bobdylan.com   news   albums   songs   upcoming dates   set list   bob dylan 101   books   fineart   music   merchandise

MAGGIE'S FARM

-

sito italiano di Bob Dylan

creato da Michele "Napoleon in rags" Murino - curato da Mr.Tambourine

                                                                     

LE NEWS

 

Giovedi 31 Maggio 2012

Ceremonies of the Horsemen, the human side of Bob Dylan

The President has never hidden his love for the music of Bob Dylan, reiterating this fact yesterday during the ceremony, recalling the way his lyrics and his songs have "opened his world".
Obama also said: "... He has captured something of this country so vital," referring to that mysterious way, personal, perhaps sometimes cryptic but extremely effective with which Dylan has always described his America.
I saw the video of the ceremony, but who was the most emotionally involved between Bob Dylan and the President of the United States was difficult to say. Dylan, obviously embarrassed, was at its Chaplinesque peak, with his grimaces, his expressions sometimes detached from reality, just like if he was on Mars planet, just in front at the president of the Martians. Oh...What a tenderness to see Bob so clumsy, swinging and swaying, raising eyebrows, unable to hide the emotion of the moment. Thanks Bob, thank you Barack! Big Bob, the most timid of all the presents at the ceremony, the only one who has received a sincere and enthusiastic applause, a standing ovation that has involved all the people in the White House. I will never forget that moment of Bob, when he raised the eyebrows, and his mouth with a grimace that tries to cancel that moment of intense emotion, or so I've seen. That moment for me has been equivalent to Blonde on Blonde, intense and unapproachable.

Mr.Tambourine

같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같

Cerimonie dei Cavalieri, il lato umano di Bob Dylan

Il Presidente non ha mai nascosto il suo amore per la musica di Bob Dylan, ribadendo questo fatto ieri durante la cerimonia, ricordando il modo in cui i suoi testi e le sue canzoni hanno "aperto il suo mondo".
Obama ha anche detto: "... Bob ha catturato qualcosa di questo paese cos vitale", riferendosi a quel modo misterioso, personale, forse a volte criptico, ma estremamente efficace con il quale Dylan ha sempre descritto la sua America.
Ho visto il video della cerimonia, ma chi era il pi coinvolto emotivamente tra Bob Dylan e il Presidente degli Stati Uniti era difficile da dire. Dylan, evidentemente imbarazzato, era al suo apice Chapliniano, con le sue smorfie, le sue espressioni a volte distaccate dalla realt, proprio come se fosse sul pianeta Marte, di fronte al presidente dei Marziani. Oh ... Che tenerezza vedere Bob cos goffo, dondolante ed ondeggiante, alzare le sopracciglia incapace di nascondere l'emozione del momento. Grazie Bob, grazie Barack! Big Bob, il pi timido di tutti i presenti alla cerimonia, l'unico che ha ricevuto un applauso sincero ed entusiasta, una standing ovation che ha coinvolto tutte le persone della Casa Bianca. Non dimenticher mai quel momento di Bob, quando ha alzato le sopracciglia, e la bocca con una smorfia che cercava di cancellare quel momento di intensa emozione, o almeno cos io l' ho visto. Quel momento per me stato equivalente a Blonde on Blonde, intenso e inavvicinabile.

Mr.Tambourine

_____________________________________________________________________________________________________________

Dylan riceve la Presidential Medal Freedom

 

_____________________________________________________________________________________________________________

Le foto della cerimonia

   

   

   

_____________________________________________________________________________________________________________

La medal of Freedom a Dylan. Show di Obama per il menestrello     clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Obama premia Bob Dylan con la medal of Freedom: "Un mio eroe"  clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Obama premia Dylan: 첕ob, gigante della musica                            clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Obama omaggia Dylan, 'Un gigante inarrivabile'                                clicca qui

 

 
Mercoledi 30 Maggio 2012

Dylan: una canzone sul Titanic                                                            clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Obama consegna medal of freedom a Bob Dylan                                clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Sorpresa Bob Dylan: a settembre il nuovo album?                             clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan: in arrivo il nuovo album                                                    clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Tanti auguri a Bob Dylan                                                                     clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

VIDEO OF THE DAY

 

 

 
Martedi 29 Maggio 2012

Bob Dylan: nuovo album in arrivo a settembre?                                clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan, presto nei negozi il nuovo album                                     clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan뭩 Week

Continuano gli appuntamenti di 밄ob Dylan뭩 week la settimana dedicata al grande Bob Dylan: oggi alla Limonaia di Villa Strozzi (dalle 17.30) apertura della mostra permanente con opere ispirate a Bob Dylan; a seguire (ore 18) Francesca Ferrari parla di 밬na storia del Newport Folk Festival; ore 19 "Almost Cut my hair"Musica rock e societ americana vol.1 (1960 -1968) con Lorenzo Allori; ore 21.30 concerto dei Magic Candle Corporation 밅ome si sta a far la pietra che rotola giu'. Bob Dylan in italiano; la serata si concluder (ore 22.30) con la Baro Drom Orkestar 밆a Dylan al Gipsy Balcanico.

_____________________________________________________________________________________________________________

Dylan come De Gregori: una canzone sul Titanic                               clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Collisioni Festival 2012, il programma

Venerd 13 luglio
Ore 15,30 Raffaele Guariniello dialoga con Anna Pavignano. In Bilico
Ore 17,00 Richard Mason dialoga con Lella Costa. Alla ricerca del piacere
Ore 18,30 Ezio Mauro dialoga con Mario Calabresi. Maestri di cronaca
Ore 20,00 Michele Dalai e Claudio Coccoluto. Le pi strepitose cadute della mia Vita. Techno reading letterario
Ore 22,00 Subsonica in concerto

Sabato 14 luglio
Ore 11,30 Vauro Senesi dialoga con David Riondino. Il Respiro del cane
Ore 15,30 Niccol Ammaniti. Il Momento delicato. Reading
Ore 17,00 Don DeLillo presenta per la prima volta in Italia L묨ngelo Esmeralda e altri racconti
Ore 18,30 David Sedaris. Reading con Luciana Littizzetto
Ore 21,00 Vinicio Capossela in concerto. Ballate
Ore 22,30 Patti Smith in concerto
Ore 24,00 Claudio Coccoluto Dj Set

Domenica 15 luglio
Ore 11,30 Paolo Crepet. Sull뭓micizia
Ore 14,00 Pupi Avati. Una sconfinata Giovinezza
Ore 15,30 Luis Sepulveda dialoga con Carlin Petrini. Scrivere e resistere
Ore 17,00 Philippe Daverio. Il vino tra ebbrezza e rappresentazione
Ore 18,30 Carlo Verdone. PREMIO GIOVANI 2012 Che fine ha fatto la commedia all뭝taliana
Ore 20,00 Boy George. Un alieno ordinario. Interviene Marinella Venegoni
Ore 21,00 Moni Ovadia in concerto. Senza Confini
Ore 23,00 Alessandro Mannarino e Enzo Cinaski. Costretti alla Gloria
Ore 00,00 Boy George. DJ Set

Luned 16 luglio
Ore 21,15 Bob Dylan and his band in concerto

_____________________________________________________________________________________________________________

VIDEO OF THE DAY

 

 

 
Lunedi 28 Maggio 2012

Nuovo album di Bob Dylan: La storia finora

Le nostre fonti ci avevano segnalato che verso la fine di febbraio Bob Dylan era stato in studio con i membri della sua touring-band per registrare un nuovo album. E stato detto che le sessioni hanno avuto inizio nel gennaio 2012 ai Groove Masters, una struttura di studi semi-privata di propriet del musicista Jackson Browne. Lo studio, in Colorado Avenue, Santa Monica, quello dove Dylan aveva registrato sia "Together Through Life"che "Christmas In The Heart". Le voci dicevano inoltre che i musicisti erano stati in studio quasi due mesi per ultimare il lavoro per il nuovo album.
Poi, a marzo, David Hidalgo ha rivelato all묨spen Times che anche lui era stato coinvolto nella registrazione di un nuovo album di Dylan, e che mentre lui era stato convocato in un primo tempo per suonare la fisarmonica e la chitarra, ha finito per aggiungere alle registrazioni altri strumenti messicani in alcuni brani. Hidalgo ha detto che le sessioni di registrazione non assomigliavano per niente alle precedenti che aveva fatto con Dylan. In precedenza aveva suonato la fisarmonica e la chitarra in "Together Through Life" e fisarmonica, chitarra, mandolino e violino su "Christmas In The Heart".
Successivamente, trapelata su Internet la notizia che il direttore della rivista 밬ncut Alan Jones, era stato invitato a partecipare ad una seduta di pre-ascolto organizzata per il 14 maggio. Ad oggi non certo che una siffatta sessione di ascolto ha avuto effettivamente luogo.
Tuttavia, alcune persone, su entrambi i lati dell'Atlantico, stanno fornendo notizie sulle prossime sessioni di ascolto, gente del calibro di Rolling Stone magazine e di USA Today. Date le restrizioni che sono state applicate, in dubbio se su tali eventi saranno date ulteriori informazioni. Gli esperti di marketing della Sony avranno senz뭓ltro un piano per lasciare che le persone come noi, le persone che effettivamente poi comprano gli album, vengano a conoscenza di queste piccole informazioni, altrimenti vorrebbe dire che non han capito niente nella vita.
Alcune sessioni di ascolto per il personale della Sony hanno gi avuto luogo a New York e Londra, ma i partecipanti avevano assoluto divieto di parlare dell뭓lbum.
ISIS aveva ricevuto informazioni su un brano di 14 minuti di lunghezza concernente il Titanic, gi prima che questa voce cominciasse a girare su Internet. Tuttavia, non nostra politica pubblicare voci finch queste non hanno avuto una conferma ufficiale, anche se forse la cosa ormai imminente.
Nel frattempo, abbiamo saputo che l'album contiene dieci canzoni per un titale di 68 minuti. La data di uscita pi probabile settembre, prima dei prossimi Grammy, cos potr concorrere fino alla stagione delle vacanze. Questo progetto segue un un modello gi usato nel passato. Cos come il brano lungo 14 minuti, potrebbe essercene un altro di 9 minuti di lunghezza.
Ci sono, come spesso accade in queste situazioni, molte voci non confermate. Noi stiamo attualmente cercando di verificarne almeno un paio.

(Fonte: http://www.bobdylanisis.com/contents/en-uk/d19.html)

_____________________________________________________________________________________________________________

VIDEO OF THE DAY

 

 

 
Sabato 26 Maggio 2012

La mail di Marina Gentile

Carissimo Mr. Tambourine guarda che singolare modo di rendere omaggio al Nostro amato per il suo compleanno hanno trovato a Duluth?
http://www.duluthnewstribune.com/event/article/id/232514/

Un abbraccio a Te ed a tutti gli amici della fattoria.
Marina

p.s.: giusto per provocare l'invidia di qualche affezionato lettore, Ti informo che sono riuscita appena in tempo a trovare i biglietti per Barolo!!!

Carissima Marina, il tuo puro SADISMO, ma ti perdono, tutti hanno il legittimo desiderio di rivedere ancora una volta Bob, buon per te che ci sei riuscita, io ho chiesto un pass all'organizzazione del festival come gestore del sito di Bob e spero che mi daranno risposta positiva, nel qual caso ci incontreremo a Barolo e potremo parlare di tante cose che ci accumunano, :o)

_____________________________________________________________________________________________________________

Uguaglianze e stranezze di un compleanno

In questi giorni non c믦 stato sito web che non abbia, a suo modo, celebrato il compleanno di Bob Dylan. Bene, speriamo sia finita perch di cose trite e ritrite, udite e straudite, commentate e sovracommentate ne ho sentite di ogni. Intendiamoci, non voglio dir male di chi ha scritto poche o tante righe sull뭓vvenimento, voglio solo sottolineare la totale uniformit di tutti nel celebrare il celebre genetliaco di una delle poche icone ancora viventi.

La ricorrenza della nascita di una persona importante era celebrata nell'antichit con feste e sacrifici agli dei. Ora invece si scrivono milioni di parole tutte uguali nei siti web, mentre nei social network come Facebook e Twitter la cosa ancora pi pedante, noiosa e qualche volta ridicola. La funzione dei social network sarebbe incommensurabile se questo immane spreco di energia e di parole fosse riservato ai modi di appofondire la conoscenza di ognuno di noi, di ampliare l뭥rizzonte del sapere, e come si diceva nel prologo di Star Trek, "arrivare l dove nessun uomo mai giunto prima". Invece il degrado ed il tramonto della cultura odierna ha trovato la sua massima espressione nell뭫so quasi idiota di formidabili strumenti come Facebook e Twitter, mai tanta potenzialit stata usata tanto male dall뭫omo. Sar forse per questi motivi che Bob non ama particolarmente le celebrazioni di ogni tipo? Non sappiamo e non possiamo dire, e se sapessimo non diremmo, tanto servirebbe a poco o niente. E come discutere se erano meglio i concerti degli anni 70/80 o quelli di oggi. Discussione e paragoni senza senso alcuno, Bob passato attraverso la sua evoluzione artistica e fisica come la natura gli ha permesso, non ha mai cercato di fare pi di quello che era in grado di fare e nemmeno di fare meno, in poche parole, nella sua "immensa diversit", stato una persona normale, forse molto pi normale di tanti suoi fans che lo considerano unico ed irripetibile. Forse il grande segreto del suo successo planetario proprio la sua strana normalit, perch nessuno ha mai accettato l뭝dea che Dylan potesse essere una persona normale, Dylan era ed , per volont di Dio, della nazione e soprattutto dei suoi fans, al di sopra di tutte le cose terrene, deve per forza essere diverso. Difficile accettare l'idea della esistenza di un Bob Dylan 뱊ormale, che scriva cose 뱊ormali, in fondo parole come quelle di Blowin in the wind le poteva scrivere chiunque di noi se ci pensate bene, Blowin in the wind non la Divina Commedia che poteva essere scritta solamente da uno come Dante. Che poi perch proprio quella canzone sia diventata un inno internazionale che ha travalicato confini, generazioni e motivazioni, nessuno lo potr mai spiegare con chiarezza e certezza, si sono accumulate cos tante ragioni una sopra l뭓ltra per i motivi pi diversi che han fatto diventare quel piccolo granello di sabbia la montagna pi grande del mondo.

Col sopravvento del Cristianesimo la celebrazione del compleanno fu considerata una pratica pagana e venne completamente abbandonata. Perfino nel caso di Ges la data dell'Epifania o quella del suo battesimo sembrarono pi significative e importanti da celebrare rispetto alla data di nascita, che fu stabilita in modo uniforme nella cristianit solo dopo qualche secolo. Marco Polo racconta le feste di compleanno di Kublai Khan proprio perch in occidente apparivano un atto eccentrico. Si diffuse invece, nel Medioevo cristiano la celebrazione dell'onomastico o della data di morte, vero dies natalis, si pensava molto pi misticamente allora, alla vita vera.
La situazione cambi con l'et moderna e si laicizz perch la Riforma protestante, abolendo il culto dei Santi, tolse lustro alla celebrazione dell'onomastico mentre la rivoluzione francese promuoveva l'anagrafe e l'istituzione dei certificati di nascita. 첟l compleanno moderno apparso soltanto quando ha cominciato ad affrancarsi dalla tradizione cristiana del Medioevo...A quel tempo non c'era posto per una celebrazione "religiosa" della ricorrenza della nascita.
L'atto di nascita della celebrazione del compleanno, come inteso oggi, si verific, secondo quanto detto dallo storico francese J.C. Schmitt nell'agosto 1802 quando Johann Wolfgang Goethe volle celebrarne degnamente il cinquantatreesimo compleanno. La pratica dei moderni riti di compleanno (auguri, torta, candeline, regali, canzoncina) si consolid prima solamente negli ambienti aristocratici e nella borghesia del XIX secolo e non raggiunse gli ambienti popolari prima del XX.

E allora, per concludere, viva Goethe e tutto quello che venuto dopo, ma permettetemi di osservare che, in questo marasma di ovviet che stato il compleanno di Bob Dylan, gli unici che son stati capaci di essere veramente diversi sono stati i suoi concittadini di Duluth, Minnesota, che hanno sostituito tutti i tombini della Bob Dylan Way con una edizione speciale di tombini, e non mi stupirei afatto se nel giro di poco tempo tutti quei tombini sparissero dalla B.D.W per riapparire improvvisamente in qualche asta su eBay.

Mr.Tambourine

 

_____________________________________________________________________________________________________________

Numero verde per "Collisioni 2012": 800.97.82.5                                clicca qui

 

ui
Venerdi 25 Maggio 2012

Continua e mantieniti cos - osservazioni sul 71 compleanno di Bob Dylan

Robert Allen Zimmerman nato con il nome sbagliato e da genitori sbagliati il 24 maggio 1941. Bob Dylan invece nato circa 20 anni pi tardi, ha iniziato a lavorare al turno di notte. Per Robert Zimmerman ieri sono stati i 71 anni. Dylan invece ha mille anni, ed molto pi giovane adesso. Lui non pu essere definito da cose arbitrarie come il tempo, lui si muove troppo in fretta. L'anno scorso, c' stato molto trambusto per il suo 70 compleanno. Quest'anno, non cos tanto.
71 un numero primo. Dylan non ha avuto un compleanno con un numero primo in quattro anni. Si potrebbe pensare che il compiere i 71 sarebbe qualcosa in pi del semplice risultato di aver passato i 70. Un anno di pi su questa terra, vivendo di ci che si sente come tempo preso in prestito, anche se sembra una cosa banale e scontata. Eppure non possiamo immaginare il mondo senza di lui. Certo, i fan pi accaniti, quelli degli Hootenanny, hanno fatto di certo il loro piccolo tributo nei loro concerti, altri hanno postato le loro osservazioni su Twitter. A molti altri non importato niente, non sanno quello che fanno nella loro vita! Immagino che a loro piacciano altre cose, non poi una cosa strana.
71 un numero cool, almeno per me. 71 concerti negli ultimi quattro decenni. Il mio primo album, Greatest Hits, Volume II, Bangla Desh, "Watching The River Flow", "George Jackson," Bromberg, Ginsberg, il tutto nel 1971.

