MAGGIE'S FARM

SITO ITALIANO DI BOB DYLAN

created by Michele "Napoleon in rags" Murino                                     managed by Mr.Tambourine

                                                                    

                                                                                    

invia le tue e-mail a : spettral@alice.it
il presente sito, amatoriale, non riveste alcun carattere commerciale, ma intende solo onorare l'artista cui è dedicato. I testi delle canzoni e le immagini che appaiono in questo sito sono coperti da copyright © ed appaiono a solo scopo illustrativo e di studio (diritto di citazione), appartenendo ogni titolo di proprietà e di utilizzo ai rispettivi autori ed editori. Gli aventi diritto potranno richiedere la rimozione delle pagine qualora si sentano lesi. Nella nostra personale convinzione che questo sito, come altri simili, non possa che costituire di riflesso un veicolo promozionale. Ove possibile verranno riportate le fonti.

send your e-mail to : spettral@alice.it
this amateur site has no commercial character, but will only honor the artist which is dedicated. The lyrics and images that appear on this site are copyrighted © and are for illustration purposes only and study (right to quote), and belong to each title and use to their respective authors and publishers. Rightholders can request removal of pages if they feel damages or injuried. Is our personal conviction that this site, as similar ones, can only be a reflection of a promotional vehicle. Where possible the sources will be listed.
This is an unofficial fan page, and is not affiliated with Bob Dylan

a

Mercoledì 20  Luglio 2016

Leon Russel ricoverato per un attacco di cuore

   

Leon Russell, leggenda musicale di Tulsa e membro della Rock & Roll Hall of Fame, si sta riprendendo dopo l’attacco di cuore subito la settimana scorsa, questo secondo un comunicato stampa della Oklahoma Historical Society.
Russell, 74 anni, è in condizioni stabili, e i suoi rappresentanti sono ottimisti per un recupero completo, sempre secondo il comunicato. Il musicista vincitore di un Grammy è in fase di test ed è programmato per un intervento chirurgico.
Russell ha tenuto un concerto il 16 giugno al “The Joint” all'Hard Rock Hotel & Casino di Tulsa, e in marzo è stato il mattatore durante la vetrinadi Tulsa al South by Southwest Festival di Austin, Texas.
Un avviso sul suo sito dice di Russell "E’ in programma un intervento chirurgico questa settimana a Nashville. Le date del tour in corso verranno posticipate e riprogrammate in un secondo momento".
 

 

Leon Russell and Friends: "The Homewood Session"
Vine Street Theater
Hollywood and Vine, Hollywood ,Ca
Rec date 5,1970
broadcast:1971 - 58:49
KCET Los Angeles
A PBS Broadcast

Questo spettacolo “Homewood sessions, Vine Street Theatre, Hollywood, CA” è stato originariamente trasmesso il 5 dicembre 1970 (USA TV, KCET Los Angeles). Una nota aggiunge:
Il Vine Street Theatre aveva un piccolo studio nella parte posteriore dell'edificio. Lo spettacolo venne registrato il 16 Aprile sotto il tendone del teatro ed all'inizio titolato come "The Vine Street Theatre present Homewood", ma poi fu cambiato in “Homewood session”. In realtà furono registrate sei ore di scanzoni ma ne fu trasmessa una sola ora, come Leon dice nell'introduzione di apertura di quando è stato ritrasmesso e tutto era senza copione ed estemporaneo. Leon dice anche che fu la prima trasmissione nazionale di uno spettacolo "stereo" di rock and roll, ma che avrebbe richiesto un simulcast FM, dal momento che la televisione americana non era stereo nel 1970 e fino al 1980, questa versione è probabilmente una postproduzione.

