MAGGIE'S FARM - SITO ITALIANO DI BOB DYLAN

             

           

SITO ITALIANO DEDICATO A BOB DYLAN

created by Michele "Napoleon in rags" Murino                                                              managed by Mr. Tambourine

                                                                                                                         

 

                                                                                                              

invia le tue e-mail a : spettral@alice.it
il presente sito, amatoriale, non riveste alcun carattere commerciale, ma intende solo onorare l'artista cui è dedicato. I testi delle canzoni e le immagini che appaiono in questo sito sono coperti da copyright © ed appaiono a solo scopo illustrativo e di studio (diritto di citazione), appartenendo ogni titolo di proprietà e di utilizzo ai rispettivi autori ed editori. Gli aventi diritto potranno richiedere la rimozione delle pagine qualora si sentano lesi. Nella nostra personale convinzione che questo sito, come altri simili, non possa che costituire di riflesso un veicolo promozionale. Ove possibile verranno riportate le fonti.

send your e-mail to : spettral@alice.it
this amateur site has no commercial character, but will only honor the artist which is dedicated. The lyrics and images that appear on this site are copyrighted © and are for illustration purposes only and study (right to quote), and belong to each title and use to their respective authors and publishers. Rightholders can request removal of pages if they feel damages or injuried. Is our personal conviction that this site, as similar ones, can only be a reflection of a promotional vehicle. Where possible the sources will be listed.
This is an unofficial fan page and is not affiliated with Bob Dylan

THE  BEATEN  PATH

THE DYLAN'S PAINTINGS AND THE REAL PLACES

a

MURDER  MOST  FOUL

TESTO, TRADUZIONE E NOTE

a
Venerdì 10 Aprile 2020

Dylan, "Murder Most Foul", prima volta in vetta alla classifica di Billboard             clicca qui

___________________________________________________________________________________________________________________________________

"Murder Most Foul" è la canzone di Dylan di cui avevamo bisogno                         clicca qui

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Nick Cave: «Ascolto Dylan come fosse l'ultima volta»                                               clicca qui

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10864 - mariamoldova65

Oggetto: Have a good week

https://www.youtube.com/watch?v=6_6MgvqIBzY  - Live at the 2017 Dylan Fest in Torrance CA - Mr.Tambouirine Man

Grazie Maria, alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

 

 
Giovedì 9 Aprile 2020

Bob Dylan e l’America smarrita                                                                                  clicca qui

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Perché rievocare l’assassinio di Kennedy in tempi di Coronavirus?                        clicca qui

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Il Covid-19 si è portato via anche John Prine                                                             clicca qui

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10863 - paolo.manclossi

Aneddoti e tanti ricordi rivivono nella autobiografia di "Robbie Robertson" con i quali come raramente si è potuto leggere nel momento in cui la strada del leader indiscusso della Band si è incrociiara con quella percorsa da Dylan. Le turbolente tournée del 1965/1966..le collaborazioni discografiche....l' incredibile esperienza dei "Basement tapes".....il "Come back tour del 1974"...e un profondo rapporto umano oltre che artistico rivivono in questo libro imperdibile.

Appena potrò mi procurerò il libro che deve essere interessantissimo e pieno di aneddoti e cose che non conosco! Live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

 

 
Mercoledì 8 Aprile 2020

Pubblicato sul sito ufficiale di Bob il testo di Murder Most Foul

Finalmente, dopo alcuni giorni di attesa, bobdylan.com ha pubblicato il testo originale scritto da Bob:

https://www.bobdylan.com/songs/murder-most-foul/

Ora sarà possibile controllare parola per parola il testo che finora molti siti avevano pubblicato e correggere eventuali errori.

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan e l’Olimpo in versi                                                                                     clicca qui

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan è un massone progressista                                                                      clicca qui

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Murder Most Foul, un colpo di pistola che eccheggia ancora                                 clicca qui

 

 
Martedì 7 Aprile 2020

Talkin' 10862 - corradooritanzi

Ciao Mr. Tambourine
Sul mio blog "8th Of May" ho pubblicato un pezzo su Murder Most Foul. Se pensi possa interessare gli appassionati di Dylan tuoi lettori eccolo:

https://8thofmay.wordpress.com/2020/04/05/4349/

Un saluto, Corrado Ori Tanzi.