Certo, Dylan pi occupato ora di quanto non lo era allora, almeno professionalmente. Eppure i fan buttano a terra i loro bandana e si lamentano. "Sta facendo meno show, sta facendo meno canzoni, non sta facendo questo, non sta facendo quello. Perch non canta 밐urricane? Perch non pubblica questo o quello?" Non c' da stupirsi, andato in testacoda a Bearsville. Se ci fossero delle regole quando si tratta di Dylan, la prima dovrebbe essere che con lui non ci sono regole. Zimmerman sa fare Bob Dylan meglio di tutti noi clown, seduti in disparte, a criticare con le tastiere dei nostri PC, a digitare le nostre osservazioni saccenti. Va tutto bene, ma attenti , a volte si puanche vedere attraverso le nostre maschere.

Quando ho visto Dylan alla House of Blues di Boston lo scorso agosto, mi sarebbe piaciuto classificare lo show tra i miei preferiti. Certo, non ha avuto la risonanza del Tour '74, o della Notte di Hurricane, o dello Street Legal tour. Non era in uno stadio, o in un casin, o in un piccolo club di New York. Egli non ha cercato canzoni rare o cercato di fare qualcosa di sorprendente, tutto quello che ha fatto stato divertirsi. Cos che cosa importava se cantava "Blowin 'In The Wind", "Rolling Stone"? "Tangled Up Blue"? "Beyond Here Lies Nothin'"? "Tryin 'To Get To Heaven"? Prendetele cos e basta, lui cantava come se non avesse nulla da dimostrare, come se fosse ancora nel fiore degli anni. Naturalmente potete anche non essere d뭓ccordo con me.
Dylan fa ancora notiza. Qualcuno dei Los Lobos ha raccontato ad un giornalista che ha suonato in una sessione, e la folla impazzisce. Un titolo lo definisce un album "messicano", e diventa la verit del Vangelo. Tutti gli ultimi pettegolezzi si confondono con la realt. A differenza di molti suoi colleghi, lui sta continuando a creare arte che vale la pena conoscere. Tutti possono divertirsi cercando di scoprire dove lui ha preso gli spunti per le sue canzoni, ma sempre come se fossimo trasportati in un luogo nel quale non siamo mai stati. La speculazione su di lui presente ovunque si guardi. Michael Gray ha considerato con attenzione ci che gli stato riferito, cio che l'album potrebbe contenere una canzone epica sul Titanic. Sembra promettente. Non vedo l'ora di sentirla.

Bob dovr anche tornare alla Casa Bianca. Il giorno 29, il presidente Barack Obama conferir a Dylan la pi alta onorificenza civile del paese, la Presidential Medal of Freedom. Bel regalo di compleanno! Bob stato sempre premiato per decenni, ma questa un gradino sopra a tutte le altre cose.
I fans di Dylan vivono nell' "Et del tutto dovuto". Vogliamo tutto e lo vogliamo ieri. I suoi fans sono soliti girare per piccoli e squallidi negozietti di dischi alla ricerca di qualche bootleg, o si mettono in contatto via web con persone che la pensano allo stesso modo con lo scopo di riuscire ad avere brani rari di Dylan. Ora queste cose si possono trovare su internet un momento dopo che l뭙vento si verificato. Perch dunque Bob dovrebbe preoccuparsi di eseguire nuove canzoni nei suoi concerti? Sarebbero gi vecchie dopo poche ore! Inoltre, lui canta ancora circa 16 canzoni per notte, inserendo sempre nella set list qualche canzone che non ha suonato nella notte precedente, non male per qualcuno nella sua posizione.
In ogni caso, Bobby ha intenzione di continuare a fare quello che sta facendo, e questo quello che noi vogliamo da lui. Nonostante la sporcizia dei pettegolezzi che girano su Facebook. Naturalmente, non c믦 bisogno di me o di chiunque altro per sapere queste cose.

Buon compleanno, Mr. D. Volevo solo dirti grazie per tutto quello che hai fatto, o che stai per fare. Ora spegni le tue candeline, ma solo se lo vuoi!

Questo articolo stato ispirato dal "figlio illegittimo" di Dylan, Jack White. Secondo il suo sito web, White ha recentemente tentato di conquistare un nuovo Guinness World Record per il maggior numero di metafore in un unico concerto. Che ci crediate o no.

Harold Lepidus Bob Dylan Examiner
http://www.examiner.com/article/approximately-bob-dylan-s-quiet-71st-birthday?CID=examiner_alerts_article

_____________________________________________________________________________________________________________

Forever Dylan                                                                                       clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Buon Compleanno Mr. Dylan                                                               clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Una settimana nel nome di Dylan                                                        clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Obama conferira' "Medal of freedom" a Dylan                                    clicca qui

_____________________________________________________________________________________________________________

Tutto Bob Dylan su Radio Gas                                                            clicca qui

 

 
Giovedi 24 Maggio 2012

HAPPY  71  BOB  FROM  MAGGIE'S  FARM

_____________________________________________________________________________________________________________

The Presidential Medal of Freedom, la data stata fissata

Bob Dylan ricever la Medaglia Presidenziale della Libert alla Casa Bianca il 29 maggio, secondo quanto diramato da Reuters. E' la pi alta onorificenza civile del paese, e sar conferita dal presidente Barack Obama alla Casa Bianca. Dylan attualmente in pausa prima del tratto europeo del tour 2012, quindi dovrebbe partecipare alla cerimonia.

Altri destinatari per l'onorificenza sono Madeleine Albright (Segretario di Stato), John Doar (Assistant Attorney General responsabile della Divisione per i Diritti Civili del Dipartimento di Giustizia), William Foege (direttore dei Centers for Disease Control and Prevention), l'astronauta ed ex senatore John Glenn, Gordon Hirabayashi (aveva apertamente contyrastato il trasferimento forzato e l'internamento in campi di quasi-prigionia degli americani di origine giapponese durante la seconda guerra mondiale), Dolores Huerta (co-fondatrice della Associazione Nazionale lavoratori agricoli), Jan Karski (figura della resistenza polacca), Juliette Gordon Low (Fondatrice delle Girl Scouts), Toni Morrison (scrittore), Shimon Peres (Presidente israeliano), John Paul Stevens (giudice in pensione della Corte Suprema), William Foege esperto epidemiologo che ha contribuito a diffuso la vaccinazione contro il vaiolo in tutto il mondo e di Pat Summitt (Fondatrice e coach della squadra femminile di basket della University of Tennessee).
Reuters riporta inoltre che "Peres non sar presente alla cerimonia e ricever la medaglia in un evento separato", secondo la Casa Bianca. Le medaglie per Hirabayashi, Bassa e Karski, sar conferite postume.

Ecco la motivazione per la Medaglia Presidenziale della Libert conferita a Bob Dylan: Uno dei musicisti americani pi influenti del 20 secolo, Dylan ha pubblicato il suo primo album nel 1962. Conosciuto per i suoi testi ricchi e poetici, la sua opera ebbe una notevole influenza sul movimento dei diritti civili degli anni '60 e ha avuto un impatto significativo sulla cultura americana negli ultimi cinque decenni. Ha vinto 11 Grammy, tra cui un premio alla carriera. stato nominato Commandeur dans l'Ordre des Art et des Lettres e ha ricevutocon una citazione speciale il Premio Pulitzer. Dylan stato premiato nel 2009 con la National Medal of Arts. Ha scritto oltre 600 canzoni, e le sue canzoni sono state registrate oltre 3.000 volte da altri artisti. Lui continua a far dischi e fare tour in tutto il mondo ancora oggi.

Dylan compie i 71 anni oggi 24 maggio. Ha suonato l'ultima volta alla Casa Bianca nel febbraio del 2010, per "In Performance to The White House".

Harold Lepidus, "Bob Dylan Examiner"
http://www.examiner.com/article/bob-dylan-others-to-receive-presidential-medal-of-freedom-on-may-29

_____________________________________________________________________________________________________________

COLLISIONI 2012 - THE WIND - parole dal futuro

Non c믦 bisogno di un meteorologo per sapere da che parte soffia il vento (Bob Dylan)

13-14-15-16 luglio Barolo (CN)

Tra gli ospiti dell뭙dizione 2012: Niccol Ammaniti, Pupi Avati, Philippe Daverio, Don DeLillo, Boy George, Lella Costa, Michele Dalai, Alessandro Mannarino, Claudio Coccoluto, Richard Mason, Moni Ovadia, David Sedaris, Luis Sepulveda, Patti Smith, Carlo Verdone, Subsonica, Luciana Littizzetto, Bob Dylan, Vinicio Capossela, Raffaele Guariniello, Anna Pavignano, Ezio Mauro, Mario Calabresi, Paolo Crepet.

Torna per la quarta volta nelle Langhe il festival Collisioni, non tanto un festival letterario in senso classico, ma un esperimento di letteratura rock, un contenitore poliedrico dove la musica, la letteratura e il cinema dialogano tra loro superando le barriere dei generi. E dove il vero protagonista il pubblico, una comunit di decine di migliaia di persone che ogni anno sceglie di salire in collina per trascorrere quattro giorni insieme, proponendosi in prima persona sui palchi secondari del festival lasciati a disposizione per tutti coloro che vogliono proporre il proprio concerto, spettacolo, reading di poesie, in un grande happening di partecipazione popolare senza distinzione tra artisti e pubblico. Insomma, come suggerisce il titolo, un festival meticcio, nato per abbattere gli steccati non soltanto tra generi, ma anche tra pubblici diversi, tra coloro che leggono Dante, coloro che scaricano film su internet, e coloro che amano i concerti, il tutto in un unico luogo, un unico weekend, in un programma apparentemente folle, ma che ha il senso di una collisione da cui si genera inevitabilmente la meraviglia e lo stupore.
Prima novit: il festival quest뭓nno si sposta in estate, il 13-14-15-16 luglio, con tanti scrittori da tutto il mondo, musicisti, registi. Seconda novit: quest뭓nno il festival si terr nel capoluogo piemontese del vino: il paese di Barolo.
Barolo, il paese che d il nome a uno dei vini pi prestigiosi d묲talia, sede del museo nazionale del vino, sar il palcoscenico naturale per questa edizione. Nelle sue piazze e per le vie che si inerpicano sulla collina, ospiti italiani e internazionali, musicisti, scrittori e attori incontreranno il pubblico di Collisioni, fatto di giovani e meno giovani, uniti in nome di una cultura popolare e diffusa. Questo Collisioni, festival atipico capace di riunire nella scorsa edizione circa 50.000 persone in tre giorni.

Accadde esattamente 50 anni fa. Era il 1962 e un ragazzo di vent뭓nni del Minnesota disse al mondo che un vento nuovo stava soffiando. Era un vento leggero che sul principio potevano sentire soltanto i poeti, un vento che soffiava nelle poesie, nei libri, nelle canzoni ma di l a cinque anni si sarebbe trasformato in un uragano - capace di cambiare per sempre il volto del mondo. Niente di quello che c뭙ra prima si sarebbe salvato. E non era neppure importante il colore della pelle, o il colore politico, quel vento lo sentivano proprio tutti, e le parole portate dal vento avevano un senso, un suono del tutto nuovo. Era la voce dei giovani che per la prima volta si alzava. I giovani che protestavano contro la Guerra in Vietnam, che chiedevano la parit tra i sessi, l뭫guaglianza di diritti, l뭓bolizione della discriminazione razziale. Era un뭝dea nuova. Un messaggio nuovo. Il compito di diffonderlo come sempre spettava ai poeti e a coloro che erano giudicati abbastanza ingenui da seguirli i giovani.
Oggi, a distanza di cinquant뭓nni, abbiamo pi che mai bisogno che quel vento torni a soffiare, che ci porti parole nuove. In una realt in cui i singoli, e specialmente i giovani, sono schiacciati a ruolo di comparse, terrorizzati all뭝dea di poter dire la loro sul futuro, senza un posto fisso, ricattati dalla precariet, la letteratura, la musica e il cinema possono ancora risvegliare quel vento in noi, dirci le parole che arrivano dal futuro e lo annunciano, con un suono nuovo.

Tantissimi gli ospiti che anche quest뭓nno renderanno magici i giorni di Collisioni: da Patti Smith per il concerto, unica data in Piemonte, che aprir il suo tour nazionale in occasione del centesimo anniversario della nascita di Woody Guthrie e del lancio del suo nuovo album Banga dedicato alla grande artista inglese prematuramente scomparsa Amy Winehouse, a Vinicio Capossela e i suoi musicisti che subito prima di Patti Smith presenteranno il nuovo lavoro "Ballate". I Subsonica suoneranno sul palco del festival venerd 13 luglio tornando nelle Langhe per la prima volta dopo moltissimi anni per i 15 anni del primo omonimo album.

E poi lo scrittore americano Don DeLillo e ancora Luis Sepulveda, Boy George, Carlo Verdone, Pupi Avati, Moni Ovadia, Luciana Littizzetto, Philippe Daverio, Niccol Ammaniti, Lella Costa, David Sedaris, Richard Mason, Alessandro Mannarino, Claudio Coccoluto, Michele Dalai insieme agli ultimi nomi confermati Raffaele Guariniello, Anna Pavignano, Paolo Crepet e per finire Ezio Mauro in dialogo con Mario Calabresi.

Luned 16 luglio Collisioni avr poi l뭥nore di ospitare l뭫nica data italiana del concerto di Bob Dylan, per celebrare insieme il cinquantenario di Blowin in the Wind. I biglietti di questo appuntamento unico, che Collisioni ha proposto ad un prezzo ridotto sono andati esauriti in soli quattro giorni: oltre 6.000 persone da tutta Italia, ma anche da Francia Svizzera e Germania hanno scelto di venire nel cuore del Piemonte pi bello per celebrare una vera e propria festa della musica e della cultura.

Oltre al cartellone degli ospiti, come sempre sar attivo il Progetto Giovani di Collisioni: oltre 300 giovani ospitati dal festival che parteciperanno come volontari, musicisti, attori durante la manifestazione. Pi di trenta band e venti musicisti emergenti, artisti di strada, performer, attori teatrali e circensi. Un paese che per quattro giorni diventa un gigantesco palcoscenico per ospitare il festival di letteratura e musica pi atteso in Piemonte. Un grande happening per stare insieme e riappropriarci del nostro diritto di immaginare il futuro.

"Collisioni una manifestazione nuova, giovane e fresca - commenta l'assessore al Turismo della Regione Piemonte, Alberto Cirio - che dimostra come sia possibile fare cultura anche con eventi rivolti a un pubblico giovane e allo stesso tempo in grado di richiamare in Piemonte turisti dall'Italia e dall'estero".

Collisioni realizzato grazie a Regione Piemonte, Comune di Barolo, Le Terre dei Savoia, Barolo & Castels Foundation
Con il contributo di Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Banca d묨lba, Marachella Gruppo
Il logo dell뭙dizione 2012 di Collisioni un뭥pera realizzata dall뭓rtista Valerio Berruti.

Modalit di ingresso:

Ingresso giornaliero a Barolo: 5 euro
La quota d뭝ngresso di 5 euro al giorno, che si potr pagare esclusivamente a Barolo senza biglietti in prevendita o altre forme, valida dal mattino alla sera dei giorni 13-14-15 e permetter di assistere a tutti gli incontri, gli spettacoli e i concerti, fino ad esaurimento posti disponibili dei singoli appuntamenti.
Il 16 luglio entreranno in Barolo solo le persone in possesso del biglietto acquistato regolarmente per il concerto di Bob Dylan, che, come gi stato detto, esaurito.

Per Informazioni - Numero verde 800978253 - www.collisioni.it - organizzazione@collisioni.it
Ufficio Stampa - Head Press Officer Bureau de press - press@collisioni.it
Roberta Canevari +39 335 6585866 - Cocchi Ballaira +39 335 6831591 - Elisa Giordano +39 333 8727763

COLLISIONI 2012 - THE WIND - parole dal futuro - 13-14-15-16 luglio / Barolo (CN)
Venerd 13 luglio
Ore 15,30 Raffaele Guariniello dialoga con Anna Pavignano. In Bilico
Ore 17,00 Richard Mason dialoga con Lella Costa. Alla ricerca del piacere
Ore 18,30 Ezio Mauro dialoga con Mario Calabresi. Maestri di cronaca
Ore 20,00 Michele Dalai e Claudio Coccoluto. Le pi strepitose cadute della mia Vita. Techno reading letterario
Ore 22,00 Subsonica in concerto
Sabato 14 luglio
Ore 11,30 Vauro Senesi dialoga con David Riondino. Il Respiro del cane
Ore 15,30 Niccol Ammaniti. Il Momento delicato. Reading
Ore 17,00 Don DeLillo presenta per la prima volta in Italia L묨ngelo Esmeralda e altri racconti
Ore 18,30 David Sedaris. Reading con Luciana Littizzetto
Ore 21,00 Vinicio Capossela in concerto. Ballate
Ore 22,30 Patti Smith in concerto
Ore 24,00 Claudio Coccoluto Dj Set
Domenica 15 luglio
Ore 11,30 Paolo Crepet. Sull뭓micizia
Ore 14,00 Pupi Avati. Una sconfinata Giovinezza
Ore 15,30 Luis Sepulveda dialoga con Carlin Petrini. Scrivere e resistere
Ore 17,00 Philippe Daverio. Il vino tra ebbrezza e rappresentazione
Ore 18,30 Carlo Verdone. PREMIO GIOVANI 2012 - Che fine ha fatto la commedia all뭝taliana
Ore 20,00 Boy George. Un alieno ordinario. Interviene Marinella Venegoni
Ore 21,00 Moni Ovadia in concerto. Senza Confini
Ore 23,00 Alessandro Mannarino e Enzo Cinaski. Costretti alla Gloria
Ore 00,00 Boy George. DJ Set
Luned 16 luglio
Ore 21,15 Bob Dylan and his band in concerto

 

 
Mercoledi 23 Maggio 2012

Voci sul nuovo album di Bob: una canzone sul Titanic?

