Forse Dylan sente il peso del suo passato (l'età che avanza inesorabile e il suo essere “Mito” del folk-rock). Oppure è un desiderio di ritornare a volgere uno sguardo verso il suo passato, un passato dal quale lui, e chiunque faccia musica oggi, non può prescindere.

Se per Kantor il teatro è luogo di confine fra la realtà storica e quella psichica, "lo spazio della vita dimora accanto a quello dell'arte, insieme e a vicenda confondendosi e compenetrandosi, condividendo un destino comune", per Dylan potrebbe essere lo stesso per il suo NET, che è parte intrinseca della sua Vita. Per Kantor la necessità dell’opera teatrale è dentro se stessa: lo spettacolo avviene non per qualcuno ma in presenza di qualcuno. Se valesse lo stesso per Dylan, i manichini potrebbero rappresentare una sua clamorosa ammissione: senza il pubblico, il NET non ha senso. Ma potrebbe voler dire anche l’esatto opposto: il NET avviene non per qualcuno ma in presenza di qualcuno.

NB: citazioni Kantoriane prese da www.teatrodinessuno.it , i deliri e le seghe mentali sono opera mia; non prendermi troppo sul serio; non risponderò a “cyberbulli” e/o trolls perditempo che talvolta aleggiano da queste parti, so di aver banalizzato concetti e pensieri, ma questa non è la mia tesi di laurea, sono solo due chiacchiere si suppone tra amici.

Supponendo che tutto ciò possa avere un senso, per chi volesse approfondire Kantor e le marionette, si può aggiungere che Kantor fa sua l’idea teatrale di Gordon Craig, teorico della supermarionetta teatrale.

Marco on the Tracks

Ciao Marco, anch'io ho letto con gusto le tue ipotesi ma come te le scarterei, però dimostrano che con un pò di impegno si possono tirar fuori spiegazioni più o meno bizzarre e/o simpatiche. Non saprei dire su Kantor e Gordon Craig, non conoscendo i personaggi e l'argomento non sono in grado di valutare, però non escluderei a priori questa spiegazione. Certo l'idea dei manichini è stata inspirata da qualcun'altro e direi che è stata copiata bene ed ha avuto un certo successo, tutti ne han parlato, quindi la cosa funziona. Ho ascoltato il concerto di Irvine ed a mio parere il suono si è addolcito, speriamo che col passar del tempo ed un pò più di affiatamento possa migliorare ancora! LIve long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

 

 
Martedì 15 Ottobre 2019

Aggiunta una nuova data al tour

08 Dicembre 2019 - Washington, D.C. - The Anthem

_____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10780 - mike.lenzi

Salve a tutti,
pare che nel tour appena iniziato di Dylan, oltre a cambiare due componenti della band, sul palco appaiono anche dei manichini. Ovvio che il significato sia tutto da interpretare.
Michele Lenzi

Come puoi vedere dalle foto sotto che ci ha inviato l'amico Stefano Catena la scenografia alle spalle di Bob si è arricchita di nuovi elementi, qualcuno più vicino di noi all'ambiente teatrale ed alle sue espressioni potrebbe spiegarci il significato di quei manichini, restiamo in attesa di una spiegazione plausibile. Live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10779 - catestef

Presenze inquietanti sul palco di Dylan

  

Più misteriose che inquietanti, teatralmente la loro presenza ha senz'altro un significato, qualcuno dei nostri amici Maggiesfarmers ce lo spiegherà! Live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Irvine, California - UC Irvine, Bren Events Center, July 9, 2019

di Jeff Beresford-Howe

Alcuni pensieri sparsi sullo spettacolo di Irvine: Bob è stato al piano praticamente per tutto lo show - un vero pianoforte - ed ha aggiunto un tocco evangelico al suo modo di suonare. In particolare, nei numeri lenti, la band ha trascorso lunghi periodi quasi completamente silenziosi mentre Bob suonava e cantava. Sembrava che fosse nel tuo salotto di casa a suonare solo per te, soprattutto in "Lenny Bruce", che è stata,
nonostante i testi strani, da pelle d'oca. In "Pay in Blood" aveva un atteggiamento fresco e rilassato. "Serve Somebody" ha avuto un nuovo arrangiamento e, come "Mastertpiece", molti versi nuovi o modificati, con buoni risultati.
Il nuovo batterista sembrava adattarsi senza problemi, ma ovviamente questo non l' ha fatto distinguere. A titolo di contrasto invece, Bob Britt, il nuovo chitarrista, ha aggiunto alcuni splendi commenti nei numeri blues. "Girl From the North Country", seguita da "Not drk Yet "è una combinazione assolutamente killer, le due canzoni suonano magnificamente insieme. "Thunder on the mountain" è stata scoppiettante. Nel complesso, questo è stato molto bello spettacolo, con la voce di Bob forte e la band che suona bene. Una nota sulla folla: erano tutti vecchi, nonostante lo spettacolo fosse nel bel mezzo di un campus universitario con la scuola in sessione, c'erano pochissime presenze di giovani.