Grazie Corrado, certo che interessa ai nostri Farmers! Ho letto l'atricolo, molto ben fatto, come sempre! Ciao, alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

____________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10861 - pieronicolaantonelli

Non so se ne hai parlato,ma questo film,con la colonna sonora di not dark eyes,e tutto un raccontare l' album di bob,dall' inizio alla fine...

Non ne ho parlato e non conoscevo questo film, mi riprometto, quando ci libereranno dagli arresti domiciliari, di andare a vederlo. Grazie della segnalazione, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

____________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10860 - mike.lenzi

Oggetto: Blood for....trucks

Salve,
in questi giorni sto leggendo un libro di argomenti storici, "I conti con la storia", scritto da giornalista e storico Paolo Mieli.
Vi è un capitolo dedicato ai compromessi morali o giusti, ed immorali o sordidi, ingiusti; si accenna ad un compromesso proposto dal nazista e criminale Eichmann (deportatore di ebrei) agli Alleati nel 1944 in cui proponeva uno scambio di un milione di ebrei da salvare con diecimila camion da consegnare alla Germania nazista. Gli alleati respinsero l'offerta. Il patto, il compromesso (morale od immorale?) andò sotto il nome di "Blood for Trucks"!. Inutile dire che vi è una forte assonanza con un uno dei migliori dischi di Dylan. Ho controllato sul libro di Carrera dei testi tradotti ( prima edizione) ma non vi è nessun accenno a questa relazione. E' uno ( se lo è) dei tantissimi misteri della discografia di Dylan. Solo coincidenza? probabilmente, forse, ma.. non si sa...
inoltre, se avete la possibilità, vi consiglio di leggere il libro, poichè molte convinzioni che noi abbiamo su eventi storici, qui vengono addirittura smontate, nel senso che ci sono documenti che testimoniano che determinati eventi sono esattamente il contrario di quello che pensavamo.
Michele Lenzi

Non credo ci sia una correlazione col titolo dell'album di Bob. Mi ricordo il processo contro Adolf Eichmann perchè la storia del suo arresto da parte di Simon Wiesenthal, il famoso "cacciatore di nazisti" del Mossad nel 1961 allora fece moltissimo scalpore. A quell'epoca io ero giovane e avevo in testa altre cose perciò seguiis olo quello che i telegiornali dicevano al riguardo. Non avevo mai sentito la storia di "bloods for trucks", così mi sono documentato, terribile, ma da gente come Eichmann ci si poteva aspettare questo ed altro. Se ripenso a quello che ha concepito e messo in atto mi viene da chiedermi perchè il Padreterno gli abbia permesso di compiere quella spaventosa massa di omicidi....ma nessuno potrà mai rispondermi....! Ti ringrazio perchè mi hai dato modo di approfondire una storia che conoscevo abbastanza superficialmente, anche si rispolverare quei ricordi mi ha fatto tanto male! Live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

____________________________________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan: quali sono gli artisti che hanno cambiato la sua vita?                             clicca qui

 

 
Lunedì 6 Aprile 2020

Talkin' 10859 - marcomanici

Ciao Carissimo- ti invio questa compilation tratta da Renaldo & Clara e dal film di Scorsese. Buona la visione e l’audio riadattat. Se lo ritieni interessante pubblicalo per i nostri Farmers. Un abbraccio, Marco Manici.

 

Caro Marco, avevi dubbi sull'interesse dei nostri Farmers in questo filmato? E poi, questo è il mio Dylan preferito, white face clown (pagliaccio con la faccia dipinta di bianco), il Dylan della Rolling Thunder Review, come si descrive in Murder Most Foul!!! Grazie a nome di tutti, alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

____________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10858 - miscio.tux

Oggetto: Altre note

Caro Mr. Tambourine,
ecco altre annotazioni. Naturalmente come precisi tu, non sono il verbo, ma impressioni soggettive. Ognuno deve "crescere" e farsi il "suo" Bob Dylan. Credo che sia questa anche la sua intenzione, e il motivo per cui è così feroce verso tutti gli esegeti. Anche perché una volta inchiodata ad una interpretazione, una canzone è come se smettesse di volare, di significare, di interagire con l'emotività delle persone. Finisce di essere una cosa in divenire per bloccarsi in una cosa divenuta, relegata al passato e morta. Ogni nota va presa con questo spirito, come spunto e aiuto per andare oltre, costruirci sopra, o per contraddirla e semplicemente trascurarla. Persino gli affascinanti affreschi narrativi di Carrera andrebbero intesi così.