Le mie fonti suggeriscono che il prossimo album di Bob Dylan potrebbe comprendere una canzone che parla del Titanic: una canzone della durata di circa 14 minuti. Non so di pi al momento - e non posso effettivamente 뱒apere di pi, ma se si scoprir che vero, sicuramente un esempio molto raro di qualcosa di suo pubblicato e connesso alla ricorrenza del centenario del famoso evento..
Non sarebbe la prima allusione di Dylan a questo disastro marittimo. Come ho scritto nel mio 밪ong & Dance Man III: The Art of Bob Dylan , egli cita il Titanic per la prima volta in 밆esolation Row: 밚'evocazione pi sorprendente della imminente catastrofe una frase molto semplice 밒l Titanic salpa all'alba, parole che riassumono in modo conciso il tono ed I colori della canzone intera. "
Poi c' un뭓ltra evocazione di Dylan con questo stesso senso di presagio in una canzone di alcuni anni dopo. Citando ancora dal mio 밪ong & Dance Man III: The Art of Bob Dylan : In 밅aribbean Wind del 1981 (pubblicata su Biograph, 1985) ... )...the 멣treet band playing 멞earer My God To Thee' (la 밪treet Band suonava 밣i vicini a Te mio Dio'' non solo un'allusione al drammatico caso del naufragio del Titanic ... ma al gruppo di canzoni blues nate alcuni decenni prima che Dylan usasse quelle parole simboliche riferite al Titanic nel 1965 in 밆esolation Row: un gruppo di canzoni che comprende 밫itanic Blues di Hi Henry Brown, nel cui testo c' proprio la frase usata da Dylan in Carribean Wind: "E la banda suonava 밣i vicini a Te mio Dio.
La nota allegata a questo paragrafo dice: "L뭓ttrito generato da tali canzoni rifletteva la soddisfazione degli afro-americani per l'affondamento del Titanic, perch ci significava la sconfitta morale dei 밄ianchi. Questo sentimento, tuttavia, non si limit soltanto ai neri americani. Il poeta simbolista russo Alexander Blok scrisse: 'Il naufragio del Titanic mi ha reso incredibilmente felice, esiste, dopo tutto, un oceano".
Hi Henry Brown registr la sua canzone 20 anni dopo l'affondamento della nave. Ho molto interesse di sapere, 80 anni dopo, se la vociferata prossima canzone di Bob sul Titanic (se esiste, e se di prossima pubblicazione) si baser su una qualsiasi di queste vecchie canzoni blues, o se forse conterr un intreccio di alcune delle loro linee poetiche, insomma se Dylan si sar rifatto ad esse per lo spunto della sua canzone.

http://michaelgrayouttakes.blogspot.it/

_____________________________________________________________________________________________________________

Hi Henry Brown - Titanic Blues (1932)

 

Early one morning at about four o뭖lock,
It was early one morning at about four o뭖lock,
When the ol' Titanic began to reel and rock.

Smith took his glasses walked out to the front,
Captain Smith took his glasses walked out to the front,
And he spied that 멳erg a coming full ahead to bump.

Some was drinkin, some was playing cards,
Some was drinkin, some was playing cards,
Some was in the corner praying to their God.

Little cried, 밠ama, Mama what shall we do
Little children cried, 밠ama, Mama what shall we do
Captain Smith said, 밅hildren, I뭠l take care of you.

Titanic sinking in the deep blue sea
Titanic sinking in the deep blue sea
And the band playing, 밡earer my God to thee

_____________________________________________________________________________________________________________

Titanic, l뭫ltima notte. Di nuovo

La commemorazione dell'anniversario della tragedia sulla nave-copia

Una sirena che alle 23,40 in punto infrange il silenzio di una notte sull묨tlantico rievoca la commozione, i ricordi e i fantasmi del disastro navale piu famoso della storia. Colato a picco cento anni fa, oggi il Titanic suscita le stesse emozioni di allora, se e vero che 1.600 persone hanno pagato migliaia di sterline per raggiungere sulla nave da crociera Balmoral il luogo del naugfragio e partecipare alla breve, sobria cerimonia.

LA NOTTE E IL CIELO - Il cielo che si stende sulla Balmoral e limpido e stellato, con appena un po di luna, proprio come quello di un secolo fa. 밃lle due e venti del mattino era tutto silenzioso, come con ogni probabilita era cento anni fa, quando anche le ultime grida si erano ormai spente dice lo storico Philip Littlejohn, uno dei massimi esperti del Titanic. Suo nonno Alexander era uno steward della prima classe e fu assegnato alla scialuppa numero 13 quando la nave comincio ad affondare. Fu salvato insieme ad altre 700 persone, ma 1.500 morirono nel disastro.

LA STORIA David Haisman, 74 anni, ha legato tutta la sua vita al mare. Marittimo in pensione ha sentito ripetere decine e decine di volte la storia di suo nonno, partito da Southampton per raggiungere Seattle e cominciare una nuova vita con la moglie e la figlia. 밪ono cresciuto ascoltando questa storia, ma ora posso sentirla dice. 밠ia madre mi raccontava sempre della scialuppa 14 che la porto in salvo e dei piedi fradici dell뭓cqua gelida che allagava il fondo dello scafo nonostante continuassero a buttarla fuori. L뭫ltima volta che vide suo padre, mio nonno, si sporgeva da un parapetto del Titanic ormai inesorabilmente affondato di prua e le urlava: 멌i vediamo a New York뮅.

IL FISCHIO DELLA SIRENA Il fischio della sirena, poi due minuti di silenzio e alle 2,20, alla stessa ora in cui il transatlantico scomparve nell뭓bisso, tre corone di fiori lanciate in mare tra le note di un quintetto, in omaggio ai musicisti che fino all뭫ltimo suono per i passeggeri in preda al panico. 밇 una cosa cosi commovente dice Susie Millar, giornalista nordirlandese il cui bisnonno lavoro nei cantieri Harland and Wolff dove fu costruito il Titanic, prima di diventarne un membro dell뭙quipaggio e colare a picco con esso.

BELFAST L뭓nniversario e celebrato anche a Belfast, dove fu varato il Titanic e dove e stato realizzato un memoriale alto nove metri sul quale, incisi su cinque targhe di bronzo, sono riportati i nomi di tutte le vittime, senza distinzioni di classe, tra passeggeri ed equipaggio, ma semplicemente in ordine alfabetico. Tra i partecipanti alla cerimonia un commosso Robert Ballard, l뭥ceanografo americano che nel 1985 trovo il relitto. Ad Halifax, il porto canadese da dove partirono le navi dei soccorsi e dove sono sepolte 150 vittime del naufragio, il suono delle campane ha echeggiato nel silenzio della notte. Anche Edward Smith, comandante del Titanic, ha avuto spazio nelle commemorazioni: a Lichfield, nell묲nghilterra centrale, piu di 1.500 candele sono state accese ai piedi della statua a lui dedicata. (AGI)

(Fonte:http://www.giornalettismo.com)


_____________________________________________________________________________________________________________

La tragedia del titanic documentario

 

_____________________________________________________________________________________________________________

Il sito web dedicato al Titanic                                                              clicca qui

 

 
Martedi 22 Maggio 2012

Mexico City, Mexico - Pepsi Center WTC - May 12, 2012

di Alberto Ortega Gurza

La performance cosiddetta mitica fatta da Bob e la sua band il 25 marzo 2008 a Zacatecas, Messico, era veramente qualcosa da ricordare. In quella occasione io ed i miei amici Oscar Montes ed Edgar "Dylan" Perez abbiamo attraversato il paese in lungo e in largo in un viaggio alla 밢n The Road di Jack Kerouac.
Quella sera fu speciale perch un infuocato Bob decise di cantare Forever Young, che, secondo Boblinks.com , non era stata eseguita dal vivo da pi di un anno.
E cos, il destino misterioso e imprevedibile ha portato ancora noi tre noi all뭫ltimo concerto del Tour 2012 latino-americano di Bob Dylan e della sua band , prima di prendersi una pausa di sette settimane prima di volare in Europa.
E proprio come era apparso a Zacatecas quattro anni fa, ieri sera stato un Bob incandescente ed ispirato. Dopo aver aperto il concerto con Leopard-Skin Pill-Box Hat, la band si esibita in una versione molto stringata di Don뭪 Think Twice che mi ha ricordato il selvaggio West.
La versione rilassata di Things Have Changed era molto dolce alle nostre orecchie. E l'ascolto di Tangled Up In Blue mi ha fatto sentire direttamente collegato con la storia.
La versione di A Hard Rain A-Gonna Fall stata molto melodica, e vocalmente, Bob ha legato le parole al ritmo.

Poi, nel bel mezzo del concerto impressionante, ho sentito le prime note di The Lonesome Death Of Hattie Carroll. La prima cosa che mi venuta in mente era: "Era ora! Non volevo morire senza aver sentito questa canzone dal vivo". E' ben noto che Bob ha scritto la canzone di protesta contro il padrone miliardario William Zanzinger. La versione era bellissima, e Bob ha suonato una coda di armonica che suonava come un inno di lutto per la 51enne innocente zitella che era stata brutalmente assassinata a Baltimora in quel terribile giorno. "Affonda il tuo volto nel fazzoletto, perch il momento per le tue lacrime". Non per niente Michael McClure ha definito Bob Dylan "il poeta dei poeti".

Poi la band ha eseguito una versione molto sonora di Forgetful Heart. In questa canzone la voce di Bob era particolarmente liscia e morbida. Insieme con la sua voce, la viola di Donnie Herron navigava sul sentiero della nostalgia dolorosa.
E come la sera prima, Ballad Of A Thin Man, stata indubbiamente uno dei momenti salienti, come Thunder On The Mountain stata la canzone che ha fatto pi ballare le persone presenti allo show.
Naturalmente, Blowing in the Wind, All Along The Watchtower, Highway 61 e Like A Rolling Stone sono state le canzoni che la parte migliore del pubblico era in grado di riconoscere rapidamente e di cantarle.
Alla fine dello spettacolo, dopo che la band aveva fatto il suo ultimo inchino, Bob ha mostrato i pollici levati, ha stretto i pugni insieme e mandato baci al pubblico. Non lo avevo mai visto fare questo.
Egli deve essere stato molto soddisfatto del modo in cui riuscito a concludere questa parte del tour. Sembrava veramente felice.

Tornando indietro nel tempo, mio zio Agustin Gurza, fan di Bob da una vita e scrittore di cultura popolare, era solito portare un album di Bob Dylan ogni volta che veniva a visitare mio pap, e mio padre divent anche lui un grande fan di Bob fin da quando aveva vent뭓nni. Quindi stato un piacere stare con lui e mia madre nel primo dei due concerti di Citt del Messico. Ieri ho pranzato a casa loro, e l' ho trovato che indossava con orgoglio una T-shirt nuova di zecca con la foto di Bob col cappello da cowboy. Prima di lasciare la sua casa per andare al secondo e ultimo spettacolo, ho ascoltato con lui Blood On The Tracks in vinile.

Se un giorno Bob ha dicesse che tutto finito penser di essere stato fortunato di aver visto questo ultimo show, ne valeva davvero la pena.
Grazie Bob, buona fortuna.

______________________________________________________________________________________________________________

Il ricordo di Robin Gibb, morto a 62 anni di cancro

Robin Gibb, uno dei membri originali dei Bee Gees, morto dopo una lunga battaglia contro il cancro. Su Google USA Today erroneamente scritto che Gibb era "l'ultimo membro sopravvissuto del gruppo pop". Mentre il fratello gemello Maurince era morto nel 2003, l뭓ltro suo fratello Barry ancora vivo. Il fratello pi giovane e idolo delle teen-agers, Andy, mor invece nel 1988.

"La famiglia di Robin Gibb dei Bee Gees annuncia con grande tristezza che Robin deceduto oggi in seguito alla sua lunga battaglia contro il cancro e la chirurgia intestinale. La famiglia ha chiesto che la privacy sia rispettata in questo momento molto difficile" ha detto il portavoce Doug Wright .

Mentre aspettavo la notizia della fine, (diverse voci lo davano in questi giorni in fin di vita) ho riesaminato gli alti e bassi della sua carriera, una cosa difficile da ripetere in questi tempi. Ero diventato fan dei Bee Gees nel 1970, quando sentii e comprai il loro singolo beatlesiano, "Lonely Days", un vecchio 45 giri su etichetta Atco. Avevo imparato a conoscere il loro nome dalle mie frequenti visite ai negozi di dischi, negli scomparti in ordine alfabetico i Bee Gees venivano subito dopo i Beatles. Ho anche notato che un picccolo negozio di abbigliamento psichedelico chiamato Cucumber Castle, che si trovava vicino al cinema Regent a Bay Shore, Long Island, era stato chiamato cos dopo l' album dei Bee Gees del 1970 ed il film per la TV realizzato senza Robin sempre del 1970.

Molte persone associano i Bee Gees con l'epoca Disco, altri invece ai loro successi del 1960, tra cui "Massachusetts", "To Love Somebody" (originariamente scritta per Otis Redding e coverizzata da Janis Joplin, Flying Burrito Brothers e Leonard Cohen), e "I Started A Joke" (cover dei Wallflowers e Richie Havens).

La loro carriera era iniziata quando erano ancora bambini nei primi anni 1950, quando furono costretti a cantare dal vivo in un cinema locale, invece che mimando, come era previsto, un vecchio disco a 78 giri che si era rotto cadendo per terra, poi  i ragazzi hanno continuato a cantare e apparire nelle trasmissioni televisive locali. Tuttavia, essi non ottennero il grande successo fino al loro 16 singolo, "Spicks e Specks" che venne premiato come "Miglior Singolo dell'anno" dal giornale musicale pi popolare e influente in Australia, Go-Set. A questo punto, i Bee Gees erano gi sulla via del ritorno in Inghilterra.

Il loro successivo singolo, del 1967, "New York Mining Disaster 1941", stato distribuito alle stazioni radio con un'etichetta bianca normale, inducendo molti a speculare sul fatto che era stato registrato dai Beatles. Molti altri hit sono poi seguiti, ma le tensioni nella band raggiunsero il picco nel 1969, e Robin lasci la band per perseguire una carriera da solista, pubblicando l'album 밨obin뭩 Reign.

I tre fratelli riunirono le loro forze ancora una volta nel 1970, pubblicando sia "Lonely Days" che "How Can You Mend a Broken Heart?" (poi coverizzati da Al Green). Quando la loro creativit era quasi al tramonto, il capo della Atlantic Records, Ahmet Ertegun, consigli al gruppo di registrare con il famoso produttore musicale-soul Arif Mardin. Anche se il risultato, Mr. Natural, non fu un grande successo, Mardin incoraggi i fratelli Gibb a continuare e lavorare nel campo del soul. I singoli "Jive Talkin '" e "Nights on Broadway" e i successivi albums 밠ain Course e 밅hildren Of The World portarono i Bee Gees alla collaborazione con la pi grande colonna sonora di tutti i tempi, Saturday Night Fever.
Dopo che la popolarit della disco music era tramontata, i Bee Gees ebbero un grande flop con la loro rielaborazione del film 밪gt. Pepper Lonely Hearts Club Band. Tuttavia, la band aveva guadagnato diversi dischi di platino, tra cui la colonna sonora di Stayin Alive'(1983), ESP (1987) e Still Waters (1997), nonostante la resistenza iniziale dalle stazioni radio statunitensi a trasmettere la loro musica. Robin ha anche pubblicato tre album da solista nel 1980.

I Bee Gees ha scritto canzoni per se stessi e gli altri, tornando sempre a galla dopo essere stati dati per finiti tantissime volte, proprio come accadeva per Bob Dylan. Nel 1963, i fratelli Gibb fecero una cover della nuova canzone di Bob "Blowin 'In The Wind", alla TV australiana.

Harold Lepidus, "Bob Dylan Examiner"
http://www.examiner.com/article/an-appreciation-of-robin-gibb-dead-at-1962-hear-the-bee-gees-cover-bob-dylan?CID=examiner_alerts_article

Bee Gees - Massachusetts

 

______________________________________________________________________________________________________________

Robin Gibb non ce l'ha fatta                                                                 clicca qui

 

 
Lunedi 21 Maggio 2012

Mexico City, Mexico - Pepsi Center WTC - May 11, 2012

di Oscar Montes

Una giornata davvero speciale, oggi 11 maggio il mio 27 show di Bob al quale assisto ed anche il giorno del mio compleanno! Che dono avere Dylan nel mio paese ed il posto nella fila centrale anteriore! C' qualcosa di meglio di questo?

Verso le 13:00 sono andato all'aeroporto internazionale di Citt del messico per incontrare Sue Osborne e le sua amica (una non fan di Dylan) Amanda Gardham da Ottawa, Canada. Vi ringrazio ragazze, tutti i miei regali di compleanno erano favolosi! Sue ovviamente venuta per assistere ai due show di Citt del Messico!
Il Pepsi Center WTC un luogo nuovo di zecca, infatti Bob soltanto il secondo artista che si esibisce li!
Federica e Laurette, come al solito sono gi sul posto! Ottima cosa vedere i miei amici , grandi fan messicani di Dylan Alberto Ortega e Gurza Edgar Perez! Gli ultimi spettacoli che avevamo visto insieme erano stati quattro anni fa a Zacatecas.

Leopard-Skin, l'inizio usuale di questo tour stato davvero solido e il pubblico ha risposto molto bene a Bob dandogli cos il benvenuto nella citt pi grande del mondo. Poi Ramona, con Dylan alla chitarra, piacevole. Things Have Changed ha accontentato tutti. TUIB ha infiammato tutti gli animi, pezzo sublime!
Rollin'and Tumblin', piuttosto debole, stato il numero seguente, non la migliore versione che abbia mai ascoltato, ma vale la pena di menzionarla, perch Bob ha sorriso diverse volte a Donnie durante la canzone.
Desolation Row stata bellissima, il pubblico messicano stato felice di avere potuto sentito questo classico!
Cry a While sempre un piacere risentirla. Spirit on the Water con Bob che ha suonato un p di armonica stata la canzone successiva.
Una meravigliosa Summer Days ha fatto ballare tutti sui loro posti a sedere, poi una grande canzone da TOOM, Love Sick, davvero bella. Highway 61, la migliore versione eseguita da Bob in Messico finora, un'esplosione! Poi il momento clou della notte per me, Simple Twist Of fate, devo ammettere che qualche lacrime mi scappata, grande movimento e performance di Bob che ha suonato la chitarra cos bene in questo pezzo!
Thunder on the Mountain, cos forte, ancora una volta soprattutto alla fine. Un altro pezzo importante stato Thin Man, hey Bobby che modo incredibile di suonare l'armonica e di intrattenere tutti noi! Incredibile! Tutti erano in piedi alla fine di questa canzone per ringraziare Dylan. E tutti sono rimasti in piedi per la seguente Rolling Stone che stata una prestazione eccezionale.
La miglior Watchtower finora stata la canzone seguente, davvero solida e forte! Subito dopo aver finito questo pezzo venuto il miracolo: Bob ha detto: "Grazie a voi amici" e subito dopo "Gracias amigos" Wow! La prima volta che sento Dylan dire qualcosa in spagnolo! Grazie tante Bob!
Bob ritornato sul palco per un bis che era Blowin' in the wind, molto amato dal pubblico! Spettacolo impressionante, indimenticabile di sicuro! Arrivederci ragazzi, domani l'ultimo spettacolo!