 

 
Lunedì 14 Ottobre 2019

Santa Barbara, California - Santa Barbara Bowl, October 12, 2019

  

1. Beyond Here Lies Nothin' (Bob center stage on guitar, Donnie on violin)
2. It Ain't Me, Babe (Bob on piano, Donnie on violin)
3. Highway 61 Revisited (Bob on piano, Donnie on lap steel)
4. Simple Twist Of Fate (Bob on piano then center stage on harp, Donnie on violin)
5. Can't Wait (Bob center stage, Donnie on lap steel)
6. When I Paint My Masterpiece (Bob on piano, Donnie on violin)
7. Honest With Me (Bob on piano, Donnie on violin)
8. Tryin' To Get To Heaven (Bob on piano, Donnie on violin)
9. Make You Feel My Love (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
10. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on lap steel)
11. Lenny Bruce (Bob on piano, Donnie on violin)
12. Early Roman Kings (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
13. Girl From the North Country (Bob on piano, Donnie on violin, Tony on standup bass)
14. Not Dark Yet (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
15. Thunder On The Mountain (Bob on piano, Donnie on lap steel)
16. Soon After Midnight (Bob on piano, Donnie on lap steel)
17. Gotta Serve Somebody (Bob on piano, Donnie on pedal steel)

(encore)
18. Ballad of a Thin Man (Bob center stage on harp, Donnie on lap steel)
19. It Takes A Lot To Laugh, It Takes A Train To Cry (Bob on piano, Donnie on lap steel)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10778 - catestef

Per completezza alla set list di Irvine che hai pubblicato ieri, ci sono stati dei cambiamenti nella band di Dylan.
E' cambiato il batterista, ora c'e' Matt Chamberlain, l' altra new entry e il chitarrista in più Bob Britt.
Inoltre non c'e' piu' quel lungo piano nero, ma un altro piano piu' piccolo che ha l'aria di sembrare un Hammond Organ.
E' tutto, ciao. Stefano C.

Ottima precisazione anche se avrai notato che sabato pomeriggio ho aggiornato la pagina quando la mia amica Veronica mi ha mandato le foto fatte da una sua amica al concerto. Il pianoforte non è più a coda ma un verticale che dà un suono più honky del grand piano di prima, comunque grazie, sei sempre prezioso con le tue puntualizzazioni! Live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10777 - veronica.airoldi

Oggetto: Foto Bob Dylan ad Irvine

  

Veronica

Grazie Veronica, promessa mantenuta! Ciao, :o)

 

 
Sabato 12 Ottobre 2019

La band di Bob cambia volto

Con l’inserimento di due nuovi elementi, Matt Chamberlain alla batteria al posto di Recile e Bob Britt alla chitarra (cha ha preso il posto che fu di Stu Kimball), la band di Dylan certamente cambierà suono. Due elementi nuovi portano certamente delle novità in una band ormai fissa da anni, con il loro stile, personalità e suono produrranno certamente un suono diverso da quello di prima. Ci resta solo che leggere i commenti e vedere qualche eventuale videoclip per sentire la differenza, sperando poi di poterli vedere dal vivo l’anno venturo nel nostro paese.

Robert Britt

  

Bob ebbe la sua prima chitarra all'età di sette anni. Suo fratello maggiore gli mostrò alcuni accordi e da allora non smise più di suonare.
Dopo alcuni anni passati a suonare nei club locali della California settentrionale, fu chiamato a Nashville da Leon Russell che lo invitò a fare un provino. I successivi dieci anni di lavoro con Leon furono determinanti nella formazione della sua sensibilità e stile musicale.
Da anni in tour con molti artisti, dai Dixie Chicks a John Fogerty e il costante lavoro di sessionman tra cui "Time out of Mind" con Bob Dylan, vincitore del Grammy di Bob, ha messo in mostra le sue abilità Country, Blues, Rock e R&B.