D'accordissimo!
1) "Ride the pink horse down the long, lonesome road". Tra i due riferimenti indicati da Guglielmo (film e giallo) penso che Dylan si riferisca più al libro della Hughes, (che nella traduzione italiana è "La giostra della morte"). Come si vede nel sottotitolo, ("Quando la politica gronda di sangue"), il racconto contiene riferimenti alla corruzione politica che sembrano scomparsi dalla riduzione cinematografica. Nel testo infatti il "cattivo" non è un semplice gangster ma un ex senatore inizialmente onesto che progressivamente diventa senza scrupoli. Devo dire però che la mia informazione è ricavata dalla rete, e non avendo visto il film né letto il libro potrebbe essere un pre-giudizio...

( https://www.criminalelement.com/lost-classics-of-noir-ride-the-pink-horse-by-dorothy-b-hughes-santa-fe-fiesta-chicago-brian-greene/  )


2) A complemento dei riferimenti religiosi che avevo indicato, se ne possono trovare altri, ma non voglio rubare il mestiere a Giovannoli. Per esempio, le "forze del male" sanno benissimo chi stanno uccidendo ("Certo che lo sappiamo. Sappiamo chi sei.") e hanno anche già pronto l'Anticristo come suo sostituto ("Abbiamo già qualcuno qui per prendere il tuo posto.")

3) "The man who fell down dead like a rootless tree". L'uomo che morì come un albero senza radici, potrebbe essere Jack Kerouac. Il dubbio viene se si legge "Elegiac Feeling American" (Americano di sentimenti elegiaci) di Gregory Corso, in cui Kerouac viene diverse volte paragonato ad un albero senza radici, incapace di radicarsi nell'America reale, tanto diversa era quella che aveva in mente: (l'inizio, che ci interessa, lo si può leggere qui http://www.filidaquilone.it/num008brandolini4.html , ma preferisco riportare la traduzione di Fernanda Pivano) "Che inseparabili tu e l'America che vedevi e tuttavia non c'era
tu e l'America come l'albero e la terra siete una cosa sola
pure quanto simile ad una palma dell'Oregon...morta
prima di fiorire, come un orso bianco che corra per Miami -
Come ciò che eri o speravi di essere, e non l'America,
l'America che vedevi ma non riuscivi a vedere.
Così simile ma diverso dalla terra che ti mise fuori
tu stavi sull'America come un albero senza radici......"

4) Mr.Mystery potrebbe essere questo: https://it.wikipedia.org/wiki/Howard_Marks , anche se ho più di un dubbio. "Quando, il 30 Aprile 1974, Howard non si presentò al primo giorno del suo processo,divenne istantaneamente famoso. La sua connessione con l' MI6 era trapelata alla stampa e la prima pagina del Mirror esclamava :"Dov'è Mr.Marks?" La prima pagina dell'Evening News proclamava, "L'uomo del processo per droga di Londra nell'enigma dell'IRA". Howard da allora si trovò etichettato come Mr.Mystery." (da Jeremy Hutchinson's Case Histories: From Lady Chatterley's Lover to Howard Marks,di Thomas Grant)

ciao, Miscio.

Carissimo e sempre troppo vile Miscio, ti sono grato per queste precisazioni che ho giustamente riportato nelle note della canzone. Sono certo che leggendo con sempre maggior attenzione il testo e facendo ricerche accurate si troveranno moltissimi altri riferimenti. Alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

 

 
Sabato 4 Aprile 2020

Talkin' 10857 - arrira

Oggetto: Canzoni apocalittiche ed epidemie

Buongiorno,
In questi giorni difficili abbiamo bisogno di storie, di racconti, di leggende, di miti. Purtroppo le pestilenze, le epidemie, le tragedie spesso fanno parte di questi tristi miti e la loro intrinseca tragedia è come un inno Leopardiano di riscoperta della vita.
Dylan ha raccontato molte volte storie con parole apocalittiche, mitiche, tragiche. Sarebbe rivelatorio individuare una raccolta di tutte queste canzoni.
Le prime due che mi vengono in mente sono Ain’t talkin e All along the watchtower, ma certamente ne potrei scrivere molte altre.
Chiedo a te e a tutti i fans del sito di individuarne il più possibile.
Gentili saluti, Riccardo.