Personnel:

Leon Russell
Don Nix
Claudia Linnear
Kathi McDonald
Chuck Blackwell
Jim Horn
John Gallie
Walter "Furry" Lewis
Don Preston
Joey Cooper
Carl Radle

Sweet EmilyTrack List:

3:20 - Will The Circle Be Unbroken
6:30 - Caravan
9:28 - It Takes A Lot To laugh, It Takes A Train To Cry
14:49 - Delta Lady
19:50 - A Song For You
24:10 - Good Morning Judge [Furry Lewis solo]
27:55 - John Henry [Furry Lewis solo]
30:38 - Furry's Blues [Furry Lewis solo]
33:10 - Amos Burke
36:03 - Honky Tonk Women
39:29 - Sweet Emily
42:53 - Prince Of Peace
46:22 - Girl From The North Country
49:13 - Big Boss Man
52:14 - Crystal Closet Queen
55:19 - Of Thee I Sing

 

 
Martedì 19 Luglio 2016

Gilford, New Hampshire - Bank of New Hampshire Pavilion, July 17, 2016

  

1. Things Have Changed (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. The Night We Called It A Day (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on stndup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. How Deep Is The Ocean? (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton)
(Bob center stage, Donnie on electric mandolin, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now
(Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You
(Bob Center Stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town
(Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years
(Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind
(Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Stay With Me (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

_______________________________________________________________________________________________________________________

Bob  Dylan & Eric Clapton - "Crossroads"

 

 

 
Lunedì 18 Luglio 2016

IL “Fallen Angels” tour USA leg è finito

E così anche il tratto americano del Fallen Angels Tour con il supporto di Mavis Staples è finito ieri sera anche se l’ultima setlist non è ancora disponibile causa il fuso oraio americano indietro di diverse ore. Dylan ha così scritto un’altra pagina della sua leggendaria carriera, tutto questo al di là se la setlist è stata, possiamo tranquillamente dire, sempre la stessa, quelle due o tre canzoni cambiate niente hanno aggiunto e niente hanno tolto al valore del tour. Al di là che questo Dylancroonersinatraimpersonator sia più o meno piaciuto, al di là che il pubblico abbia più o meno apprezzato le canzoni, al di là di tutte le cose che i fans vorrebbero aver avuto e non hanno ottenuto, al di là delle recensioni che si assomigliano tutte, letta una le hai lette quasi tutte, al di là della gente che ha visto 30/40 spettacoli di Bob e considera questo show il migliore che abbia mai visto, al di là che questa è solo un altro lato della poliedrica genialità di Dylan destinata a cambiare nuovamente in futuro, vedremo poi in quale direzione e cosa il Maestro si inventerà quando sentirà che la parodia delle canzoni sinatriane avrà saturato e sfruttato tutte le sue possibilità. Personalmente non mi importa se Bob allestirà uno spettacolo migliore o peggiore di questo, la cosa non è importante, importante sarà invece poter vedere e discutere la nuova faccia di un Dylan non ancora visto. Non importa come sarà, sarà quel che sarà e basta, l’importante è che continui a darci la possibilità di godere della sua presenza sui palchi di tutto il globo. Intanto adesso ci sarà una pausa abbastanza lunga fino al 7 di Ottobre quando si svolgerà il primo dei due spettacoli di “Desert Trip”. Forse Bob si riposerà, non dimentichiamo che 75 anni non sono uno scherzo, oppure in questo tempo passato a sinatrare ha preparato qualcosa di nuovo ed andrà in studio per fissare su nastro le nuove idee da sviluppare o da pubblicare. Intanto restiamo in attesa delle date del tratto europeo del tour che si svolgerà quasi certamente in Novembre e Dicembre. Come dice un vecchio adagio “Tutto arriva a chi sà aspettare!”. E noi aspettiamo!

___________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 9865 - tarantulalips

Ti comunico solo che sia a Boston che a Philadelphia (le ultime due date)Bob ha chiuso con "Stay With Me" è non con "Love Sick". Ciao.