Matt Chamberlain

 

Nato a San Pedro il 17 aprile 1967, oltre ad essere un fedele collaboratore di Tori Amos, sia in studio che dal vivo, ha coadiuvato vari artisti: Morrissey, Pearl Jam, Fiona Apple, Alanis Morissette, Christina Aguilera, Critters Buggin', Weapon of Choice, Edie Brickell and the New Bohemians, Tim and Neil Finn, David Bowie, Elton John, Peter Gabriel, The Wallflowers, Joe Cocker, Natalie Merchant, Kenny Rogers, Bill Frisell, the Saturday Night Live Band, Robbie Williams, Kanye West, Garbage, Anika Moa, Shakira, John Mayer, Brad Mehldau, Liz Phair, Chris Isaak, Dave Navarro, Bill Rieflin, Sam Phillips, William Shatner, Bruce Springsteen, Elisa, Tiziano Ferro e Zucchero Fornaciari.
Il 9 Ottobre 2019 aveva annunciato che sarebbe andato in tour con Bob Dylan ma la notizia venne subito cancellata da Twitter, invece ora risulta essere stata vera.

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Irvine, California -  UC Irvine, Bren Events Center, October 11, 2019

  

1. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on guitar)
2. It Ain't Me, Babe
3. Highway 61 Revisited
4. When I Paint My Masterpiece
5. Can't Wait
6. Simple Twist Of Fate
7. Honest With Me
8. Tryin' To Get To Heaven
9. Make You Feel My Love
10. Pay In Blood
11. Lenny Bruce
12. Early Roman Kings
13. Girl From the North Country
14. Not Dark Yet
15. Thunder On The Mountain
16. Soon After Midnight
17. Gotta Serve Somebody

(encore)
18. Long And Wasted Years
19. It Takes A Lot To Laugh, It Takes A Train To Cry
on After Midnight
 

 
Giovedì 10 Ottobre 2019

Quando Elton John scambiò Bob Dylan per un giardiniere                                        clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________________

La leggenda sulla morte di Robert Johnson                                                                 clicca qui

 

 
Mercoledì 9 Ottobre 2019

Talkin' 10776 - zoppasm

Buongiorno Mr Tambourine,
ecco un nuovo articolo:

https://medium.com/mitologie-a-confronto/talkin-ethiopian-transfiguration-blues-a113262f57ee

Ciao, Marco

Come sempre un grandissino grazie, ciao, alla prossima, Mr.Tambourine, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan, la storia di "Shot of love"                                                                          clicca qui

 

 
Martedì 8 Ottobre 2019

Talkin' 10775 - corradozani

Oggetto: Help

Salve. Non ho ancora reperito la canzone di Dylan "Night After Night" dalla colonna sonora di Hearts of fire. Cercando on-line ho trovato il cd in vendita ma a prezzo che ritengo eccessivo, quindi mi sono accontentato della cover in YT. So che causa copyright non può essere postata, ma ritengo almeno probabile averla qualcuno, quindi chiedo se me la si può cortesemente inviare nel classico formato mp3. Grazie.

Corrado Zani - corradozani@virgilio.it

Caro Corrado, spero che qualcuno dei nostri amici lettori abbia quanto tu chi4edi e te la invii al più presto! Live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Dylan & Cash, quel triennio vissuto al ritmo delle sessions                                      clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________________

E' scomparso Ginger Baker, batterista dei Cream e terrore dei musicisti                  clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________________

In memoria di Augusto Daolio, il vagabondo della musica italiana                           clicca qui

 

 
Venerdì 4 Ottobre 2019

Tom Petty, l’essenza dell’America del rock                                                                  clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________________

Giù alla fattoria di Max Yasgur                                                                                      clicca qui

 

 
Mercoledì 2 Ottobre 2019

Woodstock prima di Woodstock: il regno di Bob Dylan                                               clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________________________________

The Band, il gruppo di Dylan, col secondo album si conferma grandissimo               clicca qui

 

 

Martedì 1 Ottobre 2019

Talkin' 10774 - zoppasm

Oggetto: Bob Dylan e Shakespeare

Buongiorno Mr. Tambourine, ecco un'intervista ad Andrew Muir:

https://medium.com/mitologie-a-confronto/bob-dylan-e-william-shakespeare-d0c9d2cbdfee

Ciao e alla prossima, Marco.

Come al solito un grandissimo grazie per le tue preziose segnalazioni, alla prossima, Mr.Tambourine :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Fernanda Pivano, cosa resta dieci anni dopo la sua scomparsa                                clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________________

The Band, in arrivo la ristampa dell’omonimo secondo album                                  clicca qui

 

PREVIOUS PAGE - PAGINA PRECEDENTE

MOTORE DI RICERCA INTERNO

cerca in maggiesfarm.eu

ARCHIVIO NEWS