Di canzoni che raccontano storie tristi e tragiche Dylan ne ha scritte molte, mi vengono in mente "1913 Massacre", che racconta un fatto avvenuto realmente a Calumet, nel Michigan, nel 1913, quando gli scagnozzi assoldati dalla compagnia del rame interruppero una festa di Natale di scioperanti gridando "Al fuoco" e poi bloccarono le porte. Nel panico che ne seguì, 73 bambini furono calpestati a morte. Poi "Ballad of Hollis Brown", che racconta la storia di un padre disperato che non sapendo come sfamare i suoi 5 bambini decide di sparare alla moglie ed ai figli e poi si toglie la vita. C'è anche "George Jackson" che narra il fatto dell'omicidio dell'attivista nero militante nel Black Panther Party George L. Jackson, ammazzato a San Quentin nel corso di un sanguinoso tentativo di evasione, dopo che lui ed alcuni altri detenuti neri avevano a loro volta ucciso alcuni secondini e detenuti bianchi. Ricordo anche "Only a Pawn in Their Game" che è una canzone che narra dell'assassinio dell'attivista per i diritti civili Medgar Evers. C'è anche "The Lonesome Death of Hattie Carroll" che racconta di un fatto di cronaca avvenuto negli anni sessanta, in cui un uomo di nome William Zantzinger uccise Hattie Carrol, una cameriera di colore, a bastonate ritenendo che la donna non l'avesse servito abbastanza in fretta. "The Death Of Emmett Till", ucciso a Money, Mississippi da alcunbi uomini per il puro gusto di vederlo morire. Due fratelli confessarono l'omocidio ma la giuria, nella quale c'erano alcuni che avevano aiutato i due fratelli nell'uccisione, giudico i due innocenti. Non dimentichiamo "Tempest" che racconta i terribili momenti dell'affondamento del Titanic. Ma lasciamo, se lo vorranno, che siano altri amici a segnalare questo tipo di canzoni. Alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)
_____________________________________________________________________________________________________________________

 

Talkin' 10856 - alessandro.sottoriva

Ciao Mr. Tambourine... ti allego il link sotto, per ricordare che Qualcun Altra, oltre a Bob Dylan con il suo nuovo pezzo con pensiero gentile e affettuoso a seguito, ci pensa e ci stima, in questi momenti tristi. Anche se da molto lontano, così, alla buona... Una Gran Signora. Una Vera Signora. Grazie mille, dear sweet Joan. Ciao, alla prossima, Ale'65.

https://youtu.be/pBLoyN2EqHI


Il vecchio usignolo non ha smesso di cantare!!! Grazie, alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan ritorna dopo 8 anni di assenza con una canzone dedicata a JFK            clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________________

Il ricordo di Jfk nell'ultima canzone di Bob Dylan                                                      clicca qui

 

 
Venerdì 3 Aprile 2020

Talkin' 10855 - giuseppesciacquariello

Oggetto: Wolfman?

Cari Dylaniani e Dylaniati,
nell'ascoltare Murder most foul non riesco a sentire Wolfman oh Wolfman oh Wolfman, mi sembra che canti altre parole; nessuno ne ha scritto che io sappia. Impressione solo mia?
Buone cose, Giuseppe.