Ti ringrazio per la precisazione, anche boblinks aveva avuto l'informazione errata ed ora ha corretto gli errori come ho fatto anch'io, grazie ancora, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

___________________________________________________________________________________________________________________

Portland, Maine - Thompson's Point, July 16, 2016

  

1. Things Have Changed (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. The Night We Called It A Day (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on stndup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. That Old Feeling (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on electric mandolin, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind (Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Stay With Me (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

 

 
Sabato 16 Luglio 2016

Boston, Massachusetts - Blue Hills Bank Pavilion, July 14, 2016

  

1. Things Have Changed (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. Full Moon And Empty Arms (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. How Deep Is The Ocean? (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind (Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Stay With Me (Bob center stage)

_____________________________________________________________________________________________________________________

July 15: Happy 70th Birthday Linda Ronstadt

   

Linda Ronstadt, la leggenda che non può più cantare

Il 26 Agosto 2013 il mondo della musica viene scosso da una triste notizia, Linda Ronstadt dichiara di essere affetta dal morbo di Parkinson e di non essere più in grado di cantare una sola nota. Linda nasce a Tucson, Arizona, nel 1946 e si afferma nel mondo musicale statunitense grazie alla sua particolarissima voce all’inizio degli anni ’70 con l' ex-chitarrista dei Monkees Michael Nesmith, il chitarrista Glenn Frey, Don Henley, Bernie Leadon e Randy Meisner (lasciata Linda, eccetto Newsmith, gli altri diventeranno poi il celeberrimo gruppo The Eagles) interpretando canzoni di vari artisti. Musicalmente Linda si è prevalentemente mossa nel genere country e folk anche se le sue doti le hanno permesso di primeggiare in generi diversi come il rock ed il blues.
Nella sua carriera vinse numerosi premi, vendette milioni di dischi infrangendo numerosi record. Negli anni ’70 diventa l’artista donna ad aver fatto il maggior numero di tournée sulle spalle guadagnandosi il nikename “First Lady of Rock”. Senz'altro Linda non è mai stata un’artista qualunque, una delle tante. Linda fu un vero cavallo di razza della musica, un purosangue che andava oltre gli sterteotipi femminili di stile Mtv. Una leggenda vivente in carne ed ossa che ha dovuto pagare il conto del tempo che era passato. Linda non può più cantare, ma le leggende non muoiono mai, sono sempre lì a disposizione di coloro che le hanno amate e che ancora lo fanno guardandosi bene dal dimenticare. Linda è una di quelle che hanno lasciato il segno del suo passaggio nel mondo della musica, nelle nostre orecchie e nei nostri cuori. Ascoltiamo dunque questa grande artista in questi due bellissimi hits e cerchiamo di non dimenticarla mai.

Linda Ronstadt - Tumbling Dice (1977 Atlanta)

 

Linda Ronstadt / Emmylou Harris / Dolly Parton) : High Sierra

 

 

 
Venerdì 15 Luglio 2016

Philadelphia, PA - Mann Center for the Performing Arts, July 13, 2016

   

1. Things Have Changed (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. Full Moon And Empty Arms (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. How Deep Is The Ocean? (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind (Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Stay With Me (Bob center stage)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 9864 - misciotux

Caro Mr.Tambourine,
l'articolo di Stefanini sul Foglio è veramente un indigeribile polpettone male assemblato. Che grande scoperta rivelare che Dylan non è mai stato comunista! Ci sarebbe voluta una bella ottusità ai tempi debiti per pensare che la “società nuova” potesse essere rappresentata da Breznev.
(Lo sa Stefanini che nemmeno Marx ha mai detto di essere di sinistra?). Il fervore con cui certi tirapiedi berlusconiani flagellano il Dylan “di sinistra” è direttamente proporzionale alla goffaggine con cui cercano di irreggimentarlo ad un pensiero “di destra”. Ora è vero che la "fattoria Maggie" può rassomigliare a qualunque “fattoria Orwelliana”, e
la molteplicità di significati dei testi dylaniani ne costituisce uno dei punti di forza, ma il referente più diretto della canzone in
questione è poco probabile che sia un campo di lavoro comunista, con l'intenzione di contrapporgli le meravigliose prospettive del liberalismo occidentale.
La pecca principale della tesi sostenuta da Stefanini e Zoppas (non ho letto il libro di quest'ultimo e quindi potrei sbagliarmi) è quella di trascurare l'evidenza su cui ormai tutti i principali dylanologi concordano, cioè che Dylan è “impolitico”, vale a dire che non riconosce la suddivisione del discorso in sinistra/destra. Prima l'istinto e poi lo studio maniacale di un certo periodo della storia americana hanno prodotto in lui una diversa valutazione della struttura del potere nelle relazioni umane, più simile alla “microfisica” di Foucault che alla visione tradizionale. Per questo lui e soltanto lui avrebbe il diritto di dire di “Blowin' in the Wind”, se mai lo ha detto, che è un'ingenua e immatura supplica, non tanto perché sia brutta o non sia stata capace di produrre effetti sulle singole persone, ma perchè nelle aspirazioni del giovane che l'ha scritta si affida ad un rovesciamento miracoloso delle coscienze, simile in questo all'avvento del mondo nuovo implicito nelle promesse del discorso politico. Del resto l'impolitico è diverso dall'apolitico, dal semplice disinteresse per tutti i problemi politici.
Se c'era bisogno che Dylan desse un segnale della differenza lo ha dato con l'esecuzione di Masters of War del 1991 ai Grammy Awards, negli ultimi giorni della guerra con l'Iraq, su cui Carrera si sofferma nelle prime pagine del suo libro. Non vale quindi la pena che mi dilunghi io.
ciao, Miscio.