______________________________________________________________________________________________________________

Arriva la "Bob Dylan's week" un tributo al genio di Duluth                 clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________

밎uitar rumble, in mostra chitarre e bassi Fender                             clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________

THE GREATEST ARTISTS' VIDEOS

The Mamas & The Papas ~ Dancing In The Street

 

 

 
Sabato 19 Maggio 2012

Volete il giubbetto di Bob Dylan in Basement Tapes? Fate l'offerta        clicca qui

 

______________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan's Week -  Firenze festeggia Dylan                                            clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________

밐ellzarockin뮅: cinque fumettisti italiani alle prese con i miti del rock   clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________

VIDEO OF THE DAY

 

 

 
Venerdi 18 Maggio 2012

Guadalajara, Mexico - Auditorio Telmex - May 9, 2012

di Oscar Montes

L'Auditorio Telmex davvero bello, sono stato molto felice di tornare in questo posto dopo quattro anni.
Ancora una volta stato bello vedere Federica e Laurette prima dello spettacolo. Inoltre stato grande incontrare Sara Lucero da Ensenada, Baja California, all'interno del forum.
Lo spettacolo di Monterrey stato davvero buono, ma questo stato molto meglio, Bob Dylan e la sua band erano pi connessi con il pubblico. La gente nell Auditorio era tanto pi entusiasta ed i musicisti lo sentivano e in cambio abbiamo avuto un grande spettacolo. Bob ha sorriso tante volte alla sua band ed a Charlie durante lo spettacolo.

Leopard-Skin stata la prima canzone della notte, meglio di ieri sera. Baby Blue buona, la gente era felice nell Auditorio, questa stata l'unica canzone in cui Bob ha suonato la chitarra.
Things Have Changed con un뭓rmonica molto forte.
Tangled stata splendidamente suonata e poi Cry a While, cos grandi! Bob si spostava come una marionetta sul palcoscenico e il pubblico impazzito con il suo assolo di armonica. Dylan ha suonato Hard Rain a Guadalajara, cos come quattro anni fa ed stata una prestazione davvero buona.
Levee뭩 davvero dondolante, questa stata una delle volte in cui Bob e Charlie si sono sorrisi a vicenda. Tryin' To Get To Heaven cos dolce e piacevole.
High Water un pezzo sconnesso da questo tratto del tour dal mio punto di vista.
Il clou della notte per me stata Forgetfull Heart, stata come una cerimonia quando abbiamo sentito iniziare Donnie col violino. Bella, proprio bella!
Highway 61 Revisited cos potente come sempre, un sacco di energia. Un favorito per tutte le persone. Poi una bella sorpresa, Love Sick, che stata veramente riconosciuta da un sacco di fans!
Thunder on the mountain stata buona come nell' ultimo spettacolo, soprattutto alla fine. Gente che ballava in piedi sulle sedie e ancora una volta Bob e Charlie che si sorridevano a vicenda. Mr. Jones stato il a seguito, sempre cos bello da ascoltare.
Like a Rolling Stone stata suonata con tutte le persone in piedi, cantando, saltando, tifo da stadio! Semplicemente meravigliosa! Niente encore questa volta, Dylan ha finito il concerto con una Watchtower veramente solida! Nonostante il pubblico in attesa non ci sono state altre canzoni! Ma di sicuro un concerto eccellente!

E alla fine dello show ho diviso il prezzo del taxi con Laurette sulla via del ritorno ai nostri rispettivi alberghi! Adesso ho un paio d'ore di sonno perch devo prendere l aereo per tornare a Citt del Messico alle 7:30 domattina.

______________________________________________________________________________________________________________

BOB DYLAN - Abraham, Martin And John (1980)
GOLDEN HALL - SAN DIEGO, CALIFORNIA - NOVEMBER 26, 1980

Bob Dylan (Piano, Vocal) Clydie King ( Shared vocal)

 

Abraham Martin And John (Richard Holler)

seen my old friend Abraham?
Can you tell me where he's gone?
He freed lot of people,
But it seems good die young.
You know I just looked around and he's gone.

Anybody here seen my old friend John?
Can you tell me where he's gone?
He freed lot of people,
But it seems good die young.
You know I just looked around and he's gone.

Anybody here seen my old friend Martin?
Can you tell me where he's gone?
He freed lot of people,
But it seems good die young.
You know I just looked around and he's gone.

Didn't you love the things they stood for?
Didn't they try to find some good for you and me?
we'll be free some day
i know be one day ...

Anybody here seen my old friend Bobby?
Can you tell me where he's gone?
thought I see him walking up over the hill,
With Abraham, Martin and John.
With Abraham, Martin and John.

 

 
Giovedi 17 Maggio 2012

Il nuovo disco di Dylan pronto per essere stampato e per il test di pre-ascolto

Gira voce che il prossimo album in studio di Bob Dylan sia finito e pronto per essere stampato, e che una sessione di preascolto dovrebbe essere organizzata per gli 밶ddetti. Il fan di Dylan Bevington Sean mi ha contattato per comunicarmi queste informazioni dopo aver incontrato Allan Jones, editore della rivista inglese Uncut, al Great Escape Festival a Brighton, in Inghilterra, la scorsa settimana. Dice Bevington:
"La prima notte Mr. Jones mi ha detto che era appena stato contattato (quel giorno credo, che era Giovedi) dalla Sony / Columbia Records per quanto riguardava l'album appena registrato Dylan. Era pronto, gli avevano detto, e l'etichetta stava progettando un "test di ascolto" che doveva aver luogo a Londra il prossimo Mercoled notte per "le orecchie simpatiche." Ha detto che l'ascolto sarebbe avvenuto in un teatro in Leicester Square, ma che non sapeva molto di pi. Ho cercato di non apparire troppo invadente (Posso venire anch뭝o e cose del genere) e lo ho ringraziato per l뭝nformazione".
Per fortuna, Bevington ha incontrato di nuovo Jones il Sabato sera:
"Per fortuna si ricordava di me e dopo un p di tempo sono riuscito a chiedergli di partecipare al "test di ascolto." Mi ha detto che aveva nel frattempo contattato l'ufficio di Jeff Rosen (manager di Dylan, come sono sicuro che tutti voi sapete) e che gli avevano detto che la sessione d뭓scolto era stata cancellata. Ha detto che ora probabilmente sarebbe stata concessa l'opportunit di ascoltare l'album la prossima settimana e che si sarebbe messo in contatto con me per i dettagli. Ha detto che qualcosa simile a questa era successa prima dell뭫scita di Tell Tale Signs gestita, ad un certo punto, personalmente dallo stesso Dylan e che ebbe luogo in una stanza vuota da qualche parte nel centro di Londra".

Se volete leggere la storia completa di Bevington, la troverete nel forum di discussione di expectingrain.com.
Grazie a Sean Bevington per aver condiviso con me la sua esperienza.

Harold Lepidus, "Bob Dylan Examiner"
http://www.examiner.com/article/report-bob-dylan-s-new-album-reportedly-finished-uncut-to-get-first-preview?CID=examiner_alerts_article

______________________________________________________________________________________________________________

Monterrey, Mexico - Auditorio Banamex - May 7, 2012

di Oscar Montes

Bob tornato in Messico dopo 4 anni. Grande show a Monterrey! E stato bello incontrare Liiz Dylan che abita in questa citt e vedere ancora una volta Federica dall Italia e Laurrette dalla Francia prima dello spettacolo.

Dylan era sul palco del Banamex! Io davvero non potevo credere che fosse l, nel mio paese!
Leopard-Skin iniziata un p debole a mio parere.
Ma le cose sono migliorate con 밠an in the Long Black Coat con Bob alla chitarra, ben suonata!
Un altro buon pezzo stato 밫hings Have Changed, con Bob in un buon assolo di armonica.
Anche 밫angled Up In Blue da Blood On The Tracks stato ben accolto dal pubblico.
Poi stata la volta della prima novit della notte, 밅ry a While, non potevo credere alle mie orecchie ed ai miei occhi! Bob stava godendo molto e sorrideva alla sua band ogni volta che gli era possibile! La caratteristica bluesy-rock del nuovo arrangiamento l뭜anno resa davvero piacevole per le persone presenti al Banamex Auditorio.
밪pirit On The Water ha raffreddato un p l뭓mbiente, ma poi venuto un altro pezzo da evidenziare, 밪ummer Days, una delle migliori prestazioni che abbia mai visto! Wow! Ognuno ballava e urlava con il nuovo arrangiamento!
밆esolation Raw, un altro favorito della gente stata davvero bella.
밐igh Water era buona, ma ho visto versioni migliori.
밪imple Twist era cos bella, cos sensibile come al solito, direi una delle migliori interpretazioni di questo brano che Bob ha mai fatto!
Poi 밐ighway 61 Revisited ha scosso l뭓uditorio come fa di solito, sempre potente!
밄lind Willie McTell con Bob al centro della scena con l뭓rmonica stata eccellente e alla gente piaciuta molto.
밫hunder On The Mountain, all'inizio stata un p lenta, ma alla fine stata fantastica come al solito.
밄allad Of A Thin Man stata come sempre un capolavoro, semplicemente fantastica! Il Banamex ha cantato questo classico!
Bob ha lasciato il palco, ma ritornato abbastanza presto per presentare la band e ha suonato una 밯atchtower incredibile! Dopo questo, Bob ha detto addio al pubblico ed ha anche mandato alcuni baci alla gente! Non avevo mai visto Bob fare questa cosa in un qualsiasi spettacolo! Marvelous!
Proprio In quel momento, un ragazzo dal pubblico saltato sul palco, per abbracciare Bob ma i ragazzi della sicurezza lo hanno messo a terra e poi l뭜anno portato fuori! Prima volta che vedo questa cosa!
밄lowin in the Wind stato il secondo bis della notte! Inoltre tutti hanno cantato questo pezzo, anche la gente fuori in strada! Bene, ora tempo di andare a letto e preparare le cose per volare domani a Guadalajara!

______________________________________________________________________________________________________________

I Piedi di Dylan dal finestrino della Rolls di Grosmann

  

Ho sempre amato questa strana e bellissima copertina dell'album di Delaney & Bonnie & Friend - On tour with Eric Clapton (ma perch nessuno pi capace di fare copertine del genere??????? Pazienza, accontentiamoci delle miserie inserite nei CD!! Ora, grazie alla autobiografia di uno dei pi noti sax-player del rock, il grande Bobby Keys, sappiamo che la Rolls Royce nella foto era quella di Albert Grossman e che i piedi che spuntano dal finestrino sono quelli del Nostro. Ora capisco perch quella copertina mi aveva colpito in modo particolare!!!!!!!!!!!!

 

 
Mercoledi 16 Maggio 2012

Bob Dylan a Barolo per il festival Collisioni 2012

A luglio il Piemonte ospiter Bob Dylan, celebre cantautore e poeta americano, protagonista della musica degli ultimi 50 anni. Il musista del Minnesota si esibir in concerto al Collisioni 2012 - The Wind Festival il 16 luglio a Barolo, in provincia di Cuneo, a soli 70 km dalla citt di Torino.
Quest'anno il festival "Collisioni", la kermesse di letteratura e musica che si svolge nel cuore delle Langhe, si intitola "The Wind", proprio in onore dei 50 anni delle mitica canzone "Blowin'in the Wind", scritta nel 1962 e pubblicata l'anno successivo nell'album "The Freewheelin" di Bob Dylan.
Riguardo l'esibizione del cantautore americano, il direttore di Collisioni, Filippo Taricco, ha spiegato che "Quando gli abbiamo chiesto di partecipare alla quarta edizione del nostro festival letterario in un piccolo paese sulle colline piemontesi lo abbiamo trovato subito interessato e quando gli abbiamo spiegato che l'avremmo intitolato Wind per festeggiare il suo brano e per richiamare il 'vento' che soffi in quegli anni sui giovani e che oggi sembra sopito, ha deciso di accettare. Cos terr qui da noi il suo unico concerto italiano del 2012".
Cos, grazie all'organizzazione di Collisioni, gli italiani potranno godere dell'esibizione di Bob Dylan, che stato in Piemonte per l'ultima volta nel 2007, e che sar presente un'altra volta nella chiusura dopo i quattro giorni di festival in piazza di Barolo.
"Abbiamo fatto di tutto per tenere il costo pi basso possibile - ha poi aggiunto l'organizzatore del festival - ovvero 29 euro, una sorta di prezzo politico nella speranza che riescano a venire anche i pi giovani. Perch e a loro che guardiamo, a questa generazione che oggi sembra troppo silenziosa, schiacciata tra co.co.pro., indifferenza, apatia e solitudine. A loro vorremmo riproporre 'Blowin'in the wind' come inno alla voglia giovanile di far sentire la propria voce, di rivendicare il proprio posto nella societ".
Il festival Collisioni finanziato dall'assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, e riceve anche un interessante apporto di privati. Nel 2011 ha visto la partecipazione di pi di 60.000 persone. Tra gli scrittori presenti nell'edizione programmata per quest'anno ci saranno anche Don DeLillo e Nicol Ammaniti.

(Fonte: http://www.hotelditorino.it)

______________________________________________________________________________________________________________

Heredia, Costa Rica - Palacio de los Deportes - May 5, 2012

di Laurette Maillet

Lascio l뭥stello di Santiago alle ore 9.30 e mi metto in viaggio per l'aeroporto con un giovane compagno di viaggio Australiano. Mi trovo una panchina e cerco di dormire un poco. Fa freddo!
Alle 4,00 del mattino del 5 maggio cammino per la millesima volta attraverso il tunnel d뭝mbarco dell'aereo. Tempo per un pranzo e un pisolino e atterriamo in Costa Rica.
Tutto all뭓eroporto facile:
Trovo un Bancomat (dobbiamo cambiare pesos in ogni paese)
Compro una mappa di Heredia
Prendo un autobus economico per Heredia
I Ticos | Ticas ( nome usato per gli abitanti del Costa Rica, ticos maschio e ticas per le femmine) sono un p grezzi ma ti danno un vero aiuto.
Molti di loro hanno a che fare coi turisti e parlano inglese.

Riconosco Heredia, L뭜o attraversata da turista qualche anno fa. Mi ci voluta un'ora per trovare l'ostello perch loro non usano i nomi delle vie ed i numeri civici, ti danno indicazioni generiche tipo la vicinanza ad un noto edificio (noto solo a loro).
Alle 16,00 inizia a piovere come ogni pomeriggio in Costa Rica. Ho dovuto aspettare un'ora prima di essere in grado di uscire e comprare un p di frutta, un caff e del pane. Poi comincio a camminare verso la sede, a 10 isolati di distanza.
Sono subito fermata dai bagarini che mi offrono un biglietto per 80 dollari americani, non in prima fila, ma abbastanza vicino al palco.
Entro all'interno del locale alle 19,45, lo spettacolo comincia alle 20,00. Due ragazzi sono sul palco a cantare alcune canzoni divertenti. Raggiungo il centro e la terza fila quando Bob sale sul palco sotto uno scroscio di applausi.
Si sente che lo spirito buono, lui subito in contatto con il pubblico. Il suono grande, sar uno di quei grandi spettacoli? Purtroppo i VIP davanti al palco non hanno alcun rispetto e arrivano ad occupare i loro posti a spettacolo iniziato, disturbando la mia concentrazione. Capisco che prima o poi dovr lasciare quel buon posto. Lo devo fare dopo poche canzoni. Scorgo 4 posti vuoti sulla destra davanti al microfono, mi precipito in avanti, proprio nel centro della prima fila.
Mi si spezza il cuore a vedere gente che stava in fronte al viso di Bob solo per scattare una foto con il cellulare. NON UNO, nemmeno una guardia del corpo li ha fermati.
Mi diverto, per quanto possibile in quel posto fino a quando una stupida VIP viene a reclamare il suo posto nel bel mezzo dello spettacolo! Ritorno rapidamente al mio posto, alcune file indietro ma in piedi sul corridoio per poter ballare.

Dopo la prevista 밚eopard-Skin Pill-Box Hat, 밆on뭪 think Twice. Va tutto bene.
La mia preferita 밄eyond Here Lies Nothing. Ballo seguendo il ritmo di Georges sui tamburi.
L'inevitabile 밫angled Up In Blue sempre la benvenuta da parte del pubblico.
La bellissima 밪ummer Days sulla quale non mi dimentico di ballare.
La romantica 밡ot Dark Yet but it's getting there.
A sorpresa 밓olene (l'avevo gi sentita, ma non in questo Tour)
밄allad Of Hollis Brown seguita sempre da 밫he Lonesome Death Of Hattie Carroll, come se queste due canzoni facessero parte dello stesso messaggio.
Poi 밃 Hard Rain A-Gonna Fall che termina sotto un uragano di applausi.
밪ummer Days, 밐ighway 61 Revisited'', 밫hunder On The Mountain, grande e solido rock stasera.

Bobby in forma. Ho sentito che era stato in vacanza per due giorni in Costa Rica. Sembra magro e giovane anche se un p pallido. La sua voce buona.

E ora arriva la routine: 밄allad Of A Thin Man, 밚ike A Rolling Stone, 밃ll Along The Watchtower.
Dopo Ballad Of A Thin Man alcuni giovani tentano di spostarsi nella parte anteriore. La sicurezza non li lascia passare. Essi ci chiedono di spostarci dai nostri posti. Non voglio essere buona stasera, ho reagito, ho pagato il biglietto. Le luci si spengono, mi precipito in prima fila, io sono proprio di fronte al microfono per il bis. E oh sorpresa! 밨ainy Day Women # 12 & 35, e Bob non lascia il palco. Donny prende il suo violino per 'Blowin' In The Wind '. Che sar la 18 canzone, il pi lungo spettacolo finora. Sono circondata da giovanotti e da alcune belle ragazze alla mia sinistra e destra.
Bob Ama quel pubblico giovane. Bob far il suo inchino finale con uno speciale accenno verso il balcone alla sua sinistra. I giovani fans si erano radunati l con biglietti economici, erano tutti in piedi e urlavano il suo nome. Lui li aveva sentiti, lui ama i 밅hildren of Paradise ed ha ragione, sono i migliori.
Stasera Bobby era 뱒veglio come a Brasilia. FELICE! S, stasera posso dire che era felice di essere con noi, ha anche sorriso a Donny.
Tutti gli spettacoli dovrebbero essere come questo!
Per me stato come uno 밪hot Of Love.