Caro Giuseppe, ascoltando la canzone è venuto anche a me lo stesso dubbio. Certamente la pronuncia è quasi incapibile, però, più avanti nella canzone, quando Bob dice "Wolfman Jack he's speaking in tongues" sembra che lo pronunci nello stesso modo incapibile: D'altronde anche lo stesso Prof. Carrera, nel suo primo commento - https://www.doppiozero.com/materiali/bob-dylan-murder-most-foul - con relativo testo inglese e sua traduzione in italiano, non ha ritenuto di dover cambiare quella frase. Naturalmente, il testo ufficiale non è ancora comparso su bobdylan.com per poter essere verificato, lo aspettiamo in tanti con ansia per poter verificare ciò che Dylan ha scritto. Bisogna aver pazienza, per il momento le cose stanno così e così le prendiamo, con tutti i dubbi che possiamo avere, ma a volte la pronuncia di Dylan sembra fatta apposta perchè nessuno capisca ciò che dice, vecchia storia dirà qualcuno, sono anni che cerchiamo tutti di capire cosa dica nei concerti dal vivo e ognuno capisce a modo suo! Comunque staremo vigili e fgaremo le oppurtune variazioni, se ce ne saranno, quando il testo ufficiale sarà pubblicato. Alla prossima, live long and prosper, Mr. Tambourine, :o)

______________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10854 - francesocanania71

Oggetto: Articolo su Dylan

Ciao ragazzi, a pagina 12 del Manifesto del 31 marzo c'è questo interessantissimo articolo di Portelli (mica pizza e fichi, come si suol dire) sul singolo di Dylan.
Se riesci, pubblica solo la pagina.
Ale, in Bob We Trust

Per ragioni di copyright non posso pubblicarla, ma tutti potranno leggerla qui https://ilmanifesto.it/bob-dylan-e-lamerica-smarrita/ , grazie, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

______________________________________________________________________________________________________________________

«Il più atroce dei delitti»: il canto profezia di Dylan al tempo della pandemia             clicca qui

 

 
Giovedì 2 Aprile 2020

Talkin' 10853 - miscio.tux

Oggetto: Alcune note

Caro Mr.Tambourine,
mi lodo da solo, assai vilmente: hai visto come una canzone scritta per un certo scopo assume significati diversi se immersa in un altro
contesto? Comunque avremo tempo per parlarne. Per ora solo alcune annotazioni che non vedo circolare:

1) 33 è l'età di Cristo alla morte, 2:38 un versetto di Daniele su una statua che rappresenta la potenza terrena, mandata in frantumi da una
semplice roccia mossa dal volere divino (1). Il 36 è il numero dei presidenti americani quando giurò Lindon Johnson. Come per la
crocifissione, nessuno si rende conto di cosa stia succedendo, ("Migliaia di persone guardavano; nessuno vide niente"). E il fatto che
Kennedy non riconosca i suoi fratelli, si può riferire a questo, non ai fratelli di Kennedy, ma ai martiri cristiani. Ma allora, Bob, il
presidente Kennedy è un mafioso o un santo? Né l'uno né l'altro probabilmente, ma un indicatore di stato dell'immaginario collettivo.
Del resto, se il Giorno del Giudizio è iniziato 36 presidenti prima, l'uccisione di Kennedy ne rappresenta semplicemente uno stadio.

2) la nostalgica canzoncina "Ferry 'cross the Mersey" finisce in un groppo in gola, il lamento sfuggito nel 1989 ad un commosso Paul
McCartney durante l'esecuzione della canzone fatta a favore delle vittime strage di Hillsborough (2). Nella strofa Dylan porta avanti
l'idea già espressa nelle sue interviste di una infantilizzazione della società a partire dagli anni 60, che però non può nascondere l'atrocità
sottostante che continua a persistere.

3) il passaggio:[Impila i mattoni, versa il cemento/Non dica che Dallas non l’ ama, signor Presidente/Scappa via e premi il gas] mi sembra una riedizione del dialogo tra il lupo e i porcellini... sono pazzo? Dylan sembra piuttosto affezionato a questa favola.

4) non certo per i Maggiesfarmers, ma dato che ne ho sentite di tutti i colori, per gli untori che pensano che Charlie sia Sexton e che Sam sia lo zio di Dylan: La prima regola che dovete imparare, viscide creature, è che tutto in Dylan ha storia e radici. Charlie è "il nemico", (così
chiamavano i Vietcong), zio Sam è "la patria", Scarlet è il "razzismo" ovvero Scarlet O'Hara, che in "Via col Vento" uno dei film più razzisti
della Storia dove Rhett Butler (Clark Gable) pronuncia la famosa frase "francamente me ne infischio". Un ottimo modo per mandare affanculo tutti e tre insieme. Grazie Bob.