(https://www.youtube.com/watch?v=U93ezKkrW6M)

Le tue parole mi trovano molto d'accordo, anche se mi sento di dover spiegare per coloro che non lo sanno (mi sono documentato anch'io perchè non lo sapevo) di cosa tratta la "Microfisica del potere" di Foucault:

Per poter esercitare il potere è necessario studiare il funzionamento della vita quotidiana, attraverso le scuole, gli ospedali, i manicomi...questa è la microfisica del potere, che indaga le abitudini dell'uomo per poter poi formulare delle pratiche di controllo, applicabili con la macrofisica del potere.
Il luogo di applicazione è infatti il corpo umano, che viene così educato a comportamenti utili e produttivi...si tratta di un "BIOpotere", basato più sul controllo che sulla morte.
Facciamo l'esempio di un carcere: un tempo c'erano i supplizi, ora ci sono le carceri. E' dovuto ad una umanizzazione dei legislatori? Secondo
Foucault no, semplicemente con i cambiamenti economici è sorta la necessità di controllare la vita, in modo che gli atteggiamenti diventino produttivi. (Non a caso lui, all'inizio di "Sorvegliare e punire" prende come esempio la suddivisione della giornata in un carcere in cui sono previsti lavori forzati).
Tuttavia il controllo di tutti è impossibile, per questo nascono le scienze umane, come metodi preventivi. Da piccoli i bambini vengono abituati al rispetto degli spazi, al rispetto per chi detiene il potere, vengono abituati a tutta una serie di "riti"...gli si crea una prigione attorno al corpo. Lo stesso avviene nell'esercito e negli ospedali.
L'unico modo per resistere è quindi sottrarsi al controllo, oppure attuare una "lotta puntuale", cioè a partire dall'interno del sistema...in questo senso abbiamo l'identità sapere = potere, perché un paziente non potrà cambiare le regole, mentre un medico sì.
Sostanzialmente ciò che conta non è essere osservati, ma sentirsi osservati, perché in questo modo uno si autodisciplina.
Secondo Diedrich Diederichsen gli scritti di Focault, vergati nella Germania riunificata, a differenza che in America, attuarono, nei casi migliori, una depoliticizzazione e, nei peggiori, una riabilitazione delle posizioni di destra.

A Dylan non è applicabile nessuna filosofia, nessuna etichetta, niente di niente, l'unica etichetta che si potrebbe appiccicargli sulla schiena a sua insaputa sarebbe quella di "Genio leggendario". Dylan bacchetta la società che mal si comporta ma i suoi rimendi non sono punitivi, sembrano piuttosto dettati dal buonsenso, forse perchè per avere del buonsenso non è necessario essere un politico nè di destra nè di sinistra, è sufficiente essere una persona con la testa sulle spalle. Poi rimane sempre il fatto che ognuno può esprimere il suo parere, e nel farlo a volte diventa confusionario e pasticcione, capita a tutti. Se non condividi c'è solo una soluzione, non ragionar di lui ma guarda e passa! Live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