 

 
Martedi 15 Maggio 2012

La mail di Maurizio

Ciao Mr.Tambourine,
sentendo la "disperazione" dei fratelli dylaniani Luigi e Maurilio mi permetto di suggerire il percorso che ho fatto io per risolvere la questione, ho acquistato in questo sito :
http://www.viagogo.it/Biglietti-Concerti/Country-e-Folk/Bob-Dylan-Biglietti/E-443821

il servizio stato perfetto e rapidissimo, in 4 giorni avevo i biglietti in mano, sui costi concordo con te che sono da estorsione. L'organizzazione dell'evento ha comunicato di non dare seguito a queste offerte, ma purtroppo non ci sono alternative, saltare un'appuntamento del genere in un luogo come Barolo un peccato, sopratutto se non si
esattamente astemi !
L'ultima volta che mi era capitata una cosa del genere stato nel 1991 a Milano, allora mi rivolsi al classico bagarino napoletano davanti al Palatrussardi...... e a proposito di astemi ricordo che quella sera anche Bob era messo assai bene !!!
Ciao, Maurizio

Credo che Bob abbia accettato Barolo per rinverdire i vecchi tempi! Personalmente non potevo consigliare percorsi alternativi a quello autorizzato, per sono contento per te, anche se poi coloro che speculano su queste cose ridono di brutto, ma come dice Bob: "Un mucchio di gente non ha molto cibo sulla tavola ma hanno un mucchio di forchette e coltelli e qualcosa devono pur tagliare" (Talkin' New York), in italiano potremmo tradurre con Machiavelli : Il fine giustifica i mezzi! Resta il fatto che rimango convinto che chi organizza cose di questo tipo online non sia un povero diavolo, ma uno che sa benissimo come sfruttare gli addicted to Bob come noi!!!!! :o(

______________________________________________________________________________________________________________

Non scrivete i titoli delle canzoni che posterete su Youtube

Finito il tour Sudamericano, ora c믦 una pausa di un mese prima che Bob e la sua Band saltino di qu dall뭥ceano per iniziare il tratto europeo. Nessuna novit su tutti i fronti, stesso Bob, stessa voce, stessa band, stesse set list, stessi arrangiamenti, niente di particolarmente nuovo brilla sotto il sole, eccetto il fatto che per la prima volta Bob verr a suonare nella piazza di un piccolo paesino di 700 anime (il paesino per si chiama Barolo, e tutti noi conosciamo la stima e la simpatia di Bob per il vino rosso, in particolar modo il Beaujolais, anche se credo che non disdegni per niente "il Re dei vini e il vino dei Re"), esperienza certamente diversa e penso pi romantica e coinvolgente dei soliti asettici Palasport e cose del genere dove il suono viene sistematicamente massacrato come se in uno spettacolo musicale il suono contasse meno di niente.
Bob in forma smagliante in questa prima met del 2012, certamente la speranza di tutti noi europei che si mantenga cos anche per il resto dell뭓nno, anno che ancora ci deve dare belle novit con la ventilata uscita del prossimo Dylan-album. E' un peccato che la tappa italiana sia questa volta solo di una data, con i biglietti andati sold-out nel giro di qualche giorno, i fans italiani rimasti senza ticket saranno incazzati mica male, ma bisogna accettare, son cose che succedono, sappiamo da anni che con Bob tutto imprevedibile, e Barolo ne la conferma. Spero che chi ha avuto la sagacia di acquistare il biglietto nei primi giorni si sobbarchi anche l뭝ncarico di raccontare a tutti noi che dovremo restare a casa la serata attraverso il sito, inoltre vorrei dare un buon consiglio a tutti coloro che in un modo o nell뭓ltro filmeranno il concerto. Quando pubblicherete i vostri filmati su Youtube abbiate l뭓ccortezza di non mettere il titolo completo della canzone, ma solo la sigla ( es: Like a Rolling Stone sar LARS, Tangled Up In Blue sar TUIB), baster scrivere : LARS Barolo 2012 nel titolo e Barolo 2012 nei TAG - cos il bravo e zelante John Giacobbi, di professione Web Sheriff, far girare a lungo le sue pistole in tutte le direzioni senza individuare alcun bersaglio a cui sparare, non avendo TAG di riferimento per individuare i filmati da 뱒egare.

______________________________________________________________________________________________________________

Santiago, Chile - Movistar Arena - May 2, 2012

di Laurette Maillet

Noi (Che, Siobhain ed io) abbiamo lasciato Buenos Aires il 1 maggio alle 17:00. Questo stato un lungo viaggio fino a Santiago, 20 ore su un autobus di lusso. Non siamo mai scesi dal bus se non al confine col Cile per il controllo dei passaporti (c뭙ra la neve tutto intorno a noi). A volte sembrava di essere in un aereo, ma aprendo gli occhi vedevi il paesaggio e non le nuvole. Abbiamo dormito un p, ma una specie di dormiveglia per godere della splendida vista sulle Ande.
Arriviamo a Santiago alle 12.30 pm, prima cosa quella di prelevare da un bancomat del denaro, qui useremo solo pesos cileni. Le banconote sono di grande quantit: 500 pesos per 1 dollaro. La seconda necessit quella di raggiungere il mio ostello. Sono stanca e cammino come uno zombie. Un ragazzo ha telefonato all'Ostello per me per scoprire dove si trovava e come raggiungerlo con il Metro. Egli mi ha messo sulla metropolitana e mi ha detto dove dovevo scendere. Grazie brava persona!

Prendo la mia camera all'ostello, parlano francese alla reception! Faccio una buona doccia prima di muovermi verso la sede del concerto. L'Arena si trova all'interno di un parco ricreativo. Mi prendo un p di tempo per rilassarmi.

Mi informo presso l'Ufficio Box per i biglietti. Ne hanno un sacco, non esaurito (ma lo sar). Aspetto Che e Siobhain fino alle 20,30 poi decido di acquistare solo un biglietto per me per lo spettacolo che avr inizio alle ore 21,00, cos mi rivolgo ad un bagarino, prezzo elevato, non un buon posto, non in prima fila. Stasera non sar in grado di vedere Bob in faccia.

Entro all'interno dell'Arena e con stupore vedo che vuota, non capisco. Chiedo le ore ad un giovane che mi dice che sono le 19,45. Oh! Ho dimenticato di adeguare l뭥ra cilena sul mio mio orologio, qui siamo avanti di un뭥ra rispetto all묨rgentina. Mi vien voglia di uccidermi per la mia stupidit.
Aspetto Che e Siobhain all'ingresso del cancello. Essi troveranno due buoni posti a sedere, sulla sezione pavimento. Non c' modo di scavalcare settore, la Security dentro vigile.
Comunque sono nell묨rena (ancora una volta una cosa che assomiglia ad una ciotola con una capacit di 15000 persone). La Mivistar piena di persone di mezza et, alcune appena verso i 20 anni.

Bob arriva puntuale come al solito, lui raramente in ritardo. Il suono eccellente, come a Sao Paulo. Bob "fottutamente" buono.
밚eopard-Skin Pill-Box Hat. Amo quel cappello, ma sono anche un p stufa di sentirla.
밒t Ain뭪 Me Babe. Una di quelle canzoni nostalgiche. Ma cos ben scritta.
밫hings Have Changed. Una canzone che lui si 'dimentica' di fare in alcune serate. Che sia stanco di cantarla?
밫angled Up In Blue. Un'altra nostalgia.
밄eyond Here Lies Nothin un gioiello. Riesco a sentire chiaramente le tre chitarre; Bob, Stu e Charley. Non posso essere stanca di questo pezzo.
밅ry A While, la sento per la seconda volta in questo tour. Nessuna canzone nuova nella set list, ma ogni brano perfettamente eseguito.

Il mio secondo preferito di stasera 밫he Levee뭩 Gonna Break. Bob picchia su quella vecchia tastiera come un matto. Uno di quegli spettacoli di qualit. Sono sul lato del corridoio con un p di spazio per muovere il mio corpo. Alcuni ragazzi stanno ballando, ma niente isteria. Tutti staranno seduti fino alla fine con "Blowing in the wind.
Poi Bob si gode la standing ovation. Sempre con quel gesto che sembra voler dire "sono tuo". Grazie Bobby!

Ho dovuto fare a piedi il ritorno al mio ostello perch il Metr si ferma alle 23,00. Oh! Non stata una buona giornata dopo tutto, ma nemmeno troppo male, nessuno dei due. Avrebbe potuto avere un valore diverso.

 

 
Lunedi 14 Maggio 2012

Mexico City, Mexico - Pepsi Center WTC - May 12, 2012

1. Leopard-Skin Pill-Box Hat
2. Don't Think Twice, It's All Right (Bob on guitar)
3. Things Have Changed (Bob center stage with harp)
4. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp)
5. Summer Days
6. Not Dark Yet (Bob center stage with harp)
7. Jolene
8. Ballad Of Hollis Brown (Bob center stage no harp, Donnie on banjo)
9. A Hard Rain's A-Gonna Fall (Bob on keyboard and harp)
10. The Lonesome Death Of Hattie Carroll (Bob on keyboard with harp at end, Donnie on banjo)
11. Highway 61 Revisited
12. Forgetful Heart (Bob center stage with harp, Donnie on violin)
13. Thunder On The Mountain
14. Ballad Of A Thin Man (Bob center stage with harp)
15. Like A Rolling Stone
16. All Along The Watchtower

(encore)
17. Blowin' In The Wind (Bob on keyboard then center stage with harp, Donnie on violin)

______________________________________________________________________________________________________________

Monterrey, Mexico - Auditorio Banamex - May 7, 2012

di Oscar Montes

Bob tornato in Messico dopo 4 anni. Grande show a Monterrey! E stato bello incontrare Liiz Dylan che abita in questa citt e vedere ancora una volta Federica dall Italia e Lurrette dalla Francia prima dello spettacolo.

Dylan salito sul palco! Io davvero non potevo credere che fosse l, nel mio paese!
Leopard-Skin iniziata un p debole a mio parere, ma le cose sono migliorate con 밠an in the Long Black Coat con Bob alla chitarra, ben suonata!
Un altro buon pezzo stato 밫hings Have Changed, con Bob in un buon assolo di Armonica.
Anche 밫angled Up In Blue da Blood On The Tracks stato ben accolto dal pubblico.
Poi stata la volta della prima novit della notte, 밅ry a While, non potevo credere alle mie orecchie ed ai miei occhi! Bob stava godendo molto e sorrideva alla sua band ogni volta che gli era possibile! La caratteristica bluesy-rock del nuovo arrangiamento l뭜anno resa davvero piacevole per le persone presenti al Banamex Auditorio.
밪pirit On The Water ha raffreddato un p l뭓mbiente, ma poi venuto un altro pezzo da evidenziare, 밪ummer Days, una delle migliori prestazioni che abbia mai visto! Wow! Ognuno ballava e urlava con il nuovo arrangiamento!
밆esolation Raw, un altro favorito della gente stata davvero bella.
밐igh Water era buona, ma ho visto versioni migliori.
밪imple Twist era cos bella, cos sensibile come al solito, direi una delle migliori interpretazioni di questo brano che Bob ha mai fatto!
Poi 밐ighway 61 Revisited ha scosso l뭓uditorio come fa di solito, sempre potente!
밄lind Willie McTell con Bob al centro della scena con l뭓rmonica stata eccellente e alla gente piaciuta molto.
밫hunder On The Mountain, all'inizio stata un p lenta, ma alla fine stata fantastica come al solito.
밄allad Of A Thin Man stata come sempre un capolavoro, semplicemente fantastica! Il pubblico del Banamex ha cantato questo classico!
Bob ha lasciato il palco, ma ritornato abbastanza presto per presentare la band e ha suonato una 밯atchtower incredibile! Dopo questo, Bob ha detto addio al pubblico ed ha anche mandato alcuni baci alla gente! Non avevo mai visto Bob fare questa cosa in uno spettacolo! Marvelous!
Proprio In questo momento, un ragazzo dal pubblico saltato sul palco, per abbracciare Bob ma i ragazzi della sicurezza lo hanno messo a terra e poi l뭜anno portato fuori! Prima volta che vedo questa cosa!
밄lowin in the Wind stato il secondo bis della notte! Inoltre tutti hanno cantato questo pezzo, anche la gente fuori in strada! Bene, ora tempo di andare a letto e preparare le cose per volare domani a Guadalajara!

______________________________________________________________________________________________________________

Bob ieri e oggi

Highway 61 Revisited - Londra 1984

 

Highway 61 - Brasilia 17/94/2012

 

______________________________________________________________________________________________________________

John Giacobbi, lo sceriffo del web                                                           clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________

DONALD 밆UCK DUNN/ E morto il bassista dei Blues Brothers        clicca qui

______________________________________________________________________________________________________________

Morto nel sonno per infarto a Tokio Donald "Duck" Dunn                      clicca qui

 

 
Sabato 12 Maggio 2012

Mexico City, Mexico - Pepsi Center WTC - May 11, 2012

1. Leopard-Skin Pill-Box Hat
2. To Ramona (Bob on guitar)
3. Things Have Changed (Bob center stage with harp)
4. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp)
5. Rollin' And Tumblin'
6. Desolation Row
7. Cry A While (Bob center stage with harp)
8. Spirit On The Water (Bob on harp)
9. Summer Days
10. Love Sick
11. Highway 61 Revisited
12. Simple Twist Of Fate (Bob on guitar)
13. Thunder On The Mountain
14. Ballad Of A Thin Man (Bob center stage with harp)
15. Like A Rolling Stone
16. All Along The Watchtower

(encore)
17. Blowin' In The Wind (Bob on harp, Donnie on violin)

______________________________________________________________________________________________________________

La mail di Luigi

Hey Mr.Tambourine,
ho visto l뭓nnuncio di Maurilio mal comune mezzo gaudio.Purtroppo la situazione ha preso di sorpresa anche me (dall84 la prima volta che mi capita).
Quindi gi che ci sono, mi accodo non si sa mai. Grazie in anticipo a chiunque riuscisse a darmi un aiuto.

CERCO (disperatamente) BIGLIETTO PER IL CONCERTO DI BOB A BAROLO a Luglio.
LUIGI/Gigi, MAIL: uptome@libero.it Grazie.


A presto.
Luigi (Robert Louis)
Ain't takin' just walkin'
at the last outback of world's end


______________________________________________________________________________________________________________

La mail di Simone Baneschi

Gentile Mr.Tambourine
Mi chiamo Simone Baneschi, livornese, appassionato di Dylan e visitatore quotidiano del sito che curi.
In questi ultimi tempi ho messo su youtube alcune artigianali registrazioni di mie performance, mentre canto in italiano alcune canzoni di Bob Dylan.
Canto come una cornacchia malata e suono da dilettante, ma qualche volta, io mi piaccio.
Se queste canzoni ti dovessero piacere e/o pensi che potrebbero piacere ad altri frequentatori del sito, mettile sul sito.
Io le ho messe su youtube perch le avevo nel cassetto da anni (ce ne ho anche altre, ancora da fare) e mi pareva giusto spartirle con altre persone, cosa fatta finora solo in alcune mie esibizioni locali. Magari qualcuno, grazie a me, si va ad ascoltare anche Dylan (giuro capitato!).
Probabilmente mi sono spinto un p oltre e un p troppo nel difficile. Al limite avr fatto la figura dello sciocco. Nel caso spero tu apprezzi almeno il coraggio. Grazie per l'attenzione, davvero.
Ecco qui di seguito alcuni link (in totale sul mio canale ci sono 9 canzoni, ma di una ce ne son due versioni, per un totale di 10 link):

TANGLED UP IN BLUE
https://www.youtube.com/watch?v=R4TtVRy8mHg

IT'S ALL RIGHT MA' (I'M ONLY BLEEDING)
https://www.youtube.com/watch?v=KeYf-4jW93s

AS I WENT OUT ONE MORNING
https://www.youtube.com/watch?v=rG9hAwiF1OY

BALLAD OF A THIN MAN
https://www.youtube.com/watch?v=tIwA_T2bRjo&feature=relmfu

Simone Baneschi

Ciao e grazie, a me son piaciute, spero piacciano anche a molti altri Maggiesfarmers, alla prossima, :o)

______________________________________________________________________________________________________________

Slow Train Band

Mercoledi 16 Maggio 2012 - Ore 22:30
DNArte - Via Valleambrosia, 24 ASSAGO

 

 
Venerdi 11 Maggio 2012

La mail di Bruno Jackass

Ciao Mr. Tambourine,
ti allego la locandina dell'importante evento/concerto che terremo con Amnesty
per presentare il CD celebrativo dei 50 anni di Amnesty International "Chimes of Freedom -
The songs of Bob Dylan".
Venerd 18 maggio, ore 22, presso la libreria Rinascita (Viale Agosta 36 - Roma).
Interverrano Simone Marcacci (Amnesty Lazio), Sergio Kraisky (scrittore) ed altri
ospiti in via di definizione. Seguir, alle 22:30, il concerto dei Dylan Dogs.
Spero che gli animali della fattoria intervengano numerosi.
Bruno Jackass

______________________________________________________________________________________________________________

Istituto Storia Marche
(Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche)

In collaborazione con Comune di Camerano (An),
Cgil Marche, Cisl Marche, Uil Marche
Azienda vinicola Le Terrazze (Numana)
Media partner: Radio TLT (www.radiotlt.it)

Stage estivo
Camerano (Villa Mancinforte)
29 30 giugno e 1 luglio 2012
밚ike a rolling stone
꿁ob Dylan e l묨merica degli anni sessanta


COMUNICATO STAMPA N. 1
Bob Dylan e la Storia: l'uomo che ha cambiato la musica moderna inserito nel suo contesto storico, l'America e il mondo negli anni Sessanta. E' questo il tema della 뱓re giorni con i maggiori dylanologi italiani, organizzata dall'Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche alla Villa Mancinforte di Camerano (Ancona) dal 29 giugno al primo luglio 2012. Parteciperanno, tra gli altri, Riccardo Bertoncelli, critico musicale autore de 밒l biennio magico del rock: 1965-1966, Franco Fabbri, gi musicista degli 밪tormy six e oggi docente all'universit di Torino, e Alessandro Carrera, autore di una monumentale opera su canzoni e liriche di Dylan e docente all'universit di Houston. Accanto ai principali studiosi, sono in programma concerti di cover band e letture di poesie.
Alcuni dei molteplici volti dell'uomo di Duluth, e del decennio nel quale realizz i maggiori capolavori, verranno sviscerati: dal (contrastato) rapporto con il movimento pacifista, a quello con 밫he Band, che definire la sua backing band decisamente riduttivo, dall'influenza ricavata dalle composizioni di Bertolt Brecht ai rapporti con la Factory di Andy Warhol. E ancora: 밆ylan e il beat italiano; la sua opera 밃 hard rains gonna fall e la crisi di Cuba; 밃ll along the watchtower e la Bibbia; Dylan e la giustizia...
Le prime due serate saranno poi concluse da altrettanti concerti, rispettivamente: 밪lowband interpreta l'America degli anni Sessanta, Dylan tribute con 밫he Weathermen, mentre nella serata di chiusura interverranno un poeta, Francesco Scarabicchi, e due musicisti, Carlo Forni e Francesco Paladino.
E' la prima volta che un Istituto di storia approfondisce questo specifico aspetto della cultura musicale contemporanea. Dylan e la sua epoca hanno lasciato un segno indelebile nell'evoluzione della societ e del costume ma anche della letteratura e della politica. Obiettivo dell'appuntamento, che anche stage 2012 per l'Istituto marchigiano, proprio sottolineare sul 뱎iano scientifico l'importanza di Dylan nel contesto storico degli anni Sessanta.
L'ingresso libero.