5) I Grateful Dead citano Wolfman Jack nella canzone "Ramble on Rose" , scritta da Robert Hunter (3). Può darsi che Dylan ne abbia preso spunto, dato che anch'essa è fatta da un elenco di citazioni. A quel tempo nemmeno i Dead sapevano che il famoso DJ fosse bianco. Nella sua canzone Dylan lo usa come trickster, un Caronte che traghetta l'anima del presidente morente, che chiede di fargli sentire tutte quelle canzoni. Non è un caso che sia un essere superumano, un uomo-lupo, una figura che appartiene a diversi mondi (è sia bianco che nero e traghetta le anime, e, rub a dub dub, fa guardare i bambini dal buco della serratura). L'elenco che propina, come è stato osservato da alcuni, è un omaggio alla "popular culture", ma è anche una litania, una preghiera di accompagnamento. Non è una celebrazione , perché dentro la cultura popolare c'è anche la spazzatura ("all that junk"), quella che Gebianchi non riuscirà mai a tollerare, che però è dentro allo stesso "movimento", allo stesso processo dell'immaginario. Questo è un punto da sviluppare.

6)"I'm just a patsy like Patsy Cline." Patsy Cline la sempliciotta. O l'altra Patsy Cline, quella che ha lavorato con Johnny Cash e si vestiva
alla Calamity Jane anche se non andava di moda? Ce ne sono due. Dylan ha conosciuto quella vera e non si sognerebbe mai di passarla per fessa. La prima è quella che l'industria musicale di oggi tenta di edulcorare, come mostra una ricerca di Joli Jensen (2). Fessa come me, dice Dylan e chi parla sono tutti quelli che hanno avuto "una pallottola magica in testa", metaforicamente nella condizione di Kennedy, che hanno creduto a tutte le balle a loro propinate, quelli di prima, che guardavano ma non hanno visto niente.

ciao,Miscio.

(1) Daniele interpreta un sogno di Nabucodonosor (Daniele 2:31-43)
https://www.laparola.net/testo.php?riferimento=Daniele+2

(2) https://www.the-paulmccartney-project.com/song/ferry-cross-the-mersey/

(3) http://artsites.ucsc.edu/gdead/agdl/ramble2.html

(4) Joli Jensen, "Patsy Cline's Crossovers", in A Boy Named Sue: Gender
and Country Music, a cura di Kristine M. McCusker e Diane Pecknold -
Mississippi Un. Pr. 2004

Carissimo e sempre vile Miscio, grazie per queste annotazioni particolarmente riflessive ed interessanti. Peccato che tu sia di umili e vili origini, altrimenti saresti diventato un grande cacciatore di draghi come Sir Eglamore, ma purtroppo, non si può aver tutto dalla vita! Alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10852 - cat1990

Oggetto: Murder Most Foul

Ciao Mr. Tambourine
e grazie per la traduzione della nuova canzone, il regalo più bello di questi giorni dopo, ovviamente, quello che ci ha fatto Mr. Dylan.
Trovo una certa sintonia tra lo stile di Murder most foul e Tempest (canzone), non dal punto di vista musicale, ma da quello del testo, costituito da un lungo flusso di coscienza nel quale i punti di vista si mischiano e si sovrappongono, così come i riferimenti alla realtà con quelli alla espressività artistica.
I due pezzi inoltre hanno affinità nei contenuti: entrambi parlano di un fatto tragico che evidenzia l’ illusorietà di quelle che sembravano certezze (la fiducia illimitata nel progresso il primo, un cambiamento globale nel secondo) e fa da preludio ad un’epoca di sciagure (il tragico Novecento e l’epoca della contestazione, ma anche dell’escalation della guerra del Vietnam).
Comunque sia, si tratta di due canzoni affascinanti. Grazie Mr. Dylan, grazie .Mr Tambourine.
Andrà tutto bene. Aurelio

Caro Aurelio, concordo con le tue riflessioni, e non credo di essere l'unico! Alla prossima, live long and prosper, Mrt.Tambourine, :o)

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10851 - dinve56

Oggetto: Murder Most Foul

Buongiorno Mister Tambourine,
grazie per la pubblicazione e la traduzione in lingua italiana della lunga poesia-canzone "Murder most foul". Che la voce lucida, intelligente, disincantata del Nostro grande Dylan possa accompagnarci ancora a lungo. Buona giornata. Carla.