 

 
Giovedì 14 Luglio 2016

Talkin' 9863 - roccosaracino72

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/dylan-de-sinistra-ma-va-scordatevi-marcuse-che-defin-brecht-128540.htm

Grazie per la segnalazione, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Canandaigua, New York - Constellation Brands – Marvin Sands Performing Arts Center (CMAC), July 12, 2016

   

1. Things Have Changed (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. Full Moon And Empty Arms (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. How Deep Is The Ocean? (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind (Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Love Sick (Bob center stage, Donnie on electric mandolin)

 

 
Mercoledì 13 Luglio 2016

Queens, New York - Forest Hills Stadium, July 8, 2016

   

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Bethlehem, Pennsylvania - Sands Bethlehem Event Center, July 9, 2016

  

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Atlantic City, New Jersey - Borgata Casino Event Center, July 10, 2016

   

SEMPRE LA STESSA SET LIST

____________________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan torna a Forest Hills per la prima volta in 51 anni                     clicca qui
____________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 9862 - ilponte2010

Cari amici per il prossimo nostro lavoro musicale stiamo mettendo su per la produzione una sorta di azionariato popolare (crowfunding dicono quelli bravi) partiamo da 8 euro in su, riceverete a casa una copia del cd in edizione speciale (una volta stampato) e vari budget tra cui la nostra ( imprescindibile ) maglia.
Vi lascio il link su cui trovate tutte le informazioni sul progetto,
ciao Valerio Billeri.

https://www.eppela.com/it/projects/8201-billeri-ombrelettriche-giona#share

 

 
Sabato 9 Luglio 2016

Vienna, Virginia - Wolf Trap, Filene Center, July 6 2016

   

1. Things Have Changed  (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. The Night We Called It A Day (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on stndup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. That Old Feeling (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
(written by Sammy Fain with lyrics by Lew Brown) (published in 1937)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donny on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donny on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage,, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind
(Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Love Sick (Bob center stage, Donnie on electric mandolin)

 

 
Giovedì 7 Luglio 2016

Vienna, Virginia - Wolf Trap, Filene Center, July 5, 2016

   

1. Things Have Changed  (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. The Night We Called It A Day (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on stndup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. That Old Feeling (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
(written by Sammy Fain with lyrics by Lew Brown) (published in 1937)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donny on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donny on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage,, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind
(Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Love Sick (Bob center stage, Donnie on electric mandolin)

 

 
Martedì 5 Luglio 2016

Mashantucket, Connecticut - Foxwoods Resort Casino, Grand Theater, July 3, 2016

 

1. Things Have Changed (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. The Night We Called It A Day (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on stndup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. That Old Feeling (written by Sammy Fain with lyrics by Lew Brown - published in 1937) (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass) live debut
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton)
(Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now
(Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donny on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donny on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage,, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind (Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Love Sick (Bob center stage, Donnie on electric mandolin)

___________________________________________________________________________________________

"That Old Feeling"
(Music Sammy Fain / lyrics Lew Brown)

I saw you last night and got that old feeling
When you came in sight, I got that old feeling
The moment that you danced by I felt a thrill
And when you caught my eye my heart stood still

Once again I seemed to feel that old yearning
Then I knew the spark of love was still burning
There'll be no new romance for me, it's foolish to start
'Cause that old feeling is still in my heart

There'll be no new romance for me, it's foolish to start
'Cause that old feeling is still in my heart

 

 
Lunedì 4 Luglio 2016

Lenox, Massachusetts - Tanglewood Koussevitzky Music Shed, July 2, 2016

     


1. Things Have Changed(Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. The Night We Called It A Day (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on stndup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. How Deep Is The Ocean? (Bob center stage with harp, then on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donny on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donny on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage,, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind (Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Love Sick (Bob center stage, Donnie on electric mandolin)

___________________________________________________________________________________________________________________

Cose che diceva Bob Dylan a 20 anni                                                       clicca qui

 

 
Domenica 3 Luglio 2016

Lewiston, New York - Artpark Mainstage, June 30, 2016

   