PROGRAMMA:

Istituto Storia Marche
(Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche)


In collaborazione con Comune di Camerano (An),
Cgil Marche, Cisl Marche, Uil Marche
Azienda vinicola Le Terrazze (Numana)
Media partner: Radio TLT (www.radiotlt.it)

Stage estivo  - Camerano (Villa Mancinforte) - 29 30 giugno e 1 luglio 2012


밚ike a rolling stone
꿁ob Dylan e l묨merica degli anni sessanta

Negli anni sessanta tutto era falso, sbagliato, ma non c뭙ra la lingua per dirlo, non c뭙rano le parole.
Fino a quando arrivato Bob, che ci ha dato le parole e le canzoni.
E la prima cosa che ci ha chiesto stata: 첖ome ci si sente a essere cos soli?.
Ed era cos, eravamo soli, nessuno capiva che il mondo stava cambiando.
Ma lui s e ci parlava direttamente, come fossimo degli adulti.
Bob il padre della mia patria musicale, ora e per sempre.
(Bruce Springsteen, Festival di Austin, 16 marzo 2012)




   


   

Venerd 29 giugno dalle 18 alle 23
Presiede Massimo Papini (Direttore Istituto Storia Marche)

Ore 18 Saluti

Ore 18,15
Sergio Sparapani (giornalista), A hard rain뭩 a gonna fall e la crisi di Cuba
Amoreno Martellini (Universit di Urbino), Masters of war e Blowin' in the wind. I pacifisti trovano la colonna sonora

Ore 18,45
Franco Fabbri (Universit di Torino), Il walzer con The Band

Ore 20,30 break

Ore 21.30 Slowband interpreta l묨merica degli anni sessanta

Sabato 30 giugno dalle 18 alle 23
Presiede Paolo Giovannini (Universit di Camerino)

Ore 18,15
Massimo Raffaeli (critico letterario), Dylan e il beat italiano
Luca Andreoni (Istituto Storia Marche), All along the watchtower. Dylan e la Bibbia

Ore 19,00
Riccardo Bertoncelli (critico musicale), Il biennio magico del rock 1965-1966

Ore 20,30 break

Ore 21,30 Dylan tribute con The Weathermen

Domenica 1 luglio dalle 18 alle 23

Presiede Luisella Pasquini (Presidente Istituto Storia Marche)

Ore 18,15
Emanuele Mochi (musicista), When the ship comes in. Il rapporto con Brecht
Daniela Simoni (Centro Studi Licini), Dylan e la Factory di Andy Warhol

Ore 19,15
Alessandro Carrera (University of Houston), To live outside the law you must be honest. Dylan e la giustizia

Ore 20,30 break

Ore 21,30 Francesco Scarabicchi (poeta), Carlo Forni
e Francesco Paladino (musicisti) leggono e interpretano Dylan

Ore 23 Saluti di chiusura

같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같같

첔lla disperata ricerca di un segno il mondo seguiva Dylan aspettando solo che gettasse via una sigaretta. E quando lo faceva, si passava al setaccio il mozzicone, cercandovi un significato. La cosa pazzesca che lo si trovava, ed era pure pregnante (Paul Nelson)

Bibliografia:
- Bob Dylan, Chronicles. Vol.I, traduz. di A. Carrera (Feltrinelli 2004)
- Id., Lyrics 1962-2001, a cura di A. Carrera (Feltrinelli 2006)
- Riccardo Bertoncelli, Un sogno americano. Storia della musica pop da Bob Dylan a Watergate (Arcana 1975 e 1977)
- Id., 1965-1966 La nascita del nuovo rock (Giunti 2011)
- Alessandro Bratus, Bob Dylan. Un percorso in sedici canzoni (Carocci 2011)
- Alessandro Carrera, La voce di Bob Dylan. Una spiegazione dell묨merica
(Feltrinelli 2001/2011)
- Id., Parole nel vento. I migliori saggi critici su Bob Dylan (Interlinea 2008)
- Greil Marcus, Like a rolling stone (Donzelli 2005)
- Id., Bob Dylan. Scritti 1968-2010, prefaz. di R. Bertoncelli (Odoya 2011)
- Franco Fabbri, I gruppi raccontano la storia (첯toria e Problemi contemporanei, 39/2005)
- Id., Around the clock. Una breve storia della popular music (Utet libreria 2008)
- Id., L뭓scolto tab (Il Saggiatore 2005)
- Id., Il suono in cui viviamo (Il Saggiatore 2008)
- Id., Canzone americana e canzone d뭓utore italiana, in M. Ernani, C. Malerba, M. Papini (a cura di), Canzone d뭓utore, canzone politica (affinit elettive 2009)
- Mike Marqusee, Bob Dylan e gli anni sessanta (Il Saggiatore 2010)

Filmografia
- No direction home di Martin Scorsese
- I뭢 not there di Todd Haines

Per la partecipazione allo stage occorre l뭝scrizione all묲stituto per il 2012 (15 euro, 30 con libro in omaggio, 5 euro per studenti)
Per informazioni e adesioni : segreteria@storiamarche900.it o papini@storiamarche900.it
Tel.-fax. 071 202271 - 2071205


 

 
Giovedi 10 Maggio 2012

Guadalajara, Mexico - Auditorio Telmex - May 9, 2012

1. Leopard-Skin Pill-Box Hat (Bob on keyboard)
2. It's All Over Now, Baby Blue (Bob on guitar)
3. Things Have Changed (Bob center stage with harp)
4. Tangled Up In Blue (Bob center stage with harp)
5. Cry A While (Bob center stage with harp)
6. A Hard Rain's A-Gonna Fall (Bob on keyboard, Donnie on electric mandolin)
7. The Levee's Gonna Break (Bob on keyboard)
8. Tryin' To Get To Heaven (Bob on keyboard with harp at very end)
9. High Water (For Charley Patton) (Bob center stage with harp, Donnie on banjo)
10. Forgetful Heart (Bob center stage with harp, Donnie on violin)
11. Highway 61 Revisited (Bob on keyboard)
12. Love Sick (Bob on keyboard)
13. Thunder On The Mountain (Bob on keyboard)
14. Ballad Of A Thin Man (Bob center stage with harp)
15. Like A Rolling Stone (Bob on keyboard)
16. All Along The Watchtower (Bob on keyboard)

______________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan porta la sua storica leggenda nel concerto in Costa Rica

Il famoso songwriter di canzoni folk-pop e di ballate, recentemente nominato per la Presidential Medal of Freedom, entusiasma una folla di circa 4.500 persone in Heredia nel Palacio de los Deportes il 5 maggio.

L뭓spettativa era alta Sabato sera per la prima apparizione del leggendario cantante Bob Dylan in America Centrale.
Gli organizzatori preoccupati di non vendere biglietti a sufficienza per riempire il Palacio de los Deportes che nel 1980 era arena di basket capace di contenere 4.500 persone. Per il concerto qualcuno aveva pagato fino a $ 150 per il biglietto - preoccupato che il suono sarebbe stato confuso, data la carenza strutturale del locale che causa sempre una cattiva acustica. E poco prima dell뭓pertura delle porte, Dylan aveva impedito ai reporters dei media di scattare fotografie durante lo show.
Ma l'ansia si cambiata in euforia quando il 70enne poeta e cantante, sorridendo sornione, saliva sul palco vestito con il suo tradizionale cappello spagnolo, che diventato come il suo marchio di fabbrica. Si impadron subito del ruolo di imbonitore musicale con gli accordi iniziali di "Leopard-Skin Pill-Box Hat".
Migliaia di fans, scesi nella valle centrale da tutti gli angoli del Costa Rica e da altre parti dell'America Centrale, si sono alzati in piedi con un boato di adorazione collettiva. S, Bob Dylan era sul palco.

La diversit nella folla spaziavano dal grigio dei capelli dei vecchi hippies agli adolescenti, ai musicisti, agli scrittori, ai banchieri, tutti radunati dalla rara opportunit di vedere un uomo che ha messo la sua vita nelle canzoni per oltre mezzo secolo.
In un set che durato poco meno di due ore, Dylan ha eseguito 18 brani dal suo repertorio di 600 canzoni, trascorrendo la maggior parte della serata dietro da un organo Korg e riempiendo gli interludi con una serie di assoli di armonica che hanno spinto i fans in delirio ad ogni nota.

Come previsto, la backing-band di Dylan ben padrona dei diversi generi che caratterizzano la sua musica - swing, blues, jazz, country e rock - e con due chitarre, basso elettrico e contrabbasso, batteria e lap steel guitar, hanno fornito un suono caldo e fiammeggiante che ben si adattava all'invecchiamento della voce di Dylan.
Suonare con la leggenda richiede di essere sempre sulla punta dei piedi. C' un approccio inequivocabilmente improvvisato nelle performance live di Dylan, che non suona mai le sue canzoni come sono nelle registrazioni precedenti o nelle classiche degli hits con le quali siamo cresciuti ascoltando la radio. Lui si dimentica talvolta i testi. Fa un assolo di chitarra solo per lanciarsi in un뭓ltra direzione. Lui d ordini in sequenza. E a volte la musica passa in secondo piano rispetto ai testi elegantemente formulati. Ma la band sembra tenere bene il passo.

Al suo secondo brano, "Don뭪 think twice", i fans hanno risposto a ciascuna strofa con fischi e urla, e la band ha suonato con grande stile.
Lo strano fraseggio in "Tangled Up in Blue" non sembrava disturbare nessuno, e la quinta canzone della set list, "Summer Days", un pezzo tratto dal suo album in studio numero 31 "Love and Theft", ha fatto ballare tutti, anche nei corridoi dell뭓rena.
Una delle pi belle canzoni della serata, "Not Dark Yet", da "Time Out of Mind," anche uno dei brani pi esistenzialisti di Dylan: "Senti come la mia anima si trasformata in acciaio. Ho ancora le cicatrici che il sole non ha guarito. ... Sono nato qui e morir qui contro la mia volont. So che sembra che io stia andandomene, ma io sto ancora qui in piedi. "

Quando sei triste devi rifugiarti nel blues, e Dylan lo ha fatto nelle due canzoni seguenti, "Jolene" e "Ballad Of Hollis Brown", una canzone del 1964 che racconta la storia di un povero uomo del Sud Dakota che uccide la sua famiglia e poi si suicida.
Il classico "A Hard Rain A-Gonna Fall" venuto fuori piano, con testi cantati di fretta, con pause di disagio e una band che lottava per seguire il loro leader. Ma lui Dylan, queste sono le sue canzoni, e lui fa quello che vuole.
Poi seguito uno dei momenti migliori della serata, "The Lonesome Death Of Hattie Carrol", un noto brano degli inizi carriera che mette in mostra la capacit incredibile di Dylan nella narrazione: "Oh, ma voi che filosofate sulle disgrazie e criticate tutte le paure, seppellite il vostro volto nello straccio, ora il momento per le vostre lacrime". Una lenta dissolvenza in aggiunta alla bellezza inquietante e al tema preoccupante della canzone.
In questa parte dello show, la maggior parte della gente, affascinata, si era di nuovo seduta, ma "Highway 61 Revisited" ha riportato tutti di nuovo in piedi, e l'energia nella stanza era elettrica come l'album del 1965 che porta lo stesso nome.
I fans hanno apprezzato anche la scelta di Dylan di canzoni popolari per terminare la serata storica, tra le quali "Like a Rolling Stone", "All Along the Watchtower" e "Rainy Day Women # 12 & 35" (anche se senza vendita di alcolici e col divieto di fumare, nessuno avrebbe potuto sballarsi.....).
Alla chiamata alla ribalta, Dylan ha notato un gruppo particolarmente euforico di giovani sul balcone alla sua sinistra. Durante il bis di "Blowin in the Wind", ha camminato a sinistra del palco ed ha eseguito un assolo di armonica personalizzato per il gruppo di fans estasiati, offrendo loro un momento indimenticabile di una notte indimenticabile.
Alla fine ha lasciato il palco come era entrato, sorridendo sornione.

(Fonte: http://www.ticotimes.net/Current-Edition/News-Briefs/Bob-Dylan-lives-up-to-his-legend-at-historic-Costa-Rica-concert_Sunday-May-06-2012)

 

 
Mercoledi 9 Maggio Maggio 2012

Tour news, aggiunta data spagnola

Bob Dylan suoner a Bilbao, Spagna, il giorno 11 luglio

Bob Dylan e la sua band suoneranno nella citt basca di Bilbao al Guggenheim Museum di Bilbao di Abando, Bilbao, Spagna, il giorno 11 luglio, secondo quanto scritto sul sito eitb.com.
Il concerto previsto nella spianata di fronte al museo che potr ospitare 5.000 persone. L뭓rticolo dice che i biglietti saranno in vendita dal 16 maggio. I prezzi saranno di 85 e 45 euro, pi "i costi di distribuzione."

Da EITB:
Bob Dylan sar il prossimo 11 luglio nella citt basca di Bilbao sulla spianata del Guggenheim Museum Bilbao, nell'ambito del programma degli eventi per celebrare il 15 anniversario del museo.
Il cantautore del Minnesota, che arriver nella citt basca un giorno prima che il BBK Festival di musica dal vivo prenda il via, si esibir davanti a 5.000 persone.


Il concerto appena stato confermato dal sito ufficiale di Dylan, anche se senza alcuna informazione sulla vendita dei biglietti al momento di questo post.

Harold Lepidus "Bob Dylan Examiner"
http://www.examiner.com/article/bob-dylan-to-play-bilbao-spain-on-july-11-plus-monterrey-mexico-set-list?CID=examiner_alerts_article

______________________________________________________________________________________________________________

Monterrey, Bellezza e Follia

Bob Dylan fece una volta a Monterrey uno struggente assolo di chitarra nel mezzo di "Simple Twist Of Fate". Forse era un modo per dire: "Sto cercando di fuggire da me, nel modo che posso" in "Things Have Changed". Forse era la nostalgia che ha permeato la serata nella quale ha cantato "Tangled Up In Blue", immerso in una luce stile Della Robbia, una tonalit di blu, come diceva Blanche DuBois, la protagonista del film 밬n tram che si chiama desiderio", il colore del mantello della Vergine. O forse stato quando ha citato direttamente la Blanche e il suo creatore, Tennessee Williams (sempre in "Things Have Changed") per dire: 밡on vi alzate signori, sono solo di passaggio.
Questa l'ultima frase che la Blanche dice in 밬n tram che si chiama desiderio, camminando sorvegliata da infermieri e da un medico, che la accompagnano verso la follia. Ed la follia e le sue molteplici forme, che stata al centro del concerto di Bob Dylan all묨uditorio Banamex di Monterrey, conclusosi poche ore fa.

La follia dal palco, con Dylan in uno dei suoi momenti migliori, in perfetto stato fisico e spirituale pochi giorni prima del suo 71esimo compleanno. La follia di una band che ha fatto il giro del mondo una dozzina di volte e ha un suono impossibile da cogliere pienamente nelle registrazioni, e ancor pi difficile da descrivere in un linguaggio prosaico. Cos si ricorre alla poesia per ottenere una immagine mentale vicino al suono di Bob Dylan e della sua band. La frase viene da Dylan stesso e si trova in "Visions of Johanna", "Il fantasma dell'elettricit urla sulle ossa del suo viso, dove queste visioni di Johanna ora hanno preso il mio posto". Energia che porta questi musicisti ad interpretare a modo loro alcune delle canzoni pi importanti degli ultimi 50 anni, e inevitabilmente viene da sorridere davanti a tanta bellezza.

L'auditorium era il Banamez, pieno al 50% della sua capacit, ma, ma Dylan ha scelto di vedere il bicchiere mezzo pieno ed ha attaccato lo show con tutte le sue energie. Ha aperto, come al solito, con "Leopard-Skin Pill-Box Hat", ma subito son cominciate le sorprese. La seconda canzone della serata stata la scioccante "Man In The Long Black Coat", la storia di una ragazza giovane, quasi una bambina, scomparsa dalla sua casa per andare via con 뱇뭫omo dal cappotto nero", che potrebbe essere la morte ... o la follia.

Avendo visto quasi 60 volte Bob Dylan in concerto, ho pensato che avrei potuto anticipare una piccola selezione delle canzoni sera per sera. Per esempio, se in un concerto suona "Tangled Up In Blue" (uno dei favoriti di tutto il mondo) quasi certamente non suoner "Desolation Row" ("la mia vita cambiata per sempre la prima che la ascoltai" ha detto Tom Russell in una delle sue canzoni).

Se una sera ci dice che la ragazza "non ha lasciato nemmeno una parola" quando se ne and con "The Man In The Long Black Coat", quasi certamente non canter "questa terra condannata definitivamente, da New Orleans a Gerusalemme "in" Blind Willie McTell", un capolavoro che Dylan ha suonato di recente in televisione, durante il tributo a Martin Scorsese ai Critics Choice Awards.