Ciao Carla, buona giornata anche a te! Live long and prosper, mr.Tambourine, :o)

 

 
Mercoledì 1 Aprile 2020

Talkin' 10850 - samuconf93

Oggetto: Murder Most Foul - La mia recensione su Music Map

Carissimo Mr. Tambourine, ciao!
Come stai? Ti scrivo innanzitutto per salutare te e tutta la Farm. Ti mando il link della mia recensione-approfondimento sulla nuova, straordinaria canzone di Bob Dylan, la prima di sua penna da quasi otto anni, che ho scritto per Music Map.

Ecco il link: http://www.musicmap.it/news/new.asp?id=14644

Spero che vi piaccia! Un caro saluto! Samuele Conficoni.

Certo che ci piace!!! Grazie per aver pensato di segnalarlo anche agli amici della Fattoria! Alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10850 - uptome65

Oggetto Murder Most Foul

Carissimo Mr.T.,
dopo la stupenda sorpresa di Bob, in questi tempi di inedita e profonda difficoltà ci vorrebbe l’enorme regalo dello stimato Alessandro Carrera, per restituirci in parole familiari (in modo appropriato e serio come solo lui sa fare) il lunghissimo nuovo canto recitativo del nostro, stante anche la evidente complessità e i molteplici riferimenti del testo...
Segnalo anche interessante primo articolo:

https://www.giornaledellamusica.it/articoli/dylan-e-murder-most-foul-american-graffiti-e-canzone-omerica

Un saluto a tutti i dylaniati in ascolto. Grazie ancora una volta del prezioso contributo che dai portando avanti il sito con passione.
Luigi (Louis the Rap)

Grazie per la segnalazione caro Luis, siamo sempre in attesa del "verbo" del caro amico Prof. Carrera! Alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine :o)

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Talkin' 10851 - catestef

Oggetto: Riguardo Murder Most Foul

Una mia brevissima riflessione con interrogativi riguardo la Murder....
Che poi non è proprio una song. Non riesco a trovare con precisione cosa è. Tempest pur essendo lunga è una song, ma questa non la vedo o meglio non la digerisco come una song. Allora penso che è un incrocio tra una lettura appena cantata e un pò di musica di sottofondo. E quindi che sarebbe? Una rappresentazione di un poeta che racconta con sottofondo musicale con pochi strumenti? Mi viene in mente quel lungo discorso al MusiCares con Dylan che mentre parlava sembrava che canticchiava un pò, ci mancava il sottofondo musicale e potevamo avere una song come Murder....? Mah...
Inoltre mi chiedo se questo singolo appena uscito non faccia altro che aprire la strada al nuovo disco. Perchè un uscita cosi singola allora? Dove e come possiamo agganciare se fosse solamente un singolo? Sarebbe la prima volta che Dylan se ne esce con un singolo e la cosa finisce lì.
Stefano C.

Caro Stefano, c'è sempre una prima volta, in tutte le cose, come questa sgradita cosa che stiamo tutti vivendo e subendo, e cara grazia che siamo ancorta vivi e vegeti! E poi, perchè farsi domande? Prendila come un colpo alla Dylan, lui, quando vuole, sà essere diverso, non trovi? Poi sta a noi gradirlo o meno, ma qui entra in ballo la valutazione ed il gusto personale di ognuno di noi che è sempre soggettivo e mai oggettivo...Alla prossima, live long and prosper, Mr.Tambourine, :o)

___________________________________________________________________________________________________________________________________

La storia musicale dell’omicidio di John F. Kennedy                                                clicca qui

___________________________________________________________________________________________________________________________________

"Murder Most Foul" è la canzone di Bob Dylan di cui avevamo bisogno                 clicca qui

 

PAGINA PRECEDENTE

MOTORE DI RICERCA INTERNO

cerca in maggiesfarm.eu

ARCHIVIO NEWS