1. Things Have Changed (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. The Night We Called It A Day (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on stndup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. How Deep Is The Ocean? (Bob center stage with harp, then on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donny on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donny on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind (Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Love Sick (Bob center stage, Donnie on electric mandolin)

 

 
Venerdì 1 Luglio 2016

Toledo, Ohio - Toledo Zoo Amphitheatre, June 29, 2016

  

1. Things Have Changed (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar)
2. She Belongs To Me (Bob center stage with harp, Donnie on pedal steel)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on piano, Donnie on electric mandolin)
4. The Night We Called It A Day (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
5. Pay In Blood (Bob center stage, Donnie on pedal steel)
6. Melancholy Mood (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on stndup bass)
7. Duquesne Whistle (Bob on piano, Donnie on lap steel, Tony on standup bass)
8. How Deep Is The Ocean? (Bob center stage with harp, then on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
9. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp then on piano, Donnie on pedal steel)
(intermission)
10. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage, Donnie on banjo, Tony on standup bass)
11. Why Try To Change Me Now (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
12. Early Roman Kings (Bob on piano, Donny on lap steel, Tony on standup bass)
13. I Could Have Told You (Bob Center Stage, Donny on pedal steel, Tony on standup bass)
14. Spirit On The Water (Bob on piano, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
15. Scarlet Town (Bob center stage, Donnie on banjo, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
16. All Or Nothing At All (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)
17. Long And Wasted Years (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
18. Autumn Leaves (Bob center stage, Donnie on pedal steel, Tony on standup bass)

(encore)
19. Blowin' In The Wind (Bob on piano, Donnie on violin, Stu on acoustic guitar, Tony on standup bass)
20. Love Sick (Bob center stage, Donnie on electric mandolin)

____________________________________________________________________________________________________________________

Cose che diceva Bob Dylan a 20 anni                                                        clicca qui

____________________________________________________________________________________________________________________

E' morto il leggendario Scotty Moore, il chitarrista di Elvis                     clicca qui

  

«Tutti volevano essere Elvis. Io volevo essere Scotty Moore» (Keith Richards)