Beh, qualche tempo fa, a Monterrey, tutte queste certezze sono state deluse quando Bob Dylan ha cantato quattro canzoni in un concerto. Quattro cattedrali, travolgenti. Oltre ad una versione superblues di "Cry A While", che ha sempre avuto una forte persa sulla gente, ma mai come stasera, con Dylan che rallentava e lanciava a piacere la sua band nei momenti chiave per aumentare la tensione e ritardarne il culmine.
La follia si trasformata in delirio, su e gi per il palco, ha cantato "Ballad Of A Thin Man", che da molto tempo diventato il momento clou di ogni concerto. Dylan di scena e interroga un uomo che pensa di sapere tutto, giusto in tempo per rendersi conto che non sa nulla, "sta succedendo qualcosa e tu non sai cosa sia, non cos Mr. Jones?" . Alcune delle frasi e la voce erano come un eco di allucinazioni uditive. Ancora una volta la follia.

Subito dopo, "Like a Rolling Stone". Infallibile. La miglior canzone di tutti i tempi. Al termine, uno spettatore troppo entusiasta salito sul palco cercando di avvicinarsi a Dylan, riuscendo ad eludere i servizi di sicurezza che forse dormivano in quel momento. Un momento di caos. Bob non ha battuto ciglio. Quattro anni fa, in Brasile, una bella ragazza di Ipanema era
riuscito a raggiungerlo e baciarlo nel bel mezzo di un concerto. E chi potrebbe dimenticare il pazzo a torso nudo pazzo, con la scritta "Io sono una Bomba sul torso, saltato sul palco del Grammy nel 1998, mentre Dylan stava cantando "Love Sick"?

"Vedrai che ci criticheranno per queste cose" ha detto uno di Monterrey che era vicino a me. "Vedi la sua colpa solo quella di amare Dylan," disse un altro. "Lui pazzo " ha aggiunto un altro. E s, l'uomo era pazzo, come tutti gli altri, come tutti stasera.
Dylan non ha abbandonato il palco. Ha presentato la sua band: Stu Kimball alla chitarra acustica, George Receli (il miglior batterista al mondo) alla batteria, Charlie Sexton alla chitarra, l'amato Tony Garnier (oltre un migliaio di concerti con Dylan) al basso, e per ultimo ho lasciato il polistrumentista Donnie Herron, perch ho qualcosa da raccontare.

Quattro anni fa ho avuto l'opportunit di essere dietro le quinte per tutto il tour messicano di Dylan. Nell묨rena di Monterrey, Donnie era stato soprannominato "Ricardo Montaner" a causa della sua somiglianza con il venezuelano. Ma non erano stati i messicani a chiamarlo cos, ma il personale stesso di Dylan, dopo che avevano visto nella sala da pranzo le foto degli artisti che si erano esibiti nell묨rena. Vedendo Montaner, il capo dei roadies di Dylan (un corpulento uomo con barba bianca e trecce) ha scritto sotto la foto: "Mr. Don Herron ". Ho citato questo episodio perch lo stesso Donnie me lo aveva raccontato, mi aveva anche portato a vedere la foto di Montaner con scritto sotto il suo nome. "Che ne dici di questi ragazzi?" Ha detto, riferendosi a quelli che avevano fatto lo scherzo. Abbiamo riso insieme e deciso di lasciare quel nome sulla foto.

Tornando al presente, la chiusura era "All Along The Watchtower". E nel bis, l'intero pubblico in piedi ha cantato "Blowin' In The Wind". Uscendo, ho capito che c'era la luna piena su Monterrey. Ecco dunque la spiegazione di tanta bellezza e tanta follia.

(Fonte: http://www.sergiozurita.com/belleza-y-locura-bob-dylan-en-monterrey)

______________________________________________________________________________________________________________

Lady Diana ascoltava Bob Dylan                                                          clicca qui

 

 
Martedi 8 Maggio Maggio 2012

Monterrey, Mexico - Auditorio Banamex - May 7, 2012

1. Leopard-Skin Pill-Box Hat
2. Man In The Long Black Coat (Bob on guitar)
3. Things Have Changed
4. Tangled Up In Blue
5. Cry A While
6. Spirit On The Water
7. Summer Days
8. Desolation Row
9. High Water (For Charley Patton)
10. Simple Twist Of Fate (Bob on guitar)
11. Highway 61 Revisited
12. Blind Willie McTell
13. Thunder On The Mountain
14. Ballad Of A Thin Man
15. Like A Rolling Stone
16. All Along The Watchtower

(encore)
17. Blowin' In The Wind

______________________________________________________________________________________________________________

Cerco biglietti per Barolo

Ciao Mr.Tambourine,
come ti avevo scritto i biglietti per Barolo si sono esauriti quasi subito (anche "grazie" a chi ne ha comprati 20 in blocco per rivenderli a 4/6 volte tanto..bella gente che si meriterebbe di sentire sempre e solo la musica che inonda i centri commerciali). Ti chiedo la cortesia di ri-pubblicare questo annuncio sul sito:

CERCO BIGLIETTI PER DYLAN A BAROLO, POSSIBILMENTE 2 MA ALMENO 1. GRAZIE!
CELLULARE: 335.7249905
MAIL: maurilio.n@alice.it

_______________________________________________________________________________________________________________

Not Dark Yet - Costa Rica 2012

 

Rainy Day Women #12 & 35 - Costa Rica 2012

 

Don't Think Twice, It's Allright - Costa Rica 2012

 

 

 
Lunedi 7 Maggio 2012

Heredia, Costa Rica - Palacio de los Deportes - May 5, 2012

1. Leopard-Skin Pill-Box Hat
2. Don't Think Twice, It's All Right (Bob on guitar)
3. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on guitar)
4. Tangled Up In Blue (Bob on keyboard then center stage with harp)
5. Summer Days
6. Not Dark Yet (Bob center stage with harp)
7. Jolene
8. Ballad Of Hollis Brown (Bob center stage with harp)
9. A Hard Rain's A-Gonna Fall
10. The Lonesome Death Of Hattie Carroll (Bob on keyboard with harp)
11. Highway 61 Revisited
12. Love Sick
13. Thunder On The Mountain
14. Ballad Of A Thin Man (Bob center stage with harp)
15. Like A Rolling Stone
16. All Along The Watchtower

(encore)
17. Rainy Day Women #12 & 35 (Bob on guitar)
18. Blowin' In The Wind (Bob on keyboard then center stage with harp, Donnie on violin)

_______________________________________________________________________________________________________________

LIKE A ROLLING STONE

La storia del Rock e degli anni 60 in MUSICA... PAROLE... IMMAGINI

domenica 13 MAGGIO , Caerano di San Marco (TV)
Teatro Maffioli / Villa BENZI-ZECCHINI , ore 18.00 (ingresso libero con biglietto responsabile)



LIKE A ROLLING STONE uno spettacolo/concerto musicale che racconta la nascita del grande rock attraverso
storie aneddoti - immagini proiettate su schermo gigante e musica eseguita dal vivo dalla Mr.AntonDjango뭩 Band .
Il tutto si sviluppa attorno alla vita, musicale e non , di Bob Dylan soffermandosi sul periodo d뭥ro del rock (gli anni
뱒essanta..) e sugli amici che assieme a Dylanhanno contribuito all뭓ffermazione di questo genere quali Rolling Stones e
Beatles, Jimi Hendrix ed Eric Clapton, Chuck Berry ed Elvis, 멌reedence , Animals, Deep Purple.


www.likearollingstone.it

_______________________________________________________________________________________________________________

Joan Baez in Italia a luglio per quattro date                                          clicca qui

 

 
Sabato 5 Maggio 2012

Blowing in the wind -Argentina April 30 2012

 

Tryin' To Get To Heaven - Sao Paulo (22/04)

 

High Water (For Charley Patton) - Sao Paulo (22/04)

 

Not Dark Yet - Sao Paulo (22/04)

 

Simple Twist Of Fate - Sao Paulo (22/04)

 

Things Have Changed - Sao Paulo (22/04)

 

It Ain't Me, Babe - Sao Paulo (22/04)

 

_______________________________________________________________________________________________________________

Buenos Aires, Argentina - Teatro Gran Rex - April 27, 2012

di Alberto Callero

Seconda notte ... Federica, la famosa ragazza italiana che viaggia in tutto il mondo per vedere Dylan, era fuori del teatro per chiedere se qualcuno le dava un biglietto. Poi una voce dice ai fans "Signore e Signori, Columbia Recording artist ..."
Il concerto inizia con Charlie e il suo suono stile bluesy, suono meraviglioso, per cui i 3.500 presenti nell뭙saurito Teatro Gran Rex si sono agitati e hanno cominciato ad urlare fin dai primi accordi di "Leopard Skin Pill Box Hat", pezzo scelto per iniziare lo show come il giorno prima. Il secondo pezzo ha sorpreso il pubblico, una meravigliosa interpretazione di "Girl from the north country". Bobby cominciava a sentirsi di nuovo bene con la sua voce, direi ancora una volta che lui in ottima forma, molto migliore di quella dell ultima visita che fece qui nel 2008. "Beyond Here Lies Nothin'" ormai fa parte normalmente della set list, ed stata suonata come sappiamo in stile "Black Magic Woman". "Tangled up in blue": emozioni in movimento!, seguita da una imprevedibile "Honest with me", con Bob che faceva alcuni solo alla chitarra. In ho pensato che fosse uno stile solistico Alieno!. E' buono? ... E' cattivo?... no, no ... viene da un'altra dimensione, dodici minuti di magia!
"Desolation Row", e Dylan vive e sente la canzone ... a quanto pare una delle sue preferite.
Un altro dei momenti salienti della sera stato molto strano "Cry A While". Cosa stava succedendo? .... Ho pensato che fosse una nuova canzone!. La gente ha dimostrato grande rispetto verso i sei grandi musicisti che stavano suonando.. il silenzio un dono, perch una magnifica "Make Yoy Feel My Love" seguita, con Bobby al centro della scena dicendo che ci stava facendo sentire il suo amore! ". Un momento di pausa per 밚evee뭩" che sempre uno standard classico ogni notte
e ancora rock! Poi venuta la volta di "Love Sick" e penso che lui forse non dovrebbe suonare l'organo Korg in questa canzone, perch una bella melodia e deve forse essere eseguita con lui come frontman, ma solo la mia opinione ...
I tre pezzi seguenti sono stati un altro punto molto grande ... "Simple Twist Of Fate", si sentiva il vero sangue nei solchi in questa canzone. "Thunder on the mountain", una delle migliori interpretazioni degli utimi anni e infatti ho pensato che fosse la versione migliore suonata dal vivo... Poi la fine stava arrivando: "Ballad of a Thin Man" ... Dove sei in questo momento, Mister Jones?. L'assolo di armonica come una cometa che si schianta sulla Terra ... alla fine di "Modern Times". "Like a rolling stone" senza sorprese, buona come sempre," All along the watchtower " venuta dopo la presentazione della band, con grandi applausi specialmente per Tony Garnier e Charlie Sexton, poi le luci si sono spente in attesa del bis: "Blowin' in the wind". Grande ovazione al grido di "One more!" ma ormai era venuto il momento per Dylan di lasciare il teatro. Cos oggi stato il terzo show, e ci sar ancora naturalmente ... Vorrei che potesse firmarmi il libretto della Deluxe Bootleg Series Vol.. 8 ... "you may say I'm a dreamer" !!! potreste dire. Bob in questi giorni grida al pubblico "Vi ho incantato"!. Ci vediamo dopo!

 

 
 

Buenos Aires, Argentina - Teatro Gran Rex - April 30, 2012

di Ricardo Ferrara

L'ultimo show di Buenos Aires stato macchiato nei minuti finali da un ragazzo che ha scalato i 4 gradini della scala che conduce al palco, poi corso verso Bob a baciarlo, e Bob stato preso di sorpresa ed sembrato un p impaurito dal fatto. Le guardie del corpo erano ormai in ritardo quando si sono accorti di quanto stava accadendo e hanno perso il momento giusto per evitare a Bob questo brutto inconveniente. Peccato per Bob e per il pubblico che si stava godendo il concerto, non giusto per la folla terminare il tour argentino con un tale comportamento, attenzione e rispetto degni di alte lodi, un뭓ttenzione mai dimostrata per nessun altro artista.
Lo spettacolo di addio per il pubblico argentino era pi un "arrivederci all'anno prossimo", dopo che i 4 shows di Buenos Aires erano andati completamente sold out. Dopo la sua ultima visita nel 2008, avevo pensato che ci sarebbero state poche chance per il suo ritorno. Ma invece lui tornato, offrendo le sue canzoni con una voce pi forte, con nuovi atteggiamento, come se si fosse svegliato da un sogno lungo 4 anni, dimostrando tutta la sua potenza e tutta la sua energia.
Quindi, il 30 aprile, vigilia della festa dei lavoratori a Buenos Aires, citt conosciuta anche come "La Perla Del Rio De La Plata ", come si dice in spagnolo (The Rio De La Plata's pearl, oppure The River Plate's pearl in inglese) questa sera Buenos Aires aveva meritato di essere chiamata cos, perch era brillante e luccicante come mai aveva fatto per Bob Dylan.

Stesso arrangiamento dondolante per l'introduzione, con Bob alle sue tastiere ancora una volta, "Leopard Skin Pill Box Hat" apre lo spettacolo. Loro suonano a memoria, come se stessero respirando. E' naturale per loro, la 10 volta in questo tour ... bene, bene, bene, quale canzone si avr dopo? La seconda canzone di Bob non inizia con un ritmo lento come tutte le canzoni che aveva scelto per il secondo posto, invece ha fatto una versione oscillante di "Man In The Long Black Coat " che faceva la sua seconda apparizione in questo tour, quella precedente era stata suonata a Belo Horizonte, al numero 12 della scaletta. E' un'altra delle mie canzoni preferite e si poteva sentire l'emozione "....There nothing she said not even a note, she's gone with the man in the long black coat" ", Bob ha tagliato a pezzi ogni riga, due parole, poi, altre due, sempre sottolineando la prima sillaba della prima parola, dandoci suspense, e il colore nero raggiungeva le nostre menti. Prestazione eccezionale, wow! ...Dopo questa canzone?...Ero pronto a ballare l Habanera ascoltando " Beyond Here Lies Nothing"...ma no, ancora una volta "Things Have Changed" torna nella scaletta, quindi sto ballando per questo brano, seduto sulla mia sedia, perch nessuno della folla autorizzato a stare in piedi, quindi ... prender lezioni di ballo per fare il jitterbug rag ... I testi sono cos grandi ...

Fin dall'inizio di questo tour, per "Tangled Up In Blue" Bob ci ha dato il suo miglior canto e suono di armonica, cos ha fatto anche questa volta ...
Come quarto pezzo arriva una sorpresa, "Rollin' And Tumblin', che lo vede rientrare per la prima volta in questo tour. Il riff iniziale mancato e la forza della canzone non esce troppo se non fosse per gli sforzi di Bob al canto ...
"Spirit On The Water", che bella canzone! Splendidamente cantata, tenera, morbida, canto sottile... Poi arriva "Summer Days" eccellente, e sempre meglio di show in show, con un gioioso Bob ...
"Desolation Row" arriva sempre al momento giusto, .. ben eseguita.

Dopo "Desolation" i primi secondi del brano successivo sono riempiti dal suono del banjo, non posso sbagliarmi anche questa volta perch penso ad una sola opzione, "High Water", il tipo di canzone indispensabile in uno show, come quando si va al ristorante e chiedere il pepe o il sale ... Poi arriva il culmine della notte con una delle pi incredibili versioni di "Simple Twist Of Fait", una tristezza di velluto, un dolore di velluto, stelle d'argento cadono sulla giacca di Dylan e rimangono l mentre lui sta cantando. Comincia a suonare un p di chitarra solista, nel suo stile personale, i suoi vecchi ricordi di un amore perduto trasformati in note agrodolci sparse dalla sua chitarra, la gente applaude e si alza per la prima volta durante una canzone e dopo un altra strofa lui suona la "chitarra solista" di nuovo. Il pubblico stregato e sottomesso.

Poi Highway con il suo ritmo contagioso, e penso a Martin Luther King per un attimo, ".... ".... .. "of silence, yeah it can be easily done, down on Highway 61" e poi quella che io e molte altre persone avevamo previsto, un impressionante
ed eccezionale "Blind Willie McTell" venuta direttamente da New Orleans a Buenos Aires, blues trasformato in bellezza, il blues pi elegante che io abbia mai sentito, la versione era come quella che ha fatto nell뭥maggio a Martin Scorsesee. Grazie Bob, per averla suonata a Buenos Aires. stata favolosa ed alla gente piaciuta molto.

 "Thunder On The Mountain" suona ancora con tutto il suo rock, compresa quella melodia "nuova" all'interno della canzone ... poi, oh s ... Signore e Signori, il "Teatro Gran Rex" orgoglioso di presentare uno spettacolo di Bob Dylan, "Ballad Of
A Thin Man" scritto, diretto ed interpretato da Bob Dylan, ma le ombre e le luci hanno un ruolo importantissimo nel suo modo di scrivere,... e alla fine, scusate, alla fine della canzone la folla lo ha ringraziato con un caloroso applauso di entusiasmo.

"Like a Rolling Stone" in uno palco colorato da luci rosse, "Like A Rolling Stone" rosso ora, il rosso del pericolo, attenzione bambola, sei destinata a cadere, voglio godermi questo pezzo pi che posso, la mia ultima occasione per godere 밼ino a chiss quando?. Bob finisce la canzone e immediatamente presenta la sua band, una band "di lusso", se fossero automobili dovrebbero essere tutte Cadillac, Cadillac cabrio con una Rolls Royce ..

Poi arriva la tensione di All Along The Watchtower, Bob canta al centro della scena, yeah Bob "ci sono molti qui tra noi che pensano che la vita sia solo un gioco", lui va alla tastiera per terminare la canzone e scendere al piano di sotto dalla torre di guardia al centro del palco e si prepara per l'inchino, poi esce di scena con la sua band.
Gli applausi del pubblico dicono di volere un altro pezzo, il suo ultimo concerto prima di partire per il Cile. Lui fa il suo rientro finale e le persone vengono fin sotto il palco gridando il suo nome: "Dylan, Dylan, Dylan, Dylan", grida che provengono da ogni parte del teatro, sempre pi forti, hanno toccato il mio cuore fino quasi a farmi piangere, mai sentito un pubblico esprimere cos tanto la sua gratitudine, il suo sentimento per un artista in un modo emozionale e intenso come ha fatto questo pubblico, che acclamava il suo Dylan che pu dare molte, molte cose, la bellezza, la poesia, la pi bella delle melodie, le prestazioni pi importanti, lui pu alleviare almeno un p il tuo dolore, puoi prenderlo ad esempio, ma ti d qualcosa che non non sarai mai in grado di definire, nella sua voce, nel suo cuore, nei suoi occhi ...

Per la sua ultima canzone a Buenos Aires, Bob sceglie "Blowing In The Wind". A met canzone tutti sembrano capire che il tempo sta per scadere. Dico addio a Bob con le mani e gli mando soffiando alcuni baci, il mio amico Adrian solleva una bandiera che dice: "Viva Bobby", una ragazza dal pubblico grida, invitando Bobby a vivere in Argentina per sempre, poi arriva il momento in cui il tutto guastato da un ragazzo tra il pubblico, il ragazzo del quale ho parlato all뭝nizio... sale i gradini del palco e corre verso Bob, non importa Bob, continua con questa notte deliziosa.

Il mio amico Nahuel, il mio amico Adrian, e molti altri, me compreso, abbiamo cominciato a risparmiare i soldi per i prossimi concerti in Argentina, non vogliamo perderne nemmeno uno. Non posso andare in Cile questa volta, sono a corto di soldi, ma sono contento di aver visto 8 degli 11 spettacoli in Sud America e di averli apprezzati tutti. Mi piaciuto il mio lungo viaggio in Sud America, mi sono divertito un sacco in ogni citt che ho visitato, ogni paesaggio che ho visto e ogni persona che ho incontrato .. Grazie a Federica e tutte le persone buone che hanno viaggiato con me di citt in citt, da paese a paese, abbi cura di te Bobby, ci vediamo presto, magari l'anno prossimo? Vorrei che tu potessi, fino ad allora, si, mi mancherai un casino. Spero che tu abbia fatto un buom viaggio per andare in Cile e ti auguro di dare un grande show stasera!

 

 
Giovedi 3 Maggio 2012

Santiago, Chile - Movistar Arena - May 2, 2012

1. Leopard-Skin Pill-Box Hat
2. It Ain't Me, Babe (Bob on guitar)
3. Things Have Changed (Bob on harp)
4. Tangled Up In Blue (Bob on harp)
5. Beyond Here Lies Nothin' (Bob on guitar)
6. Desolation Row (Donnie on electric mandolin)
7. Cry A While (Bob on harp)
8. Tryin' To Get To Heaven (Bob on harp)
9. The Levee's Gonna Break
10. Simple Twist Of Fate (Bob on guitar)
11. Highway 61 Revisited
12. Love Sick
13. Thunder On The Mountain
14. Ballad Of A Thin Man (Bob on harp)
15. Like A Rolling Stone
16. All Along The Watchtower

(encore)
17. Blowin' In The Wind (Bob on harp, Donnie on violin)

_______________________________________________________________________________________________________________

Buenos Aires, Argentina - Teatro Gran Rex - April 28, 2012

di Ricardo Ferrara

28 aprile, serata un p fredda, e sarebbe stato un normale Sabato sera in Buenos Aires se non fosse per il fatto che Bob Dylan in citt e in procinto di suonare il suo terzo show in Argentina, nono concerto del suo tour in Sud America. C믦 stata una leggera pioggia ad inizio della sera mentre stavo viaggiano in bus da Quilmes, la citt dove vivo, a circa 30 km a sud di Buenos Aires. Sto cercando di arrivare in tempo per il concerto. Sono molto, molto in ritardo.

Le prestazione di venerd stata una delle migliori che ho visto, ma ho sempre lo stesso feeling con i suoi spettacoli, perch ogni concerto di Dylan diverso e unico, sempre mutevole e lucente di cose nuove, cos, il Sabato sera Bob era pronto a farlo nuovamente. Gli stessi dondolanti accordi di chitarra per l'introduzione di una perfetta 밚eopard Skin Pill Box Hat". Il concerto era sold out di nuovo e Dylan sembrava ancora pi rilassato della notte prima ... per la seconda canzone si prende
la sua chitarra elettrica e inizia "To Ramona" che fa la sua prima apparizione in questo tour, Martha, una super fans argentina di Dylan, ha recentemente pubblicato nel suo Facebook una linea significativa di questa canzone "...there큦 no one to beat you, no one to defeat you except the thoughts of yourself feeling bad" "... (nessuno ti pu battere, nessuno ti pu sconfiggere, se non il pensiero di te che stai male), e mi ha ricordato ancora una volta come vere e reali siano queste parole, ho immaginato che stesse cantandole proprio per lei. Momento molto emozionante ... Poi arriva "Beyond Here Lies Nothing", posto ancora una volta come terza canzone in scaletta, arrangiata stile Black Magic Woman, con i suoi stop, con il suo suono solido, il ritmo tipo Habanera, e la chitarra di Bob tagliente come la lama affilata di un rasoio...
"Tangled Up In Blue" ci viene servita con il primo brillante assolo di Bob all뭓rmonica che produce il primo ruggito della folla ... amo quella canzone e quando ero on the road al seguito di questo tour mi piaceva ascoltare che le linee che dicono "I don`t know what they do with  their lives, but me I`m still on the road" nel mio lettore cd, ... poi ecco "Summer Days" ... una versione piena di energia, molto simile a quella del disco, sempre una canzone piacevole ... Poi la seconda sorpresa della
notte, "Not Dark Yet", interpretata per la seconda volta in questo tour, la prima era stata a Sao Paulo il 21 aprile, canto intenso e toccante, come una preghiera, "Bob mi hai insegnato a vivere in questo mondo pieno di menzogne e ogni volta che lo sento ridire da te non posso fare a meno di sorridere", ero in attesa di questa canzone, soprattutto questa, quindi, grazie Bobby ...

"Jolene" fa la sua prima apparizione nel 2012 tour, qui il canto di Bob rock puro, il miglior rock che io l뭓bbia mai sentito cantare. Una volta ancora lui "gioca" con la sua band, la ferma e la fa ripartire un paio di volte ... dopo? .. Bene, bene, bene, che bella sorpresa, inizia il banjo. Ho tre opzioni a cui pensare, ma nessuna di esse si realizza, magnifica, eccezionale "Ballad Of Hollis Brown", con (per me) un nuovo arrangiamento, superba, il momento pi alto della notte... dopo questa viene "Hard Rain A-Gonna Fall", con il canto di Bob sempre buono come la notte precedente, vale a dire buono come sempre .. In Brasilia, mi era sembrato sentirlo cantare "I've been in the front rows of a Bob Dylan Crowd", ma no, anche se lui del segno dei gemelli, non era nelle prime file, era sul palco per fortuna.

Ieri Eduardo Bueno ha scritto una recensione nella quale si chiedeva come Bob pu cambiare il suo umore da una canzone all'altra, come pu farlo, come se lui fosse due persone allo stesso tempo, E un mistero anche per me, forse a causa del suo istrionismo, o forse a causa del suo segno zodiacale, i Gemelli ....

"The Lonesome Death Of Hattie Carrol" ha veramente segnato lo spettacolo ... Ancora una volta una canzone che parla di compromessi sociali, una delle mie canzoni preferite, anch뭙ssa alla sua prima apparizione in questo tour, nuovo ricco arrangiamento, come una nuova canzone, solo il coro rimane uguale, il mio amico Nahuel che ha visto lo spettacolo lontano da dove mi trovavo io, ha detto che in quel momento avrebbe voluto essere vicino a me, in modo che gli avrei potuto dire il titolo di questa canzone ... ancora una volta, Bob sta dando nuova vita a questi testi, cambiando la melodia dei versi e cantandoli in modo diverso ... In "Highway 61" nella prima riga il "no" di "Dio dice No" incredibile buono, l뭝ntensit del dialogo tra Abramo e Dio sempre diversa ogni show, in questa serata l뭜a interpretata perfettamente. Ora, hey man, una "Forgetful Heart, davvero scioccante, non si mette una maschera qui, invece, se la toglie, il vero Dylan, solo un uomo come lui sa cantare per il suo cuore smemorato. Non c믦 nessuno in teatro ora, lui solo col suo cuore smemorato, mi ha commosso profondamente questa prestazione che andata al di l delle parole, questa canzone da sola valeva l'intero spettacolo, e il violino ha dato ad essa il colore giusto per questo spettacolo incredibile. Finisce la canzone ed il pubblico applaude senza parlare o gridare, un momento commovente, nel quale nessuno poteva dire una sola parola.

"Thunder On The Mountain", ritmo piacevole con l'umore del brano precedente, poi, un'altra ballata, 밄allad Of a Thin Man, Todd Haynes e Claire Blanchett hanno fatto un buon lavoro in quel film, manon buono come Bob sta facendo ora, dopo tutto, lo scrittore ed il proprietario della canzone. Prestazione brillante, molto gradita dal pubblico ... adesso s Bob, siamo pronti per "Like A Rolling Stone", la terza strofa mancata negli ultimi spettacoli di questo tour. Il pubblico di nuovo contento, ma un pubblico molto tranquillo. Dopo questa canzone Bob presenta la sua band, poi tutti lasciano il palco fino a che arriva l'ovazione folla che chiede un bis ... Bob torna di nuovo e canta "Blowing In The Wind". Lui soffia nella sua armonica guardando verso il pubblico ... un bel finale, con Bob che sembra cos giovane, anzi lo ..

Stasera stao l'ultimo dei quattro spettacoli di Bob in Buenos Aires, ed io non ho osato arrivare in ritardo, certo, non me lo sarei perdonato. .

 

 
Mercoledi 2 Maggio 2012

Il concerto di Barolo sold out

Biglietti spariti in pochi giorni, infatti l'unica data italiana di Bob al "Collisioni Festival" di Barolo (Cn) prevista per il 16 Luglio risulta essere sold out da tempo. Per i fans italiani le speranze di trovare qualche biglietto sono quasi nulle, si pu solo sperare in un colpo di fortuna di qualche amico che, dopo aver comperato i biglietti, non abbia la possibilit di andare al concerto. C' un circuito alternativo (non so esattamente come funziona) che mette in vendita online dei biglietti per Barolo ad un prezzo quasi raddoppiato, ma sinceramente non mi sento di consigliarlo a nessuno, quindi eviter di farvi la segnalazione, se proprio volete provare, con Google lo troverete facilmente.

_______________________________________________________________________________________________________________

Barolo capitale del rock e della letteratura                                            clicca qui

_______________________________________________________________________________________________________________

Barolo capitale del rock e della letteratura                                            clicca qui

_______________________________________________________________________________________________________________

Buenos Aires, Argentina - Teatro Gran Rex - April 30, 2012

1. Leopard-Skin Pill-Box Hat
2. Man In The Long Black Coat (Bob on guitar)
3. Things Have Changed (Bob on harp)
4. Tangled Up In Blue (Bob on harp)
5. Rollin' And Tumblin'
6. Spirit On The Water (Bob on harp)
7. Summer Days
8. Desolation Row (Donnie on electric mandolin)
9. High Water (For Charley Patton) (Bob on harp, Donnie on banjo)
10. Simple Twist Of Fate (Bob on guitar)
11. Highway 61 Revisited
12. Blind Willie McTell (Bob on harp, Donnie on banjo)
13. Thunder On The Mountain
14. Ballad Of A Thin Man (Bob on harp)
15. Like A Rolling Stone
16. All Along The Watchtower

(encore)
17. Blowin' In The Wind (Bob on harp, Donnie on violin)

_______________________________________________________________________________________________________________

Buenos Aires, Argentina - Teatro Gran Rex - April 28, 2012

di Steinar Daler

Sabato sera al Teatro Gran Rex stata una notte da ricordare per pi di una ragione. Il motivo principale potrebbe essere stato che avevo un biglietto di prima fila, ma molto pi importante, si rivelato essere un concerto eccezionale. Sicuramente uno o due livelli sopra i due precedenti, perch?
C'erano 7 nuove canzoni nella scaletta che non sono state suonate nelle due serate precedenti. Dopo 밣ill Box ho sentito che iniziava 밫o Ramona. E stata una bella canzone, e la versione di stasera stata calda e tenera. Dopo ci sono stati due cavalli di battaglia molto ben eseguiti, 밄eyond e 밫angled, e poi Bob ha iniziato a suonare il pianoforte e tutti noi abbiamo riconosciuto 밪ummer Days. Ma credo che ci fosse qualcosa di strano con la ritmica di Bob che la band non riusciva a seguire, e la versione risultata piatta alle mie orecchie, ma alla fine si scoperto che questo stato il solo brano della serata che non ha funzionato, solo una cattiva prestazione, tutti gli altri son stati buoni o molto, molto buoni, come il brano venuto dopo, 밡ot Dark Yet. Quando Bob suona uno dei suoi veri capolavori come ha fatto con questa bella canzone che veniva dal cuore, il fraseggio quasi ti faceva venire da piangere e sorridere allo stesso tempo. 밓olene poi seguita, un pezzo nuovo per il tour, una canzone buona che fa muovere i piedi. Avevo bisogno di questa canzone dopo 밡DY.
E poi, un altro pezzo nuovo per il tour, 밐ollis Brown. Molto ben eseguita e buona come tutta la serata, 밐ard Raiin , cantata con un p di 뱒taccato, gran parte del pubblico sembrato gradirla. Poi ha interpretato il quarto pezzo nuovo del tour, 밐attie Carroll. E stata piacevole, ma ho sentito versioni migliori. -Bob ha iniziato fuori tempo e sbagliato pure una parte del testo. 밐ighway 61 buona come di consueto, alcune persone con cui ho parlato hanno detto che stata meglio del solito. 밊orgetful Heart stata bellissima e commovente come in tutte le versioni negli ultimi due anni.
Un altra sorpresa per me stata 밫hunder On The Mountain. Certo non una sorpresa perch l뭜a suonata, ma c'era qualcosa nel suo modo di cantare che stato superiore alla maggior parte delle altre versioni che avevo sentito. Non vedo l'ora di sentirla di nuovo quando le registrazioni del concerto cominceranno a circolare. 밄allad Of A Thin Man stata naturalmente un'altra versione molto ben eseguita ed sembrato che tutto il pubblico l뭓bbia apprezzata. Il finale normale con 밚ARS, 밯atchtower e 밄lowin In The Wind. Sia Watchtower e Blowin뭤 sono state migliori che nei due giorni precedenti, Bob era pi dentro di esse. Mi auguro che possa essere ancora 밺entro per il prossimo concerto di lunedi.

_______________________________________________________________________________________________________________

Bob Dylan Campus
AUDITORIUM MILANO LINGUE - Sabato 12 Maggio 2012 - Ore 21:00
Via Alex Visconti, 18 Milano (MM1 Molino Dorino)


Una cosa era sicura: che i miei testi avevano toccato un nervo mai toccato prima, ma se le mie canzoni si riducevano alle parole allora perch Duane Eddy, il grande chitarrista di rock and roll, ne aveva registrato un album di versioni puramente strumentali? I musicisti l뭓vevano sempre saputo che nelle mie canzoni c뭙ra qualcosa di pi che non le sole parole, ma la maggior parte della gente non fa il musicista.
Bob Dylan, Chronicles (2004)
BOB DYLAN CAMPUS uno spettacolo dedicato all뭓rtista che pi di altri ha non solo influenzato la musica della seconda met del Novecento, ma ha rappresentato la 밹olonna sonora di pi generazioni.
Lo spettacolo corredato dalla proiezione di immagini e testi tradotti in italiano delle canzoni eseguite, cos da aiutare lo spettatore alla comprensione dell뭥pera di Bob Dylan nel suo insieme.
BOB DYLAN CAMPUS stato ideato per onorare l뭓rtista, gi proposto per il premio Nobel per la Letteratura, nella ricorrenza del suo compleanno (il prossimo 24 maggio). Un뭫lteriore, significativa ricorrenza riguarda il fatto che quest뭓nno Amnesty International 밹ompie 50 anni, celebrati dall뭫scita di un cofanetto (Chimes of Freedom) di canzoni di Bob Dylan interpretate da 80 artisti.
BABY BLUE DUET, formato nel 2009 da Giovanna Mantegazza (voce) e Emilio Gramegna (chitarra e armonica), si esibito con un repertorio dedicato a Bob Dylan in numerose occasioni, in particolare presso circoli ARCI di Milano e ha organizzato e presentato assieme alla Slow Train Band lo spettacolo multimediale 밄ob Dylan Campus in onore del 70esimo compleanno di Dylan alla biblioteca comunale di Zona 9 sotto l뭙gida dell묨ssessorato alla Cultura del Comune di Milano.
SLOW TRAIN BAND, formata nel 2005 da quattro musicisti dell'area milanese, viene considerata una delle migliori band dedicate al repertorio di Bob Dylan, tanto da essere l'unico gruppo italiano invitato al DylanFest 2008 e 2011, prestigioso festival internazionale che si svolto a Moville, Co.Donegal (Repubblica di Irlanda), insieme a band e artisti provenienti da tutta Europa.

_______________________________________________________________________________________________________________

Ballad Of A Thin Man - Argentina (Teatro Gran Rex) 28-04-2012

 

 

 

MOTORE DI RICERCA INTERNO

cerca in maggiesfarm.eu

your holiday in the peaceful Tuscan countryside

invia le tue e-mail a : spettral@alice.it

il presente sito, amatoriale, non riveste alcun carattere commerciale, ma intende solo onorare l'artista cui dedicato. I testi delle canzoni e le immagini che appaiono in questo sito sono coperti da copyright ed appaiono a solo scopo illustrativo e di studio (diritto di citazione), appartenendo ogni titolo di propriet e di utilizzo ai rispettivi autori ed editori. Gli aventi diritto potranno richiedere la rimozione delle pagine qualora si sentano lesi.  Nella nostra personale convinzione che questo sito, come altri simili, non possa che costituire di riflesso un veicolo promozionale. Ove possibile verranno riportate le fonti.

send your e-mail to : spettral@alice.it

this amateur site has no commercial character, but will only honor the artist which is dedicated. The lyrics and images that appear on this site are copyrighted and are for illustration purposes only and study (right to quote), and belong to each title and use to their respective authors and publishers. Rightholders can request removal of pages if they feel damages or injuried. Is our personal conviction that this site, as similar ones, can only be a reflection of a promotional vehicle. Where possible the sources will be listed.

PREVIOUS PAGE - PAGINA PRECEDENTE

ARCHIVIO NEWS                                                            ARCHIVIO TALKING