Winfield Scott "Scotty" Moore III (Gadsden, 27 dicembre 1931 - Nashville, 28 giugno 2016) è stato un chitarrista statunitense rock and roll, blues e rockabilly noto principalmente per aver affiancato Elvis Presley nella prima parte della carriera fino al 1968. Il suo innovativo stile chitarristico ha costituito un modello fondamentale per lo sviluppo del rock and roll classico e del rock moderno in generale. Il mensile Rolling Stone lo ha inserito al 29º posto nella sua classifica dei 100 migliori chitarristi di sempre.
Scotty, il più piccolo di quattro fratelli, iniziò a suonare la chitarra all'età di otto anni grazie agli stimoli di suoi amici e familiari. Nel 1948, nonostante avesse ancora 16 anni, venne arruolato nella Marina Militare degli Stati Uniti e mandato in Cina ed in Corea, di stanza sulle portaerei LST-855 e USS Valley Forge. Ottenuto il congedo nel 1952 poté dedicarsi interamente alla sua passione per la chitarra.
Forte delle sue radici blues, jazz e country, nel 1954 Scotty si trasferì a Memphis per motivi di lavoro e fondò assieme al bassista Bill Black un gruppo country, gli Starlite Wranglers, che gli permise di venire a contatto con la scena locale. Iniziò una collaborazione con Sam Phillips, produttore discografico del Sun Studio.
Nel luglio di quell'anno venne incaricato dell'audizione di un giovane cantante senza nessuna esperienza che era stato consigliato a Phillips dalla sua segretaria, Marion Keisker. Il suo nome era Elvis Presley. Il prodotto di quella audizione fa oggi parte delle leggendarie Sun Sessions: tra i vari brani registrati in quel giorno di luglio, quello più importante fu una rilettura di "That's All Right Mama" di Arthur Crudup, ancora oggi ritenuta uno dei primi brani rock and roll fissati su nastro.
Elvis, Bill Black e Scotty Moore formarono così il trio chiamato Blue Moon Boys, divenuto poi quartetto per l'aggiunta del batterista D. J. Fontana. A partire da quel luglio 1954 i Blue Moon Boys iniziarono ad esibirsi ed a registrare materiale lungo tutto il sud degli Stati Uniti: l'ascesa di Elvis si rivelò ben presto inarrestabile ed il gruppo iniziò ad esibirsi in vere e proprie tournée in lungo ed in largo negli Stati Uniti e partecipò a diverse esibizioni televisive di Elvis ed anche ad alcuni dei suoi film.
Il sodalizio artistico con Elvis durò ben 14 anni, durante i quali Moore suonò nel ruolo di chitarrista solista in tutte le sue registrazioni più celebri, incluse Good Rockin' Tonight, Baby Let's Play House, Heartbreak Hotel, Mystery Train, Hound Dog, Too Much e Jailhouse Rock, affiancato dal trio vocale The Jordanaires.
Nel 1964 Scotty pubblicò un album di brani strumentali intitolato The Guitar That Changed the World ed elesse Nashville come sua nuova sede. A Nashville, insediò uno studio di registrazione sulla 19th Avenue, il Music City Recorders, ed una personale etichetta discografica, la Belle Meade Records. Il Music City Recorders verrà ceduto nel 1973 per intraprendere l'attività autonoma di ingegnere fonico, in maniera pressoché esclusiva per i Monument Studios: nel 1976 acquistò lo stabile dove tali studios avevano sede per avviarvi un'attività di duplicazione nastri, la Indipendent Producer Corporation.
L'ultima collaborazione con Elvis risale al 1968 ed ebbe luogo in occasione di uno speciale televisivo per la rete NBC intitolato Elvis Presley's '68 Comeback Special.
La sua attività musicale sulla scena non è comunque cessata, sebbene si alterni a quella di fonico: tra il 1970 ed il 2003 Scotty Moore ha collezionato una cospicua serie di collaborazioni e partecipazioni con artisti come Jerry Lee Lewis, Johnny Cash, Dolly Parton, Perry Como, Paul McCartney, Ringo Starr (in veste di ingegnere fonico per il suo disco Beaucoup Of Blues del 1970), Carl Perkins ed Alvin Lee.
Nell'agosto del 2005 Scotty ha intrapreso un breve tour tra Norvegia e Regno Unito e nel 2007 ha prodotto due cd di collaborazioni intitolati The Mighty Handful, vol.1 e 2.
Scotty Moore divideva il suo tempo tra la sua attività di ingegnere e produttore ed esibizioni periodiche con vari artisti, tra cui Ronnie McDowell, Lee Rocker ed il Mike Eldred Trio.
Scotty Moore è comunemente ritenuto un vero e proprio pioniere della chitarra solista per quanto riguarda il suo utilizzo nei gruppi rock; la sua presenza non eccessivamente scenica, dovuta al suo carattere introverso, è sempre stata adeguatamente compensata dal suo pirotecnico stile chitarristico. Buona parte del ruolo chiave che questo strumento ricoprirà nei gruppi che sarebbero venuti è dovuto a lui: mentre molti leggendari chitarristi rock come Chuck Berry o blues come B.B. King usavano abitualmente ricoprire il ruolo di cantante oltre che di chitarra solista, nei Blue Moon Boys Scotty ricoprì unicamente il ruolo di solista, non sovrapponendosi mai ad Elvis per quanto riguardava la voce o la chitarra ritmica.

La chitarra con la quale iniziò la sua collaborazione con Elvis fu la Gibson ES-295, prima di utilizzare una Gibson L5 e successivamente il modello Super 400, anch'essa di produzione Gibson così come le chitarre acustiche da lui utilizzate, le J200. Fanno eccezione due modelli di marca Martin, il D-18 ed il D-28.
Il 29 luglio 1999 la Gibson Guitar Corporation ha avviato la produzione del modello ES-295 Scotty Moore Signature in serie limitata.

 

PREVIOUS PAGE - PAGINA PRECEDENTE

MOTORE DI RICERCA INTERNO

cerca in maggiesfarm.eu

ARCHIVIO NEWS